News

Perché i giochi Nintendo sono così belli? Il segreto è la pazienza

Game

Un anonimo sviluppatore di Nintendo, commenta l’indiscutibile qualità dei titoli sfornati dalla grande N.

Un anonimo sviluppatore di Nintendo, commenta l’indiscutibile qualità dei titoli sfornati dalla grande N.

Aprile 15, 2020

Filosofia Miyamoto, qualità Nintendo

Ripercorrendo con la mente l’elenco dei migliori videogiochi di tutti i tempi, Nintendo è un nome che compare più volte. Super Mario 64, The Legend Of Zelda: Ocarina of Time eThe Legend Of Zelda: Breath of the Wild sono solo tre dei molti titoli Nintendo che hanno ricevuto elogi nel corso dei decenni. Nintendo come azienda sembra custodire la chiave di ciò che rende magnifico un videogioco e, sebbene gran parte di ciò sia dovuto al talento e alla conoscenza degli sviluppatori, ha molto a che fare con il tempo, secondo un programmatore della grande N.


Lo sviluppatore – che ha chiesto di non essere identificato perché non è autorizzato a parlare pubblicamente di tali questioni – ha parlato con Takashi Mochizuki e Yuki Furukawa di Bloomberg del recente successo di Animal Crossing: New Horizons. Nintendo concede ai suoi dipendenti “il tempo necessario per essere soddisfatti della qualità del gioco prima della sua uscita” e il tempo aggiuntivo trascorso a rifinire New Horizons, ha significato che il gioco sia diventato per caso lo strumento perfetto con cui sfuggire all’attuale epidemia di coronavirus.

Naturalmente, ci sono state eccezioni a questa regola, nel corso degli anni – purtroppo, non tutti i giochi sviluppati da Nintendo si sono rivelati perfetti al 100% – ma sembra che il gigante di Kyoto si faccia meno problemi a ritardare il lancio di un titolo rispetto ad alcuni dei suoi rivali.


Molti anni fa, quando gli fu chiesto perché il lancio del Nintendo 64 fosse stato ritardato di tre mesi, Shigeru Miyamoto disse: “un gioco che ha subito un ritardo può essere buono, ma un gioco lanciato frettolosamente è sicuramente cattivo“. Sembrerebbe che anche dopo tutto questo tempo, quelle parole risuonino ancora negli uffici di Nintendo.

Fonte: Bloomberg,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *