News

Hyrule Warriors: L’era della calamità, il producer e Aonuma parlano del futuro della serie

Game

Hayashi e Aonuma parlano del futuro di Hyrule Warriors: diventerà una vera e propria serie?

Hayashi e Aonuma parlano del futuro di Hyrule Warriors: diventerà una vera e propria serie?

Hyrule Warriors Age of Calamity
Novembre 21, 2020

Vedremo mai un altro Hyrule Warriors?

La prima collaborazione tra Nintendo e Koei Tecmo risale al 2014 quando, insieme, realizzarono e pubblicarono il primo Hyrule Warriors per WiiU. Il rapporto tra le due software house è poi continuato negli anni, fino ad arrivare alla recente pubblicazione del nuovo Hyrule Warriors: L’era della calamità. Molti fan si chiedono se questa collaborazione sia destinata a durare ancora a lungo.

A tal riguardo, IGN ha recentemente intervistato il produttore della serie The Legend of Zelda Eiji Aonuma e il produttore di L’era della calamità Yosuke Hayashi, chiedendogli se Nintendo stia prendendo in considerazione la possibilità di creare una vera e propria serie da affiancare alla principale The Legend of Zelda.

Ecco cosa hanno risposto:

Eiji Aonuma

Penso che le circostanze potrebbero allinearsi di nuovo in questo modo, ma non ci aspettiamo che questa diventi una serie. Prenderemo questa decisione in base ai suoi meriti creativi, proprio come abbiamo fatto questa volta.

Yosuke Hayashi

Penso che dipenda dall’avere o meno un’idea che possa rendere felici i fan!

A seguito di ciò, Aonuma ha dichiarato quanto potete leggere qui sotto quando gli è stato chiesto se Nintendo sia interessata a sviluppare un maggior numero di spin-off di Zelda:

Eiji Aonuma

Facendo eco alla mia risposta alla domanda precedente, siamo sempre alla ricerca di progetti creativi di valore, ma questi si ottengono solo quando si allineano diverse condizioni. Quindi, penso che sia difficile per noi avere un controllo cosciente sulla frequenza delle possibili release.

Cosa ne pensate? Con quali spin-off vorreste arricchire l’universo di The Legend of Zelda?

Fonte: IGN,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *