News

Castlevania Advance Collection, l’annuncio è imminente?

Game

L’organo di classificazione governativo australiano ha classificato una misteriosa “Castlevania Advance Collection”: Konami sta per fare il suo annuncio?

L’organo di classificazione governativo australiano ha classificato una misteriosa “Castlevania Advance Collection”: Konami sta per fare il suo annuncio?

castlevania advance collection
Giugno 19, 2021

Il titolo è già stato classificato

Una delle IP a cui i fan di Konami sono più affezionati è senza dubbio Castlevania, che nonostante non riceva nuovi giochi da anni è ancora sulla cresta dell’onda, con un interesse rinnovato dalla serie animata Netflix e dalle varie remastered uscite negli anni.

C’è da dire che, in effetti, molti dei capitoli classici della saga sono invecchiati piuttosto bene e sono meritevoli di essere riscoperti: le raccolte Castlevania Anniversary Collection e (soprattutto) Castlevania Requiem sono sicuramente da considerare per l’acquisto ma ancora molti titoli mancano all’appello.

Potrebbe interessarti:
Castlevania: una nuova serie Netflix è in produzione

Le cose potrebbero presto cambiare con la Castlevania Advance Collection, che dal nome non può che indicare una raccolta dei titoli della serie usciti per Game Boy Advance. La collection non è ancora stata annunciata ufficialmente, ma i suoi dati sono (almeno in parte) apparsi sull’organo governativo australiano di controllo e classificazione.

Di dati utili all’identificazione effettiva ce ne sono ben pochi: di fatto non sappiamo se si tratta di una semplice collezione, di una remastered o di (improbabili) remake, lo Studio effettivo di realizzazione né su quali hardware girerà il tutto: sappiamo però che si tratta di un titolo multipiattaforma, possiamo presupporre per Nintendo Switch, PC e PlayStation, quantomeno.

I titoli al suo interno? Essendo una “collection” si tratterà almeno di due titoli, ma il problema è che, se su Game Boy Advance sono stati rilasciati tre diversi giochi: Circle of the Moon (2001), Harmony of Dissonance (2002) e Aria of Sorrow (2003), si tratta però di avventure ambientate in continuity non dirette, con protagonisti e storyline differenti, e con Aria of Sorrow dotato sì di un sequel diretto (Castlevania: Dawn of Sorrow) ma uscito per Nintendo DS, e quindi probabilmente non considerato per questa collection (anche in virtù delle problematiche relative al doppio schermo).
Non ci resta che attendere un annuncio ufficiale da parte di Konami per saperne di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *