Recensioni

Asterix e Obelix XXL3: The Crystal Menhir, recensione cristallina

Game

Siamo nell’anno 50 AC. Tutta la Gallia è occupata dai Romani, tranne che per un piccolo villaggio popolato da irriducibili Galli. Introduzione scontata per chi conosce l’iconico duo, ma necessaria per chi invece non ha […]

Siamo nell’anno 50 AC. Tutta la Gallia è occupata dai Romani, tranne che per un piccolo villaggio popolato da irriducibili Galli. Introduzione scontata per chi conosce l’iconico duo, ma necessaria per chi invece non ha […]

Nintendo Switch
Novembre 20, 2020
Genere
Action adventure
Lingua
Tedesco, Inglese, Spagnolo, Francese, Italiano, Russo
Multiplayer
Fino a 2 giocatori in locale

Siamo nell’anno 50 AC. Tutta la Gallia è occupata dai Romani, tranne che per un piccolo villaggio popolato da irriducibili Galli. Introduzione scontata per chi conosce l’iconico duo, ma necessaria per chi invece non ha avuto a che fare con loro nella miriade di media dedicati. Asterix e Obelix XXL3: The Crystal Menhir è l’ultimo episodio della saga XXL che ci mette nei panni dei nostri Galli preferiti, pronti ad affrontare i numerosi ed agguerriti eserciti romani.

Nel villaggio di Asterix, Obelix e compagnia, tutto procede senza intoppi finché il druido Panoramix riceve una lettera dalla sua amica Hella Finidrir, la sacerdotessa di Tule, che sembra essere in grave pericolo. Determinato a salvarla, il druido consegna alla nostra amata coppia di Galli il menhir di cristallo, un potente manufatto creato dalla sacerdotessa, che li aiuterà a trovarla.

Inizia così Asterix e Obelix XXL3: The Crystal Menhir, che continua sulla strada percorsa dai precedenti episodi della saga, in un mix tra picchiaduro e action adventure.

Lungo il nostro percorso troveremo due tipi di livelli: quelli di esplorazione, che ci vedranno attraversare diversi scenari saltando ed evitando trappole. Potremo qui incontrare nemici che ci attaccheranno, ma la cosa più interessante è che potremo muoverci liberamente alla ricerca di ognuno dei segreti nascosti.

Ci sono poi i livelli dove il nostro compito sarà quello di attraversare un insediamento romano, fino a raggiungere una zona finale dove si trova il nostro obiettivo principale: salvare qualcuno, trovare un oggetto, ecc. Per arrivare a questo tratto finale dovremo compiere diverse azioni, facendoci strada attraverso un gran numero di nemici o tirando una leva per aprire la giusta porta. Attenzione però: se si viene sconfitti, si dovrà ricominciare il livello dall’inizio. Questo può essere un po’ frustrante, soprattutto perché i campi tendono ad essere tutti molto simili tra loro, rendendo il loro completamento facilmente ripetitivo.

Per superare questi livelli, possiamo controllare sia Asterix che Obelix. Come da tradizione, Asterix è il personaggio agile e che può usare la pozione magica per aumentare ulteriormente la sua velocità e i suoi poteri; Obelix invece, è di base più potente nei suoi attacchi e può ordinare al fido ed inseparabile Idefix di attaccare i nemici. Inoltre, è lui a trasportare il menhir di cristallo e potrà quindi usarne i poteri.

I controlli sono molto semplici ed immediatamente familiari per chiunque abbia dimestichezza con i picchiaduro a scorrimento: abbiamo un attacco base con cui eseguire varie combo e un tasto per saltare. C’è poi la possibilità di cambiare il personaggio controllato a piacimento (utile per sfruttarne le peculiarità quando servono), e un tasto per l’abilità speciale: bere la pozione magica che dona un temporaneo buff a forza e velocità per Asterix, e ordinare un attacco da parte di Idefix, per Obelix.

Continuando a colpire con l’attacco base si riempirà una barra che, una volta piena, permetterà un attacco speciale, da scegliere sul momento premendo il tasto giusto.

Come nei capitoli precedenti, la visuale da ARPG permette un ottimo colpo d’occhio del campo di battaglia, anche se il fatto di non poterla ruotare è a volte un ostacolo alla visibilità, soprattutto nei momenti più caotici, con molti avversari a schermo.

Asterix e Obelix XXL3: The Crystal Menhir aggiunge una graditissima funzione alla serie (soprattutto su Nintendo Switch), e cioè il multiplayer locale, dinamica che calza a pennello con un titolo del genere e che aumenta considerevolmente il divertimento delle sessioni.

Tecnicamente il titolo si difende bene: è pulito, colorato e in generale mantiene i 30 fps in ogni situazione, con giusto qualche incertezza nei momenti più concitati.

Forse il più grande difetto di questo titolo è la sua poca varietà, dati i livelli spesso molto (troppo) simili tra loro, ma in generale Asterix e Obélix XXL3: The Crystal Menhir è un titolo sufficiente, con una trama lineare e che piacerà sicuramente ai fan dei due Galli più famosi di sempre, rischiando però di annoiare in fretta tutti gli altri.

0
10
7
Discreto action adventure, godibile soprattutto in compagnia, molto colorato e piacevole
Facilmente ripetitivo, storia non particolarmente interessante

MODUS OPERANDI

Giocato in versione Nintendo Switch grazie ad un codice gentilmente offerto dal publisher

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *