Recensioni

Children of Morta – Recensione corrotta

Game

Recensione di Children of Morta

Recensione di Children of Morta

Nintendo Switch
Dicembre 9, 2019
Genere
Action-RPG Roguelike
Lingua
Inglese
Multiplayer
Si (locale, 2)

Dagli angoli più remoti del pianeta arriva una piccola perla

Children of Morta è un gioco d’azione che mescola una progressione da gioco di ruolo, un combat system semplice ed immediato, elementi randomici da roguelike, in un mix che funziona alla grande.

L’incipit della vicenda è molto lineare. Sulle pendici del Monte Morta, trova dimora la famiglia Bergson, che ha il compito di vegliare su questo luogo da innumerevoli generazioni. La malevola Corruzione è tornata e si sta espandendo dal monte nel mondo. La famiglia quindi deve risvegliare tre spiriti, affrontando numerosi labirinti, per porre fine a questa minaccia.

Si, davvero di una bellezza inimmaginabile

Il punto di forza di Children of Morta è nel suo concentrarsi sulle vicende familiari e non sulla storia di fondo. Ad ogni rientro dalle scorribande ne ldungeon, assisterete a tante, piccole scene che andranno a sviluppare ed espandere il carattere di tutti i componenti dei Bergson. Col tempo, vi affezionerete a questa famiglia. La stupende presentazione audiovisiva, con animazioni convincenti ed un narratore sempre sul pezzo, aiutano a vendere il tutto.

Sempre un passo verso il traguardo

E questo è solo uno dei modi nel quale Children of Morta cerca di staccarsi dalla natura un po’ “becera” dei Roguelike. Di base dovremmo affrontare numerosi labirinti tematici, con stanze composte al volo dall’algoritmo di mescolamento messo a punto dagli sviluppatori. Nei livelli saranno presenti numerosi power up, recuperabili in stanze apposite o lasciati da nemici particolarmente forti. Cercare in lungo e largo e recuperare tutto è fondamentale per migliorare le proprie possibilità di successo. Abbiamo potenziamenti in grado di emettere scudi di fulmini intorno al nostro personaggio, aiutanti che combatteranno insieme a noi, torrette e la possibilità di diventare invisibili tra le tante altre cose.

La nonna è il miglior personaggio

Quando le forze nemiche avranno la meglio su di noi però, non stiamo premendo un pulsante di reset. Torneremo nella nostra dimora ed assisteremo ad una nuova scena della famiglia per prima cosa, addolcendo la sensazione di non avercela fatta. Poi potremmo spendere tutti i soldi recuperati nella sessione per migliorare caratteristiche di attacco, punti vita, drop, esperienza e quant’altro, per ritentare più forti di prima. Il loop che si genera è a mio avviso ottimamente bilanciato, andando a stemperare di molto i “difetti” dei roguelike puri che possono allontanare un pubblico meno avvezzo alla loro natura hardcore.

Un altro modo dove il gioco prova a dare un po’ di varietà alla struttura è nella sua gamma di personaggi. Potremo affrontare l’avventura con uno tra sei membri della famiglia, ognuno con un suo albero di progressione abilità ed uno stile di combattimento. Le basi sono uguali per tutti. Un tasto adibito all’attacco, due abilità speciali ciascuno ed un numero variante di schivate con cooldown. Avrete il paladino con scudo in grado di assorbire i danni nemici, il ladro che è un turbine di attacchi, il tipo grosso col martellone e così via. Sono rappresentati un po’ tutti i cliché da battaglia del genere.

Non ho screenshot con più nemici su schermo perché ero concentrato a sopravvivere

Una famiglia eterogenea

Il gioco incoraggia il cambiare costantemente personaggio in due modi: l’albero delle abilità presenta a specifici livelli dei bonus passivi che influenzano tutti i membri della famiglia e se si usa sempre lo stesso personaggio, questo soffrirà da affaticamento da Corruzione e vedrà i suoi punti vita ridotti.

Provare tutti i personaggi è divertente e di sicuro troverete qualcuno con il quale sarete a vostro agio. Qui ho trovato l’unico vero passo falso nel design del gioco. Ci sono 4 personaggi corpo a corpo e due a distanza ed ho notato un generale abbassamento della difficoltà con i personaggi da tiro. Poter attirare i nemici ed evitare il corpo a corpo è un indubbio vantaggio.

Nonostante questo, ci si diverte parecchio in tutte le 15 circa ore necessarie a portarlo a compimento, avendo davvero pochi punti dove il gioco va incontro a frustrazione o necessità di grinding.

Nei dungeon di saranno alcune quest secondarie, per loot e collezionabili

QA da migliorare

A livello audiovisivo, il gioco convince tantissimo. La pixel art è bella, dettagliata al punto giusta e trasuda personalità. Nota dolente invece per il lato bug e prestazioni sulla console ibrida di Nintendo. La prima cosa che vi colpirà saranno i caricamenti, davvero lunghi. Fortunatamente non sono frequentissimi, ma uccidono in un paio di occasioni in fluire del gioco.

A questo si aggiunge un bug del codice. All’inizio non stavo avendo problemi con il gioco perché la routine quotidiana mi stava costringendo ad 1-2 run da 20 minuti l’una prima di spegnere la console. Quando invece ci si vuole dedicare più tempo sopra, il codice dietro all’audio inizia ad accumulare errori, che portano a glitch audio, rallentamenti nel gioco, per finire in crash. Gli sviluppatori sono a conoscenza del problema ed una patch verrà rilasciata si spera a breve.

Lo screen col quale diventerete più intimi di tutti.

Il gioco supporta il multiplayer locale, in grado di trasformare in modo molto profondo l’esperienza momento per momento, mentre quello online arriverà in un update futuro. Gli sviluppatori hanno in mente di aggiornare il loro prodotto nel corso del 2020.

Children of Morta è un gioco validissimo. Il gameplay semplice cattura e diverte, così come la storia e la struttura lo rendono un gioco approciabile da un pubblico più ampio dei “soliti” roguelike. Gli sviluppatori di origine Iraniana di Dead Mage hanno confezionato il loro primo “grande” gioco facendo davvero un ottimo lavoro. Speriamo riescano a limare il lato tecnico su Switch velocemente.

0
10
8
Loop di gioco avvincente, cast intimo e presentazione ad alti livelli elevano questo indie dalla massa
Magasce tecniche fanno si che l'esperienza non sia pulita come dovrebbe. Sbilanciamento tra personaggi corpo a corpo ed a distanza

MODUS OPERANDI

Giocato per una quindicina di ore fino a raggiungere il finale, grazie ad un codice gentilmente offerto dal publisher

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *