News

La doppiatrice inglese di Zelda racconta come ha reagito alle critiche sul suo lavoro

Game

Patricia Summersett ha raccontato come ha reagito agli insulti e alle critiche e come questo abbia influenzato la sua performance.

Patricia Summersett ha raccontato come ha reagito agli insulti e alle critiche e come questo abbia influenzato la sua performance.

Zelda2-nintendon
Dicembre 21, 2020

Impersonare la principessa Zelda non è per niente facile

The Legend of Zelda: Breath of the Wild e Hyrule Warriors: l’era della calamità hanno per la prima volta dato una voce alla principessa Zelda, l’eroina di Hyrule che cerca ti tenere a bada la terribile calamità Ganon. Nella versione in lingua inglese, la doppiatrice è Patricia Summersett. Fin da Breath of the Wild, i fan si sono divisi in due, sono in molti a lodare il lavoro dell’attrice, ma sono state anche tantissime le critiche piovute sul suo lavoro. In un intervista per Zelda Dungeon, la doppiatrice ha raccontato come ha reagito agli insulti e alle critiche e come questo abbia influenzato la sua performance.

All’inizio è stato più difficile da affrontare, perché ero molto sensibile e volevo solo che tutti fossero il più felici possibile per un gioco così importante [Breath of the Wild]. Devi davvero mantenere quel tipo di cose in prospettiva, come fa chiunque. Devi essere davvero positivo. Direi che le persone negative tendono a essere senza freni online, solo perché sono abituate a fare così: questa è la natura degli algoritmi della rete e ci vuole un po’ per abituarsi. Uno deve costruirsi una pelle spessa, penso, con questo tipo di cose. Direi sicuramente che la mia pelle è diventata molto più spessa negli ultimi anni, da quando ho assunto questo particolare ruolo, sopportare le critiche in rete richiede una pelle più spessa rispetto ad altri tipi di errori che ho fatto o critiche che ho subito in passato.

Ma in tutto questo c’è anche qualcosa da incanalare, perché è esattamente così che si sente Zelda. Il suo lavoro è ottimo, ma si sentirà così in eterno, e queste sono le sue responsabilità. Penso che questa sia una situazione abbastanza comune. È facile incontrare qualcuno che sta correndo dei rischi e sta lavorando molto duramente per i propri scopi. E del personaggio di Zelda adoro il fatto che venga approfondita quella parte della trama: cosa significa per lei sentirsi un fallimento, ma continuare a spingere in avanti e a lottare per qualcosa di più grande, per il beneficio di tutti. Si può usare come ispirazione, così come si trae ispirazioni dagli eroi tradizionali.

Patricia Summersett

Cosa ne pensate delle parole di Patricia? Credete che le critiche subite con il primo capitolo l’abbiano aiutata a inquadrare meglio il personaggio con l’era della calamità? Cosa cambierà nell’attesissimo sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild?

Fonte: Zelda Dungeon,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *