Recensioni

Hotshot Racing – Una recensione all’ultimo drift

Game

L’ultimo gettone e poi basta! Ricordo i tempi in cui scappavo di casa, o dai miei, per andare nella sala giochi più vicina, quando avevo la fortuna di averne ancora qualcuna nel mio paese. Tra […]

L’ultimo gettone e poi basta! Ricordo i tempi in cui scappavo di casa, o dai miei, per andare nella sala giochi più vicina, quando avevo la fortuna di averne ancora qualcuna nel mio paese. Tra […]

Ottobre 7, 2020
Genere
Arcade, Racing
Lingua
Tedesco, Inglese, Spagnolo, Francese, Giapponese, Coreano, Portoghese, Russo, Cinese
Multiplayer
Locale, Online

L’ultimo gettone e poi basta!

Ricordo i tempi in cui scappavo di casa, o dai miei, per andare nella sala giochi più vicina, quando avevo la fortuna di averne ancora qualcuna nel mio paese. Tra i cabinati più interessanti che hanno accompagnato i miei anni ’90 ricordo vagamente SEGA Rally, Daytona, Ridge Racer e OutRun. Lucky Mountain Games e Sumo Digital con Hotshot Racing ha chiaramente l’intenzione di portare quel feeling arcade-racing di quegli anni direttamente nelle nostre case, riusciranno nell’impresa?

Pistaaa!

Lo scopo del gioco è quello classico, ovvero, quello di gareggiare in gare clandestine(?) o in pista come in Daytona, e raggiungere le posizioni migliori per guadagnare più soldi possibili. La partenza è molto importante, infatti, come in ogni Mario Kart, premere il gas nel momento giusto è fondamentale per accaparrarsi fin da subito le prime posizioni. Come in OutRun, o nel più recente 80’s OVERDRIVE, sarà necessario raggiungere i checkpoint, prima dello scadere del tempo, per proseguire la nostra gara.

Driftare ha un ruolo importante in Hotshot Racing, infatti è assolutamente necessario eseguirle per affrontare alcune curve davvero toste, e inoltre, ci permette di guadagnare punteggi per riempire la nostra barra del turbo. Il gameplay, così come il drift, potrebbe risultare abbastanza ostico nei primi momenti di gioco, ma dopo qualche partita, driftare diventa naturale, un gioco da ragazzi.

C’è la pula, scappa!

Una volta avviato Hotshot Racing, il gioco ci mette sul piatto le tre classiche modalità che ritroviamo quasi in tutti i racing-game, ovvero: la modalità Gran Prix, Single Race, Time Trial e Online, quest’ultima non scontata di questi tempi, ma ne parleremo dopo.

La modalità Gran Prix, ovvero la modalità campionato, ci mette davanti a 4 competizioni differenti, formati da 4 piste ciascuno, affrontabili in 3 difficoltà: Normal, Hard ed Expert. La modalità Single Race, ovvero la modalità libera, ci permette di scegliere a sua volte ben 3 modalità di gioco: Arcade, Cops & Robbers e Drive Or Explode. La modalità Arcade, come potete immaginare, è quella classica, invece nella modalità Cops & Robbers ci ritroveremo faccia a faccia con la Polizia, che si butterà in mischia cercando di sbatterci fuori e farci esplodere. Se esplodi diventi in poliziotto, in questo caso toccherà a te far fuori le auto rimanenti in gioco. Infine la modalità Drive Or Explode, in cui è necessario mantenere una velocità costante durante la gara per non esplodere, un po’ come accadeva nel film Speed.

Come anticipato, è disponibile anche una modalità Online per 8 giocatori simultaneamente, affrontabile in 4 giocatori in locale, così come come in tutte le altre modalità di gioco. Accumulare soldi, piazzandosi tra le migliori posizioni di qualsiasi modalità di gioco, sarà necessario per acquistare nuove parti di personalizzazione delle auto, come scarichi, spoiler, gonne e altro.

In 4 giocatori sulla stessa console.

Mentre per quanto riguarda lo stile grafico potrebbe venire subito in mente Daytona di SEGA, Hotshot Racing è ispirato chiaramente allo stile 3D spigoloso e colorato di Virtua Racing, sviluppato dal leggendario Yu Suzuki, creatore di OutRun e Hang-On. Lucky Mountain Games e Sumo Digital hanno davvero fatto un lavoro eccezionale, realizzando nel complesso un titolo visivamente soddisfacente nel dettaglio, nonostante i pochi poligoni a disposizione, sia per quanto riguarda le auto, che i tracciati. Da menzionare anche le tracce audio, che si sposano perfettamente con la tipologia di gioco.

Si sente la necessità di un volante e pedaliera.

Quindi possiamo dire di , Lucky Mountain Games e Sumo Digital, con Hotshot Racing, sono riusciti a portare nelle nostre case lo stesso feeling dei titoli arcade degli anni ’90, con un gioco che affascina non solo i più nostalgici, ma che potrebbe essere adatto a qualsiasi tipo di giocatore affamato dal genere automobilistico, vista anche un po’ la carenza su Nintendo Switch. Inoltre, potrete trovare questo titolo ad un prezzo davvero modesto, vista anche la vasta quantità di contenuti e modalità di gioco, sull’eShop: 19,99 €. Accattativillu!

0
10
8
Tante auto, modalità e sensazione di velocità. Hotshot Racing è un titolo che non può mancare.
È davvero difficile smettere di giocarci.

MODUS OPERANDI

Giocato per diverse ore, a tutte le modalità di gioco, grazie ad un codice promozionale concesso dagli sviluppatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *