News

Second Wind è un’espansione non ufficiale per The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Game

Annunciato Second Wind, una nuova espansione non ufficiale per The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Annunciato Second Wind, una nuova espansione non ufficiale per The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Marzo 23, 2021

Pianificato anche un porting per Nintendo Switch

Cemu è un noto emulatore che permette di riprodurre molti titoli usciti su Wii U in maniera ottimale, e viene spesso utilizzato per giocare a The Legend of Zelda: Breath of the Wild. È proprio in quest’ultimo titolo che la comunità si è divertita a creare un sacco di mod. Hanno aggiunto Geralt di The Witcher e CJ di Grand Theft Auto: San Andreas come personaggi giocabili, trasformato la motocicletta di Link in un Sonic cavalcabile, aggiunto la visuale in prima persona, creato dungeon personalizzati e molto altro.

Second Wind è una mod che viene definita dai suoi creatori come “un’espansione della storia su larga scala”, che includerà anche elementi di altre mod per alterare l’aspetto del gioco originale. Per gli sviluppatori della mod, si tratta di dare nuova vita a un gioco che è diventato obsoleto per alcuni giocatori, specialmente dopo aver attraversato troppi santuari che risultavano simili.

Lo sviluppo è ancora in corso (risulta completato al 60%, ed è pianificato un porting anche per Nintendo Switch) e tra gli elementi che il progetto intende aggiungere ci sono otto nuove aree, incluso un hub chiamato Villaggio Ordon, 15 missioni secondarie, 38 nuovi cibi, 28 animali (comprese varianti di quelle esistenti) e nuovi attacchi, oltre alle maschere e le gossip stones viste nei precedenti capitoli di Zelda. Verranno inoltre revisionati tutti i 120 santuari per renderli unici, così da fornire “nuovi enigmi, soluzioni alternative, nuovi incontri con i nemici e altro ancora”.

Potrebbe interessarti: Ecco come girerebbe The Legend of Zelda: Breath of the Wild a 8K con ray tracing

Voi cosa ne pensate? Quali nuovi contenuti vorreste vedere nell’atteso sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Fonte: YouTube,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *