News

Toys For Bob parla di Crash Bandicoot 4 e della possibilità di vedere Crash in Smash Bros.

Game

Lou Studdert, produttore di Crash Bandicoot 4, parla dello sviluppo del gioco per Nintendo Switch e della possibilità di vedere Crash nel roster di Smash Bros.

Lou Studdert, produttore di Crash Bandicoot 4, parla dello sviluppo del gioco per Nintendo Switch e della possibilità di vedere Crash nel roster di Smash Bros.

Crash-Bandicoot-4-Switch-NintendOn
Maggio 10, 2021

“Se dipendesse da noi, lo avremmo già fatto”

La console ibrida di casa Nintendo si sa, gode di un successo planetario, gli sviluppatori fanno di tutto pur di poter annoverare tra le proprie versioni anche quella per Nintendo Switch e Crash Bandicoot 4: It’s About Time non fa eccezione. Il team che si è occupato dello sviluppo del titolo in questione è Toys For Bob, già noti per la serie Skylanders ed il remake della trilogia originale del draghetto Spyro e la redazione di Nintendo Life è riuscita a fare quattro chiacchiere con il produttore creativo del gioco, Lou Studdert e a porgli la fatidica domanda: “Quando arriverà Crash su Super Smash Bros.?

Potrebbe interessarti: Crash Bandicoot 4: It’s About Time – Recensione senza tempo

Riportiamo di seguito l’intervista completa:

Potresti parlarci di alcuni dei cambiamenti che si sono resi necessari per riuscire a portare Crash 4 su Nintendo Switch?

Ottima Domanda! Portare un gioco su un sistema diverso ovviamente dipende dal lavoro di ottimizzazione che i nostri artisti ed ingegneri devono affrontare per quello specifico hardware. Per quanto riguarda la versione per Nintendo Switch, c’erano diverse cose da fare per assicurarci che potesse girare al meglio, nello specifico il team ha dovuto lavorare nel ridimensionamento delle texture, nel ritoccare i modelli poligonali dei personaggi, gli scheletri interni che permettono i movimenti, diminuire la densità delle ombre, la risoluzione delle luci e la qualità dei particellari.

Così facendo il gioco sembra più cartoon rispetto alle altre versioni. È stato necessario rifare daccapo i modelli dei personaggi e le altre texture per ottenere questo risultato?

No, non daccapo. Si tratta solamente di fare le giuste modifiche per l’hardware in cui ci si trova. Ogni console è differente e perciò richiede questo tipo di modifiche intelligenti in maniera che il gameplay non risulti compromesso ovunque lo si voglia giocare.

A che punto dello sviluppo avete deciso di portare Crash 4 su Nintendo Switch?

Non dirò esattamente quando, ma quel che posso dire è che fin da subito eravamo intenzionati a portare Crash Bandicoot 4: It’s About Time su tutte le piattaforme su cui i fan volevano giocarlo.

Per quelli che ancora non lo hanno acquistato, c’è qualcosa di unico nella versione per Nintendo Switch che volete far conoscere?

Per quel che riguarda l’avventura, la storia ed il gameplay, il gioco è pressoché identico alle altre versioni; è la natura ibrida della console che porta inesorabilmente ad una differente fruizione del prodotto: potrete giocare ovunque vogliate e come vorrete, ma il contenuto sarà sempre lo stesso.

Ci sono delle idee che il team ha avuto per il gioco ma che non sono riuscite mai a superare la fase di concept, di cui puoi parlare?

Oh sì, eccome se ce ne sono! Il modo in cui noi di Toys for Bob lavoriamo è “permettere a chiunque di aggiungere idee al progetto”, quindi parte del divertimento nel lavorare in un team fantastico come questo è proprio il fatto che tutti possono attivamente partecipare al progetto e renderlo simile al tipo di gioco che vorrebbero realizzare. Però non è che abbiamo tagliato contenuti o non abbiamo avuto il tempo di realizzarli a dovere, tutt’altro: il fatto è che stavamo aggiungendo sempre più roba, poiché una volta implementata una meccanica, subito veniva l’idea per un’altra. È proprio questo è il bello, alcune idee sono fantastiche, altre veramente terribili! È così che funziona.

I platform degli anni ’90 erano famosi per essere pieni zeppi di segreti e codici per svariati trucchi; la trilogia originale di Crash Bandicoot non faceva eccezione! C’è per caso qualche segreto del genere ancora da scoprire nel vostro Crash 4?

Beh, se ve lo dicessi non sarebbe più un segreto, no? Credo che sarebbe meglio se vi lasciassi il gusto della scoperta.

Adesso che su Switch i giochi in cui appare Crash sono abbastanza numerosi, credete che lo vedremo mai aggiungersi al roster di Super Smash Bros.? È un sogno che i fan hanno da quando esiste il trio composto da Mario, Crash e Sonic!

È un sogno che abbiamo tutti, vero?! Se dipendesse da me, lo farebbe senz’altro, ma purtroppo è qualcosa che esula completamente dai miei poteri!

Cosa prevede il futuro per Toys For Bob? Crash e Spyro sono spesso apparsi come alleati nei giochi del passato. Magari potremmo rivedere allearsi per una nuova avventura come hanno fatto in precedenza su Game Boy Advance e sulla serie Skylanders?

Chi lo sa? Per il momento non stiamo rivelando nulla di specifico del prossimo progetto, ma a questo punto l’unico limite è il cielo.

Fonte: NintendoLife,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *