News

Atlus chiede ai fan quali porting vorrebbero (anche) su Nintendo Switch

Game

Tramite un sondaggio online, Atlus ha chiesto ai suoi utenti quali porting vorrebbero vedere in futuro.

Tramite un sondaggio online, Atlus ha chiesto ai suoi utenti quali porting vorrebbero vedere in futuro.

Atlus-Persona-Nintendon
Marzo 6, 2021

Le vostre opinioni contano

Come ogni anno dal 2015, Atlus ha chiesto ai suoi fan (e, in generale, a chiunque voglia esprimere la sua opinione in merito) di partecipare a un sondaggio online riguardante i suoi titoli pubblicati e quelli a venire.

Si tratta di ben 63 domande, sul sito apposito, che vanno a toccare tantissimi argomenti: la lista è sostanzialmente molto simile a quella dell’anno scorso, con qualche piccola differenza, tra cui una domanda specifica sulla eventuale variazione delle proprie abitudini di gioco causa pandemia.

Tra queste domande, una in particolare si rivela essere la replica (espansa) di una già presente l’anno scorso, riguardante eventuali porting desiderati su Nintendo Switch. Ma, mentre lo scorso anno era una domanda specifica sui porting verso la console Nintendo, questa volta è più generica, andando a toccare anche altri sistemi, come PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox Series X/S e due new entry a cui Atlus sembra guardare con interesse: mobile (mercato importantissimo in Asia) e Steam (che ha registrato un buon successo per il porting HD per PC di Persona 4 Golden).

Potrebbe interessarti:
Persona 5 Scramble: The Phantom Strikers, Atlus impressionata dai dati di vendita

19 le possibili scelte: oltre agli scontati Persona 3, 4 e 5 (che in molti vorrebbero poter giocare, magari nelle versioni più aggiornate, su Switch e non solo) abbiamo anche i primi due episodi, oltre a tre capitoli specifici di Shin Megami Tensei, tre di Digital Devil Saga e altri giochi come Odin Sphere Leifthrasir, Dragon’s Crown Pro e 13 Sentinels: Aegis Rim, tre titoli Vanillaware distribuiti da Atlus.

Difficile dire se i risultati di un questionario online possano davvero influenzare l’eventuale sviluppo di un porting, ma di sicuro possono essere indicativi di una tendenza, considerando inoltre che al pubblico giapponese piace molto dare questo tipo di feedback (che è alla base, spesso, del successo o meno dei manga serializzati su rivista, ad esempio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *