News

Animal Crossing: New Horizons, la maggioranza dei giocatori ha tra i 20 e i 30 anni

Game

Alcuni dati tratti da una conferenza del CEDEC mostrano come i giocatori di Animal Crossing: New Horizons si trovino prevalentemente nella fascia tra i venti ed i trent’anni.

Alcuni dati tratti da una conferenza del CEDEC mostrano come i giocatori di Animal Crossing: New Horizons si trovino prevalentemente nella fascia tra i venti ed i trent’anni.

Animal Crossing Able Sisters
Settembre 9, 2020

…equamente distribuiti tra maschi e femmine

Verso il termine della scorsa settimana, i veterani della serie Animal Crossing hanno fatto la loro comparsa alla Computer Entertainment Developers Conference giapponese (CEDEC). Il produttore della serie Hisashi Nogami e il director di New Horizons, Aya Kyogoku hanno discusso vari argomenti di questo brand, mostrando anche alcune interessanti statistiche riguardanti l’ultima iterazione.

In una delle discussioni, riportata anche da 4Gamer, è stato mostrato come la maggioranza dei giocatori di Animal Crossing: New Horizons si trovi tra i venti ed i trenta anni d’età. Il genere di questi giocatori presi in ogni fascia d’età, è diviso equamente tra femmine e maschi.

Riguardo a questi dati Nogami crede che le cifre più basse del previsto riguardanti i giocatori più giovani, siano dovute al fatto che il gioco non è stato ancora disponibile per tutto l’anno:

Hisashi Nogami


Che cosa si immaginerebbe il pubblico se gli fosse chiesto che tipo di gioco è Animal Crossing? Penso che sia radicata un’immagine di “un gioco dove puoi vivere in libertà con simpatici animaletti” e “un gioco per ragazzine”. Tuttavia, dando uno sguardo ai dati di genere e fasce d’età sugli utenti di Animal Crossing, è chiaro che la percentuale di maschi e femmine è equamente divisa tra i due gruppi e che molti utenti hanno tra i venti ed i trenta anni.

Hisashi Nogami


Dato che non è ancora passato un anno da quando è uscito il gioco, per molti bambini non è stato possibile comprarlo, ma per il momento si tratta di un gioco che ha una base di utenza piuttosto differente da quello che vi aspettereste.

Nella stessa presentazione, Kyogoku ha spiegato che “perché la serie possa continuare ad esistere come IP e affinché sempre più persone possano trarne divertimento, è importante continuare a porre nuove sfide e stare al passo coi tempi”.

Potete leggere tutto quanto riguardo a questi ed altri argomenti anche qui, nella traduzione dal giapponese di VGC.

Anche se il gioco non ha avuto l’impatto che ci si sarebbe aspettati sui giovanissimi, i suoi dati di vendita parlano chiaro riguardo al successo del prodotto. Voi che ne pensate? Ritrovate queste fasce di età e questa quasi perfetta divisione tra i generi nei vostri compagni di Animal Crossing: New Horizons?

Fonte: 4Gamer, VGC,

2 thoughts on “Animal Crossing: New Horizons, la maggioranza dei giocatori ha tra i 20 e i 30 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *