News

Arrestati due membri del Team Xecuter coinvolti nell’hacking delle console Nintendo

Game

Nintendo mette a segno un’altra vittoria sul fronte nella lotta alla pirateria: arrestati due importanti membri del gruppo di pirati “Team Xecuter”

Nintendo mette a segno un’altra vittoria sul fronte nella lotta alla pirateria: arrestati due importanti membri del gruppo di pirati “Team Xecuter”

Ottobre 3, 2020

La grande N segna un altro punto nell’eterna lotta contro la pirateria

Nel corso della giornata di ieri il Dipartimento di Giustizia statunitense ha annunciato che due importanti membri del Team Xecuter, un noto gruppo di pirati informatici attivo nel settore dell’hacking di console e dell’emulazione, sono stati arrestati.

I due membri in questione sono Max Louarn e GaryBowser (ironia della sorte), entrambi indicati come le menti di una vera e propria organizzazione criminale dedita allo sviluppo di strumenti per hackerare console, il tutto a scopo di lucro. I componenti di questo gruppo, localizzati in tutto il mondo, sono accusati di reati di vario genere, dalla frode al riciclaggio di denaro.

Fra le “illustri vittime” del team possiamo trovare console quali Nintendo Switch, Nintendo 3DS, Nintendo Entertainment System Classic Edition, Sony PlayStation Classic e Microsoft Xbox. Insomma, nessuna grossa azienda è stata risparmiata da questa piaga.

Il nome del team è finito sotto i riflettori già alcuni giorni fa poichè coinvolto nel caso Uberchips.com, che ha visto Nintendo uscire vincitrice da una causa legale del valore di ben due milioni di dollari. Che cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *