News

Perché NES e Famicom hanno forme diverse? Non solo estetica, per il creatore

Game

Secondo Masayuki Uemura, ingegnere che lavorò sulle due console, ci sarebbe una seconda ragione dietro tale scelta.

Secondo Masayuki Uemura, ingegnere che lavorò sulle due console, ci sarebbe una seconda ragione dietro tale scelta.

Febbraio 29, 2020

Un tuffo nella preistoria del marketing della Grande N

In molti di voi sapranno che il Nintendo Entertainment System, occidentale, e il Famicom, giapponese, hanno un design diverso nonostante rappresentino la stessa console e giochi.

Una delle ragioni dietro questa diversità, già accertata, è da ricercare in una mossa di marketing: Nintendo, all’epoca, voleva che il NES fosse più simile ad un videoregistratore piuttosto che a una console. Ma, secondo Masayuki Uemura, ingegnere che lavorò sulle due console, ci sarebbe una seconda ragione dietro tale scelta.

Ecco le sue parole:

Sul Famicom, la cartuccia era collegata direttamente all’hardware interno. Quindi, se attacchi la cartuccia di gioco ai device attuali, potresti ottenere un corto circuito. Il Texas, in Nord America, è molto umido, quindi questo poteva essere pericoloso per i bambini. E nei salotti potevano esserci tappeti e roba simile, quindi era probabile avere delle scariche. Quindi, l’apertura frontale faceva in modo che i bambini non mettessero le mani sul device, ecco perché abbiamo l’abbiamo sviluppata.

Insomma, al di là del fattore estetico, sembra che il NES abbia un design diverso dal Famicom anche per ragioni di sicurezza. Cosa ne pensate di questo interessante risvolto?

Fonte: Nintendo Life,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *