News

Pikachu sarebbe potuto diventare una tigre coi seni in Occidente

Game

Pare che, prima del lancio in Nord America, siano state proposte delle sostanziali quanto stravaganti modifiche a Pikachu.

Pare che, prima del lancio in Nord America, siano state proposte delle sostanziali quanto stravaganti modifiche a Pikachu.

Luglio 11, 2020

Si, avete letto bene

Oggi, Pokémon è uno dei franchise più di successo in tutto il mondo ma, inizialmente, nessuno ci avrebbe scommesso. Alla vigilia del lancio in Nord America di Pokémon Rosso e Blu vi erano molti dubbi sul potenziale del gioco e furono proposte alcune modifiche, dai nomi a dettagli un po’ più stravaganti.

In un video pubblicato da Did You Know Gaming?, veniamo a conoscenza di alcune “correzioni” proposte per la versione occidentale di Pikachu.

Stando a Tsunekazu Ishihara, CEO di The Pokémon Company, questa versione sarebbe dovuta essere una sorta di “tigre con seni enormi“. Ecco il suo racconto:

Tsunekazu Ishihara

All’epoca si credeva che i bambini americani non avrebbero voluto un gioco con un sacco di testo, pensavamo che Pokémon avesse solo il 10% di probabilità di successo all’infuori del Giappone. La prima volta che abbiamo mostrato alcuni Pokémon negli Stati Uniti, ci hanno detto che erano troppo “carini”.
Il personale americano ha presentato le proprie idee per progetti sostitutivi, ma noi non potevamo credere al tipo di cose che stavamo vedendo. Trasformarono Pikachu in qualcosa di simile a una tigre con seni enormi. Sembrava un personaggio dei musical Cats. Quando ho chiesto “dovrebbe essere Pikachu?”, mi risposero “guarda, la coda è lì”. Seriamente, questo era il tipo di cose che ci fu proposto.

Pikachu è ora un’icona inconfondibile in tutto il mondo, ma chissà come sarebbe andata se Game Freak avesse accettato le modifiche proposte dagli americani? Cosa ne pensate?

Fonte: YouTube,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *