TCG

TCG – Quando meno te lo aspetti… Salamence Vmax

Game

Non ci saremmo mai aspettati di vedere questo mazzo funzionare così bene.Ci voleva lo zampino dell’amico Joaquin.Fabri ci racconta questo inatteso protagonista dell’ultimo Lost Zone Online League.Buona lettura! Professor Vinch Bella raga dal vostro Fabri […]

Non ci saremmo mai aspettati di vedere questo mazzo funzionare così bene.Ci voleva lo zampino dell’amico Joaquin.Fabri ci racconta questo inatteso protagonista dell’ultimo Lost Zone Online League.Buona lettura! Professor Vinch Bella raga dal vostro Fabri […]

Maggio 18, 2021

Non ci saremmo mai aspettati di vedere questo mazzo funzionare così bene.
Ci voleva lo zampino dell’amico Joaquin.
Fabri ci racconta questo inatteso protagonista dell’ultimo Lost Zone Online League.
Buona lettura!

Professor Vinch


Bella raga dal vostro Fabri e benvenuti in questo nuovo articolo di Lost Zone TCG!

Io sono esterrefatto!
Inizio così un articolo nel quale vi parlerò di un mazzo che non solo era sparito da mesi, ma che non era mai stato considerato neanche lontanamente tra i top deck.
Eppure (UDITE UDITE) all’ultimo Lost Zone Online League (con oltre 80 partecipanti) è riuscito ad arrivare fino alla Top 8!
Si tratta di Salamence VMAX… Pensate sia uno scherzo? NO! È la cruda realtà.
Questo lucertolone azzurro ha fatto un percorso di swiss eccezionale ed ha eliminato in Top16 niente popò di meno che un Mew3 Grass, uno dei mazzi più in forma del momento.
Mi piace scrivere di mazzi in generale, ma quando devo raccontare di gloriose imprese fatte da mazzi che non ti aspetti (ne ora ne mai) sono ancora più gasato.

La lista che vi presentiamo è quella di Joaquin Orrego Jong, un ragazzo peruviano noto alla cronaca per aver disputato un grande LZOL anche nella prima edizione.
Leggiamo insieme da quali carte è composto questo Deck.

LA LISTA

4 Salamence V DAA

Quasi impossibile riuscire ad attaccare con lui ma se per puro caso aveste tutti i VMAX tra i premi e riusciste a caricare con 3 energie questo Salamence V, potreste usare il suo primo attacco “Volo Radente” che con 3 energie incolore infligge 30 danni a tutti i Pokémon dell’avversario, oppure con 4 energie incolore potreste usare “Grantempesta”, per 160 danni.

4 Salamence VMAX DAA

Facciamo finta di non aver letto il V e concentriamoci sul VMAX. Con 1 energia incolore abbiamo a disposizione “Doppiosonico” che infligge 40 danni a 2 Pokémon dell’avversario, quasi autowin contro mazzi “piccoli” come Mad Party (salvo la presenza di Mew).
Il secondo attacco “Ali Max” con 4 energie incolore infligge 240 danni, ma non possiamo utilizzarlo nel turno successivo.

1 Crobat V DAA
1 Dedenne-GX UNB
1 Eldegoss V RCL

Pacchetto di supporto da “allarme rosso”, immancabile in quasi ogni mazzo almeno un 1x di questi 3 Pokémon.
Se non abbiamo la carta Aiuto ma abbiamo una Ball, la soluzione è servita.

1 Zigzagoon de Galar SSH
1 Tapu Koko Prisma TEU

Giocare solo 2 energie Lampo per giustificare la presenza di questo Koko è da folli.
Ma è anche vero che le Energie Lampo non danno fastidio e anzi, possono essere assegnate a Salamence manualmente, mentre il Tapu Koko può starsene buono buono nel mazzo finché la sua presenza non sarà richiesta tramite una una ball.
Un boost importante per riuscire a fare “Ali Max” caricando un VMAX da zero.

3 Jirachi TEU
1 Mimikyu CEC
2 Bendavitale

Questo oggetto fa parte di una combo importante; ci permette di infliggere 10 danni in più, che sommati all’energia potente (+20 danni se assegnata ad un Pokémon incolore) fanno +30, per un totale di 270 danni con l’attacco “Ali Max”. Praticamente il danno sufficiente per eliminare un Tag Team in un solo colpo. -“Eh ma ADP ha 280 punti salute”-
C’è lo Zigzagoon, prego!

3 Comunicazione Pokémon
2 Demetra
1 Ester

Considerando che il nostro unico attaccante è un Pokémon V che si evolve in VMAX, incontrare un mazzo con Altaria, Decidueye o Zamazenta V significherebbe autoloss senza questa carta. Ester ci consente di NON considerare alcun effetto sul Pokémon difensore permettendoci così di attaccarlo e, visti i danni che fa il nostro bel drago, infliggere il KO in un solo colpo

2 Ordini del Capo
1 Caos Gravitazionale
2 Avicoltore
4 Velox Ball
3 Marnie
4 Retino di Recupero
1 Scartaoggetti
4 Ricerca Accademica
4 Scambio
2 Energia Lampo
4 Energia Incolore Potente
4 Energia Accelerazione Tripla

CONCLUSIONE

Il giudizio finale del mazzo è molto positivo nonostante sia uno di quelli che io definisco “facili”.
Facile non vuol dire inefficace, anzi.
Un mazzo che gioca una linea di 4-4 del proprio attaccante principale (in questo caso anche l’unico) ci permette di essere pronti già al T2 e fare quasi tutto ciò che vogliamo.
Questo Salamence non può eliminare un VMAX in un solo colpo (un Tag Team si), nessun VMAX può farlo (a meno di debolezze o situazioni proibitive). Tuttavia il primo attacco da 40 danni (che possiamo infliggere ad uno qualunque dei Pokémon avversari) mette in range di KO un VMAX se ci sommiamo la potenza di “Ali Max” con Bendascelta e Energia Potente, e se non dovessero bastare abbiamo lo Zigzagoon.

Sembra un deck limitato ma utilizzandolo mi ha sorpreso perché, con una serie di buoni incroci, potrebbe portarci infondo a qualche torneo e potrebbe essere una discreta alternativa nella caccia alla qualificazione della Players Cup 4 (occhio a PikaRom però).
Da non sottovalutare Demetra.
Essendo quasi impossibile che il nostro Salamence VMAX venga shottato in un solo colpo, Demetra con Tapu Koko in gioco è oro perché potremmo curarlo e ricaricarlo con l’energia dell’abilità “Danza degli Antichi” più una Energia Tripla.
Il mazzo ha buoni vantaggi ma anche dei gravi deficit, ve ne elenco 3 di uno e dell’altro (inaugurando la nuova sezione che sarà presente in tutti i miei articoli che ho intitolato “BORST OF”, ovvero l’unione tra “Best e Worst of”)

BORST OF

Partiamo con i vantaggi.
1) Non teme gli SPA (single prize attacker): Nonostante sia un goloso Pokémon da 3 premi, con “Doppiosonico” potremo fare una strage contro Spiritomb o Mad Party senza che neanche se ne accorgano.
2) Shotta i Tag Team: in un meta dove i Tag Team continuano a pullulare poter farli fuori con un singolo colpo è un vantaggio enorme.
3) Ha una strategia semplice: avere una strategia semplice significa riuscire ad attuarla il più delle volte e fare ciò per cui il mazzo è stato creato, meglio di così.

Adesso andiamo alle note dolenti.
1) La debolezza: vittima sacrificale di Pikachu e Zekrom GX. Se poche settimane fa infatti gli Urshifu riempivano (anche in maniera stucchevole) il meta, adesso iniziano a vedersi meno e questo ha consentito ai mazzi Elettro di rialzare un po’ la testa.
2) Le risorse: questo mazzo pesca un bel po’, spesso scarta ed ha risorse limitate. Essere costretti a fare una Ricerca Accademica con un paio di Triple in mano significherebbe avere solo 2 “Ali Max” a disposizione, “no attacchi, no premi”.
3) VMAX con 330-340 punti salute: contro i VMAX più grossi potremmo non avere mai il KO in 2 colpi, o meglio, non potremo farlo unendo “Doppiosonico” e “Ali Max”, per farlo avremo la necessità di avere una buona serie di carte come Tripla, Zigzagoon, Benda, Energia Potenza; non semplicissimo.

Bene ragazzi siamo giunti anche alla fine di questo articolo.
In questo “Episodio” ho inaugurato il “BORST OF” a mio avviso utile per iniziare ad avere un assaggio dei punti di forza e di debolezza di ogni mazzo.
Io vi rimando per un’ulteriore analisi e un po’ di Gameplay al video del nostro Fede a questo Link sul nostro canale YouTube Lost Zone TCG, non mi resta che salutarvi e darvi appuntamento al prossimo articolo, bella!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *