TCG

La Dragapulta Infernale di Re Tord

Game

Altro articolo interessantissimo del nostro nuovo acquisto, Fabrizio.Buona lettura! Professor Vinch Ciao a tutti ragazzi e ben ritrovati! Conclusa la Players Cup Kickoff Invitational, non potevamo lasciarvi a bocca asciutta. Oggi vi presentiamo il Dragapult […]

Altro articolo interessantissimo del nostro nuovo acquisto, Fabrizio.Buona lettura! Professor Vinch Ciao a tutti ragazzi e ben ritrovati! Conclusa la Players Cup Kickoff Invitational, non potevamo lasciarvi a bocca asciutta. Oggi vi presentiamo il Dragapult […]

Luglio 4, 2020

Altro articolo interessantissimo del nostro nuovo acquisto, Fabrizio.
Buona lettura!

Professor Vinch


Ciao a tutti ragazzi e ben ritrovati!

Conclusa la Players Cup Kickoff Invitational, non potevamo lasciarvi a bocca asciutta.
Oggi vi presentiamo il Dragapult VMAX del Norvegese Tord Reklev.
Potrei essere un po’ di parte, faccio “outing” confessandovi il mio amore per lui, ma perdonatemi se ogni tanto questo gioco mi fa diventare romantico.

Dragapult VMAX non ha grossi segreti, bene o male lo conosciamo tutti e si è confermato in questo periodo come uno dei mazzi più forti che ogni giocatore può costruire. Ma cos’ha di diverso questa lista?
Solitamente questo Deck si basa su una forte presenza di Dragapult VMAX circondato da una serie di Pokemon che fanno da aiuto/contorno, tuttavia Tord ha pensato di eliminare la maggior parte di questi minimizzando il mazzo e concentrandosi sull’unico attaccante disponibile, Dragapult VMAX.
Niente bombe, e fin qui accettabile, ma se vi dicessi che gioca 0 (zero) Switch? Tord ci ha sempre abituato a scelte fuori dagli schemi (ricordo ad esempio lo Shedinja nel Mewtwo o l’ADP con 4 Zacian V), scelte che però molto spesso si sono rivelate vincenti.

LA LISTA

Vediamo insieme il mazzo:

4 Dragapult V
4 Dragapult VMAX

Poche spiegazioni, il mazzo punta tutto su di lui, è il nostro unico attaccante, è grosso, facile da caricare e ha un attacco che fa 130 all’attivo e sparge 5 segnalini danno nella panchina avversaria a vostro piacimento; matematico.

4 Jirachi
2 Zigzagoon di Galar

Provandolo in doppia copia nel mazzo, mi sono reso conto di quanto possano essere forti. Aggiustare quel danno per il KO, con 2 Zigzagoon risulta essere efficace, semplice e fondamentale. Potremmo considerarlo a tutti gli effetti il nostro “secondo attaccante”, con 4 retini poi…

1 Giratina UNM

Fondamentale nei mirror, contro PikaRom, o qualsiasi altro mazzo che sfrutti le energie speciali. Una volta calato in campo dalla mano, fa scartare un’energia speciale al Pokemon attivo, anche lui può essere sfruttato più volte grazie ai retini.

1 Dedenne GX
4 Ricerca Accademica
4 Mary
3 Ordini del Capo
4 Retino di Recupero
3 Bici da Cross

Questa è una carta che raramente manca nei mazzi di Tord, finora in un Dragapult non ne avevo mai viste, aggiunge consistenza.

2 Spinner Energetico
2 Timbro Reset

Insieme a Mary, serve per dare fastidio all’avversario rompendogli la mano.
Già dopo aver subito il primo grande KO, l’utilizzo dello “stampino” farà avere all’avversario solo 3 carte in mano. Utili in generale, utilissimi contro Baby Blacephalon.

3 Skateboard di Fuga

3? Si esatto, 3. In assenza di Switch, considerando che sia i Jirachi che i Dragapult V e VMAX ritirano a 1, sono essenziali.

2 Ara del Giudizio

Quale mazzo non gioca Pokemon GX? Rispondo io, in questo momento molto molto pochi. Tutti i mazzi principali sono corredati da un bel GX (Dedenne GX o Oricorio GX che sia).
Questa stadio, insieme agli Zigzagoon, ci aiutano e “mangiucchiare” i Pokemon avversari.
Fortissimo se piazzato al momento giusto contro PikaRom.

5 Energia Psico
4 Energia Orrore

Da usare con prudenza nel mirror, il Giratina è utilizzato in ogni Dragapult, quindi è molto semplice farsela scartare e perdere un turno di caricamento. Nei restanti Matchup abusatene quanto volete, ogni volta che un nostro avversario infligge danno ad un Pokemon Psico che ha la Orrore assegnata, prende 2 segnalini danno (20 danni) di ritorno.

I MATCHUP

Oltre a PikaRom, BabyBlown e lo stesso Dragapult, prenderei in considerazione il “piccolo” Spiritomb, probabilmente il matchup più ostico.

PikaRom
Affrontarlo è sempre complicato.
Il Match di Tord contro Meza in semifinale ci ha fatto capire qual è la maniera ottimale di prendere e gestire questo match.
Anche a costo di perdere un turno di attacco, il norvegese ha sempre cercato di far fare premi al suo avversario il più tardi possibile, in modo tale da avere sempre 2 Dragapult pronti ad attaccare (anche se spesso danneggiati).

BabyBlown
Matchup difficile, ma fattibile.
I consigli migliori che posso darvi sono di non buttare i Timbro Reset, se possibile utilizzate una Mary a turno, togliere immediatamente la fabbrica del fuoco e (da non sottovalutare per rendere più efficace lo stampino o la Mary) mettere KO a qualsiasi costo l’Oricorio.
L’avversario, dopo averci shottato il primo Dragapult, si troverebbe in una posizione molto scomoda se al turno dopo si vedesse usare dall’avversario uno Stamp condito da KO su Oricorio.

Dragapult
Si tratta di un mirror, ma anche qui c’è qualcosa che si può fare per prevalere.
Nei quarti di finale, infatti, Tord ha sfidato il campione del mondo Brand, anche lui con Dragapult. Era evidente come entrambi cercassero di centellinare le risorse e soprattutto NON calare nessun Pokemon in panchina (salvo poi recuperarli con i retini) in modo tale da rendere nulli i 50 danni da spargere.
Altra cosa importante; se potete scegliere, caricate solo energie base. Mettere una Horror significherebbe infatti, con buona probabilità, vedersela scartare via da una “calata” di Giratina.
Per ultimo, ma non ultimo, fate molta attenzione al Dedenne, usatelo solo in caso di necessità.

Spiritomb
Non voglio mentirvi; a meno di errori da parte dell’avversario, o di una incredibile serie di fortunati eventi, il Dragapult parte molto sotto in questo matchup.
Come già detto nell’articolo dello Spiritomb, all’avversario basta un turno per mettere KO un Dragapult a piena vita.
Cosa si può fare? Sicuramente una tattica simile al Baby Blacephalon può aiutare, Mary e Timbro Reset saranno nostri grandi alleati e, soprattutto, va fatta un’ottima gestione degli Zigzagoon.
Certo, se l’avversario è forte, sa che non dovrà calare lo Spiritomb finchè non sa di poter “scombare” e fare il KO in quel turno, però il Dragapult deve fare la sua partita cercando (tra danno d’attacco e segnalini) di fare un doppio KO ad ogni turno.
Vi consiglio, con l’aiuto di Boss Order, il KO su Jynx e, calando lo Zigzagoon, mettere KO dietro uno Spiritomb.

CONCLUSIONI

Non so se questo sia il miglior modo per giocare Dragapult, l’assenza degli Switch si fa sentire molto.
Mancanza che si sente meno verso altre carte come Mallow e Lana, Phione, Mr. Mime (quello con l’abilità che non fa tornare in mano i Pokemon avversari danneggiati), Mewtwo, Malamar e altro possono sempre tornare comodo.
Tuttavia dicono che chi vince ha sempre ragione.
Tord ha vinto e quindi questa lista può sicuramente diventare una base importante per poi personalizzarlo in base ai vostri gusti o al meta.
Il costo del mazzo, contrariamente dallo Spiritomb, è molto alto, 4 Dragapult V e 4 VMAX sono già una bella botta per le nostre tasche, da non dimenticare altre carte non proprio economiche (ma in forte calo, grazie alla ristampa recente) come i 4 Jirachi, il Dedenne e il triplo Boss’s Order.
Tier1 su cui si potrebbe investire, per i prossimi mesi, Eternatus permettendo.

Anche per questo articolo è tutto, spero vi sia piaciuto.
Vi invito a lasciare i vostri commenti.

Bella Raga e un saluto dal vostro Fabrizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *