Speciali

Animal Crossing New Horizons prende vita al bioparco Zoom di Torino

Game

Nintendo Italia e il Bioparco Zoom di Torino hanno stretto una solida collaborazione, creando il Live Tour dedicato ad Animal Crossing.

Nintendo Italia e il Bioparco Zoom di Torino hanno stretto una solida collaborazione, creando il Live Tour dedicato ad Animal Crossing.

Ottobre 2, 2020

Un’iniziativa che fonde la creatura Nintendo con le bellezze della natura

In un mondo nel quale il virtuale spesso prende il posto della vita vera, Nintendo e il Bioparco Zoom di Torino hanno lanciato una nuova iniziativa di spessore dedicata ad Animal Crossing New Horizons.

Un modo per riportare i più giovani, e non solo, a contatto con la natura e per far conoscere loro le bellezze che il regno animale riserva alle persone che avranno voglia di scoprire sempre di più.

Il Live Tour di 6 tappe del Bioparco Zoom è stato progettato proprio per far scoprire a tutti i parallellismi tra 6 celebri personaggi di Animal Crossing con il mondo della natura, a partire dai soggetti d’ispirazione per Nintendo fino alle più disparate curiosità dedicate al mondo animale.

Il nostro caro Blatero, amante di tutto ciò che può stare in un Museo

Il tour prende piede con uno dei personaggi più amati di Animal Crossing, ovvero il buon Blatero. Il Gufo, l’animale a cui l’esperto di antichità è ispirato, è un’animale estremamente elegante e dallo sguardo profondo, in grado di vedere perfettamente anche durante le notti più buie e dotato di un piumaggio che lo rende molto silenzioso durante il volo.

Un esperto Falconiere ci illustrerà al meglio tutte le caratteristiche principali dell’animale, tra cui la salda presa dei suoi artigli e le sue incredibili capacità di caccia notturna. Insomma, Blatero non poteva essere ispirato ad un animale più fiero del Gufo.

E proprio come Blatero, anche il gufo è attirato da oggetti che a noi possono risultare antichi e inusuali. Non sarà infatti difficile scorgerne uno aggrappato a diversi oggetti quando non sarà nascosto tra le fronde di un albero, in attesa della notte.

La solare Ippolita con il piccolo Fil-ippo

In natura, esistono tanti animali di grosse dimensioni. E tra quelli che amano passare la propria giornata in acqua, gli ippopotami sono tra i più amati di sempre.

Ed è proprio dall’ippopotamo che Nintendo ha tratto ispirazione per la sua Ippolita, la solare villeggiante della nostra isola che non mancherà mai di esprimerci tutto il suo affetto durante la convivenza sulla nostra isoletta.

Una delle particolarità più interessanti di quest’animale è la capacità di poter trattenere il respiro sott’acqua per ben 5 minuti, che si allungano fino a un massimo di 15 minuti di apnea in caso di pericolo imminente.

Proprio al Bioparco Zoom di Torino, tra l’altro, da poco tempo è nato Fil-Ippo, figlio dell’accoppiamento tra due Ippopotami già presenti nel parco. Una bella notizia per il parco e per tutti gli appassionati del regno animale. E la seconda tappa del Live Tour ci porterà proprio alla scoperta di questo affascinante animale.

Sempre a bere il vecchio Rino

Poteva poi mancare il Rinoceronte, l’animale da cui è stata presa ispirazione per Rino?

Il pigro abitante dell’isola è infatti dedicato a una delle creature più affascinanti del regno animale, dotato di un corno molto resistente sul muso e in grado di raggiungere i 45 km/h in corsa, nonché di vivere anche 60 anni se in salute.

Malgrado non sia dotato di una vista perfetta, il rinoceronte non teme alcun predatore grazie a un fiuto particolarmente sviluppato, ed è in grado di affrontare animali molto più pericolosi di lui grazie alla sua pelle molto spessa e al suo corno resistente.

Affascinante anche dal vivo

La Giraffa è uno di quegli animali che da sempre riscuote un certo successo tra gli appassionati, forse grazie al suo lungo collo che le permette di raggiungere il cibo sugli alberi con facilità oppure alle sue tipiche chiazze colorate che le donano un manto colorato e attraente, esattamente come per l’ammaliante Griffa di Animal Crossing.

Una particolarità di quest’animale è il fatto che possa bere acqua anche solo una volta ogni due giorni, inclinando il lungo collo verso la fonte d’acqua senza subire alcuna conseguenza sul suo equilibrio.

Il migliore amico dell’uomo nel deserto

Se state programmando un lungo viaggio nel deserto, le vostre alternative sono poche. O una bella Dune Buggy con la quale sfrecciare su e giù per le dune sabbiose, o un amico animale come il cammello.

Grazie alle sue due gobbe, il cammello può portare con sé una scorta d’acqua che gli permette di viaggiare ininterrottamente per diversi giorni anche sotto al sole cocente del deserto, permettendovi quindi di effettuare lunghi viaggi prima di dover dare nuovamente da bere al vostro compagno su quattro zampe.

Un po’ come Sahara, il cammello di Animal Crossing, sempre impegnato a portare le sue mercanzie sulla nostra isola tra tappeti di tutte le dimensioni e non solo, a costo di viaggiare continuamente tra tutte le isole del mondo.

I due sono sempre inseparabili

La storia dietro ai nomi dati ai due alpaca del Bioparco Zoom di Torino è più unica che rara.

Appena arrivati da un parco olandese, il team del Bioparco hanno chiesto ai loro fan su tutte le piattaforme social di dare loro un nome, come ormai da tradizione per tutti gli animali che vengono portati presso lo Zoom.

La reazione di tutti i fan è stata omogenea e inaspettata; all’unisono, tutti hanno votato per chiamare i due alpaca “Alpaca e Merino“, proprio in onore dei due personaggi di Animal Crossing. E questa è stata una delle prime motivazioni grazie alla quale è nato il live Tour dedicato al famoso gioco Nintendo.

Così come nel gioco i due alpaca sono convolati a nozze, unendo per sempre i loro destini tra lavori d’artigianato e la gestione del negozio “Ricicla e ricrea“, anche nella realtà Alpaca e Merino sono assolutamente inseparabili.

Ed esattamente come in Animal Crossing, anche nel Bioparco i due si fanno scudo l’un l’altra, anche se è sempre Alpaca a mostrarsi più coraggiosa quando si tratta di fare il primo passo verso l’esplorazione di un nuovo ambiente o verso un nuovo keeper che cerca di fare amicizia.

Affamato proprio come nel gioco

Il pellicano è l’animale da cui è nato non solo Gulliver, il nostro isolano spiaggiato che potremo trovare e aiutare lungo le coste della nostra isoletta felice, ma anche il postino Tino e il duo composto da Pelly e Polly.

Dotato di un robusto e uncinato becco, il pellicano è un animale che mangia prevalentemente pesce, ed è in grado di volare anche per lunghe distanze catturando il suo cibo rimanendo comunque librato in aria grazie al suo becco che può contenere fino a 12 litri d’acqua.

Malgrado si muova goffamente a terra, la sua apertura alare arriva fino a 3 metri di larghezza, e questo gli permette di rimanere in volo molto a lungo. Forse è proprio così che il postino Tino consegna tutte le sue lettere?

Una razza purtroppo estinta

Il dodo è un’animale che, purtroppo, oggigiorno non è più possibile trovare in natura.

Estintosi nel 1672 in seguito a una fortissima caccia da parte non solo dell’uomo, ma anche di specie animali non autoctone portate dallo stesso (come cani e maiali, ratti e scimmie), il dodo è diventato il simbolo per eccellenza dell’estinzione.

E’ possibile trovarlo in diversi romanzi e film animati, come ne “L’era Glaciale” o “Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie“, e Nintendo ha voluto omaggiare quest’animale ormai scomparso con due personaggi molto amati, ovvero Dodoardo e Dodobaldo, ovvero i due esponenti della Dodo Airlines, la compagnia aerea che ci permetterà di viaggiare di isola in isola alla ricerca di materiali e nuove amicizie.

Il mondo di Animal Crossing New Horizons arriva a ZOOM! Partecipa a un vero e proprio live tour di 6 tappe alla scoperta…

Pubblicato da Zoom Torino su Mercoledì 30 settembre 2020

L’Animal Crossing Live Tour avrà inizio sabato 3 e domenica 4 ottobre, in due sessioni dalle 11.00/12.30 e alle 15.15/16.45, per poi ripetersi nuovamente la settimana successiva sabato 10 e domenica 11 ottobre nei medesimi orari, per gruppi composti da massimo 15 persone per volta.

Questa opportunità si rivelerà assolutamente unica, un modo per immergersi nella natura come mai prima d’ora e per rendersi conto di quanto il regno animale sia in grado di affascinare ancora oggi sia i grandi che i bambini.

Qui non troverete solo gli splendidi animali di cui vi ho parlato sopra, ma avrete modo di scoprire curiosità su tantissime altre razze differenti, tra i simpatici Suricata fino alla Zebre, dai Pinguini financo le più classiche capre, pecore e simili.

E comunque, alla fine del giro, ha vinto tutto lui.

Qui sotto vi lascio una breve galleria di fotografie, cosicché possiate anche voi godere delle bellezze del Bioparco Zoom di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *