News

Platinum Games torna a parlare di Mad World e The Wonderful 101

Game

Atsushi Inaba di PlatinumGames racconta il divertimento dietro le quinte dello sviluppo di MadWorld e di The Wonderful 101.

Atsushi Inaba di PlatinumGames racconta il divertimento dietro le quinte dello sviluppo di MadWorld e di The Wonderful 101.

Dicembre 19, 2019

Fra una cosa e l’altra ci si diverte

In un’intervista con Electric Playground, è stato chiesto a Atsushi Inaba – capo di Platinum Games – quali fossero i progetti che lo hanno divertito di più. Inaba ha scelto MadWorld e The Wonderful 101, rispettivamente esclusive di Wii e Wii U.

Ecco di seguito la sua risposta completa.

Se dovessi sceglierne uno, direi MadWorld, che è stato uno dei primi titoli che abbiamo pubblicato. In quel periodo era appena uscito Okami, un gioco che trasudava pace e tranquillità, ed era coloratissimo. Quindi provammo a fare un gioco praticamente opposto: violento, brutale e in bianco e nero. Quel gioco ci insegnò che è possibile realizzare un’esperienza di gioco profonda anche con violenza e sangue eccessivi, una cosa non esclude l’altra.

Se dovessi scegliere un altro gioco che mi ha divertito svilupparlo, direi probabilmente The Wonderful 101, soprattutto perchè è stato l’ultimo gioco in cui ho collaborato con Kamiya. Io e Kamiya abbiamo personalità molto forti. Facciamo valere le nostre idee in modo deciso e convinto, seguiamo il nostro flusso, riflettiamo sui giochi. Io gli dicevo “Abbiamo bisogno di questo livello qualitativo”. E lui mi rispondeva “No, dev’essere più alto e in modo diverso”. Questa pressione era pesante da sopportare, ma allo stesso tempo ci spingeva a fare sempre di meglio. È anche questo tipo di sofferenza che alla fine fa uscire fuori un gioco fantastico, ed è uno dei motivi che rendono lo sviluppo più divertente.
Ma ogni gioco è divertente a modo suo, per questo sono questioni difficili a cui rispondere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *