News

L’ultimo aggiornamento di Animal Crossing: New Horizons dà ai visitatori un altro modo per rovinarvi l’isola

Game

L’ultimo aggiornamento di Animal Crossing: New Horizons rende un po’ più facile la vita dei delinquenti isolani.

L’ultimo aggiornamento di Animal Crossing: New Horizons rende un po’ più facile la vita dei delinquenti isolani.

Luglio 7, 2020

Bene ma non benissimo

È da poco arrivato il primo aggiornamento estivo per Animal Crossing: New Horizons, dandoci la possibilità di esplorare le vastità del profondo blu e tutte le forme di vita che lo abitano. Tutto molto bello, ma non per tutti. Ora che c’è la possibilità di tuffarsi in acqua, i visitatori che arrivano all’aeroporto possono buttarsi giù dal pontile, dando luogo a diverse marachelle che potrebbero rovinare il vostro gioco.

La situazione ha scatenato un acceso dibattito su Resetera, dove un giocatore ha descritto le gravi conseguenze che ha subìto, invitando degli sconosciuti per un po’ di scambi. In sostanza, molti giocatori hanno fatto in modo che l’accesso a determinate aree della loro isola non fosse possibile per gli estranei, in modo da essere sicuri di non subire il furto di oggetti preziosi o rari (o magari, semplicemente per evitare che la gente rovini i fiori). Con la possibilità di solcare i mari, è ora possibile aggirare le recinzioni che i proprietari delle isole potrebbero aver costruito, rendendo vano tutto il lavoro.

La richiesta che i giocatori stanno facendo a Nintendo è quella di rilasciare una patch che impedisca di entrare in acqua dal molo dell’aeroporto, in modo da mantenere i percorsi obbligati che i giocatori hanno allestito. Per alcuni, questa potrebbe essere stata una reazione eccessiva, sottolineando che la maggior parte dei danni può essere sistemata ma rimane il fatto che è comprensibile l’apprensione che si è creata nei giocatori che non vogliono vedere distrutto il loro duro lavoro sull’isola.

Fonte: Resetera,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *