Recensioni

Asterix & Obelix XXL: Romastered – una recensione… Romasterizzata

Game

“A volte ritornano”, questo si potrebbe dire parlando di Asterix & Obelix XXL: Romastered, versione rimasterizzata… ma che dico, romasterizzata (scusate, non ho resistito) di un titolo di 17 anni fa, uscito su PS2 e […]

“A volte ritornano”, questo si potrebbe dire parlando di Asterix & Obelix XXL: Romastered, versione rimasterizzata… ma che dico, romasterizzata (scusate, non ho resistito) di un titolo di 17 anni fa, uscito su PS2 e […]

Nintendo Switch
Novembre 25, 2020
Genere
Action Adventure
Lingua
Tedesco, Inglese, Spagnolo, Francese, Italiano

“A volte ritornano”, questo si potrebbe dire parlando di Asterix & Obelix XXL: Romastered, versione rimasterizzata… ma che dico, romasterizzata (scusate, non ho resistito) di un titolo di 17 anni fa, uscito su PS2 e Gamecube, che ci mette nei panni dei due Galli più amati di sempre in un mix tra platform 3D e picchiaduro dal sapore retrò.

La storia, molto semplice, è il classico pretesto per menare le mani (possibilmente con soldati romani): il nemico di sempre Giulio Cesare decide di attaccare il pacifico villaggio dei nostri protagonisti, rapendone una buona parte. Sarà come sempre compito di Asterix e Obelix sistemare la situazione e riportare a casa la propria gente. I nostri beniamini partiranno quindi per un viaggio per buona parte dell’Europa e dell’Africa, prendendo a schiaffi quanti più romani possibile, risolvendo semplici enigmi ambientali e collezionando caschi per poter acquistare nuove mosse e combo da vari venditori ambulanti.

La progressione dell’avventura è in sostanza lineare: per ogni area si alternano fasi di puro beat ‘em up a fasi dove esplorazione, salti e collezionabili la fanno da padrone, in pieno stile Banjo & Kazooie. Una volta completata ogni “fase” ed aver sconfitto il boss del livello, si può accedere ad un bonus stage, previa accensione di una particolare torcia a fine livello, per poi proseguire a quello successivo, selezionabile dalla mappa del mondo (pienamente navigabile in stile Final Fantasy). I nostri eroi viaggeranno sempre insieme ed è possibile controllarli entrambi, cambiando personaggio attivo in qualsiasi momento, utile sia per donare un po’ di varietà sia alle fasi di combattimento che a quelle di esplorazione.

La struttura del titolo è tanto semplice quanto vetusta (dopotutto si parla di un titolo che ha quasi due decadi sulle spalle) ma la formula rimane tutto sommato piacevole anche se un po’ scarna per gli standard odierni. Dopotutto prendere a sberle e pugni i soldati romani è sempre divertente, soprattutto grazie alle gommose animazioni e alla capacità dei nostri eroi di spedirli letteralmente nello spazio (come sottolineato anche dal filmato introduttivo). Il sistema di combo è estremamente semplice ma soddisfacente: oltre a pugni e calci, è possibile utilizzare delle prese che permettono di sbarazzarsi più facilmente di molti avversari in un sol colpo e in modi sempre divertenti.

Forse la cosa invecchiata peggio è la telecamera di gioco: soprattutto in spazi stretti, tende ad andare un po’ dove vuole e a restare troppo vicina al personaggio controllato, limitando fortemente la visibilità. Questo è in realtà un problema piuttosto comune dei titoli di quel periodo, ed è un peccato che non sia stato sistemato.

Il lavoro di remaster dal lato tecnico è piuttosto convincente, con texture più definite, nuove animazioni e sistema di illuminazione completamente rifatto, con tanto di ombre in tempo reale assenti nell’originale. A testimonianza di ciò, è possibile passare dalla vecchia alla nuova versione in qualsiasi momento, mediante la pressione di un tasto. Questo permette di apprezzare il lavoro di remaster in ogni sua parte. Rimasterizzata è anche la parte audio, con nuovi effetti sonori e musiche rifatte per l’occasione, sempre frizzanti ed adeguate al contesto.

Nuovo contro…
…vecchio!

Purtroppo, il titolo non si presenta altrettanto bene andando a vedere le prestazioni: il framerate ha un massimo di 30 fps in modalità rimasterizzata (contro i 60 della modalità originale) e tutto sommato li mantiene abbastanza bene durante l’avventura, ma in alcune situazioni molto affollate o con particolari effetti possono esserci cali molto pesanti e fastidiosi, nulla che pregiudichi pesantemente il gameplay ma sono comunque mancanze che vanno segnalate.

In definitiva, Asterix & Obelix XXL: Romastered è una piacevole aggiunta al parco software di Nintendo Switch, un titolo chiaramente di un’altra era videoludica e senza troppe pretese ma che si mantiene gradevole anche a distanza di quasi 20 anni.

0
10
6
Titolo gradevole che gode di una buona remaster audiovisiva, solare e colorato
Gameplay molto invecchiato, un po' troppi cali di framerate nei momenti più concitati

MODUS OPERANDI

Titolo giocato su Nintendo Switch grazie ad un codice gentilmente fornito dal produttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *