Speciali

7 motivi per giocare a Xenoblade Chronicles Definitive Edition – #7 – Il gioco visto dall’esterno

Game

La settima ed ultima puntata di #PerchéXenoblade ci porterà a capire come vedere il gioco Monolith per un nuovo giocatore.

La settima ed ultima puntata di #PerchéXenoblade ci porterà a capire come vedere il gioco Monolith per un nuovo giocatore.

Maggio 25, 2020

Bentornati all’appuntamento conclusivo della rubrica dedicata a Xenoblade Chronicles: Definitive Edition e ai sette motivi per giocare a questo splendido gioco in arrivo il 29 maggio su Nintendo Switch!

Come ben saprete, 6 community ci hanno accompagnato all’interno di questo percorso alla scoperta del titolo di Monolith Soft: Xenoblade Universe “R-Alpha”, Ars Light – Lux PKK, NintendOn, Mario’s Castle, Nintendoomed e Nintendo-Player.

Con l’appuntamento odierno saremo noi di Nintendo Protagonist a raccontarvi la ragione #7, quella dedicata ad un aspetto del gioco assolutamente da non sottovalutare: parliamo di Xenoblade visto dall’esterno, dal punto di vista di chi non ha mai avuto modo di giocarci o di chi magari non apprezza i JRPG.

Perché è un gioco valido anche senza esserne appassionati?

Se avete letto i precedenti capitoli della nostra rubrica, saprete sicuramente quanto impegno e dedizione siano stati profusi all’interno di quest’ultima fatica per Switch. La console ibrida di Nintendo è sicuramente la macchina perfetta per far risaltare le qualità di questo titolo e farlo risplendere come mai prima d’ora.

Monolith Soft ha infatti reso il gioco in questione piacevole da vedere grazie ad uno stile grafico rinnovato e pulito, inoltre le peculiarità di Nintendo Switch permettono a questo JRPG di essere giocato anche in mobilità, elemento non così banale tenendo in considerazione la possibilità di riprendere e procedere nell’avventura in qualsiasi momento attraverso il piccolo schermo della console.

Gli sviluppatori hanno integrato nel gioco anche un’interfaccia più snella ed intuitiva, elemento spesso criticato dai “non appassionati”. L’inventario ma anche gli elementi visivi che accompagnano il giocatore durante le varie fasi di esplorazione e combattimento sono più semplici, questi accorgimenti nell’insieme deviano la percezione di difficoltà che emerge da parte di chi non è avvezzo al genere.

Continua a leggere l’articolo completo su Nintendo Protagonist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *