News

The Legend Of Zelda: Link’s Awakening, il compositore parla della soundtrack non orchestrata

Game

Ryo Nagamatsu, compositore di Link’s Awakening, parla della musica dei titoli e di cosa ha portato il team a non optare per musiche orchestrate

Ryo Nagamatsu, compositore di Link’s Awakening, parla della musica dei titoli e di cosa ha portato il team a non optare per musiche orchestrate

Settembre 29, 2019

Un’interessante post di Ryo Nagamatsu

Nintendo ha pubblicato sul blog di The Legend Of Zelda: Link’s Awakening un post in cui Ryo Nagamatsu, uno dei compositori del gioco, esprime la sua opinione sulla soundtrack non orchestrata e su come sono arrivati a quella dei titoli di gioco.

Qui di seguito uno parte del post:

Ryo Nagamatsu

Nei giochi di Zelda abbiamo spesso usato musica orchestrata e abbiamo anche la tendenza a rendere la musica più drammatica aggiungendone elementi quando esiste già una versione originale della stessa traccia. Tuttavia, poiché una grande orchestra non si adattava alla grafica di questo titolo, ho deciso di rimanere nel piccolo questa volta.  

Allo stesso tempo però, avevamo ancora bisogno di musica con “oomph” per un gioco di Zelda, quindi inizialmente ho composto la musica dei titoli di gioco usando strumenti di ottone. Cosa ne pensate? La soundtrack non è orchestrata ma rimanda ancora alle stesse emozioni degli altri Zelda.

La storia e i personaggi che appaiono in Link’s Awakening sono “inusuali” rispetto a ciò che la serie di Zelda ci ha abituati, quindi abbiamo dovuto allontanarci dalla normale mentalità con cui ci siamo sempre approcciati ai titoli di Zelda. Dopo numerose prove ed errori, questo è ciò che abbiamo creato per la musica dei titoli di gioco.

È una composizione abbastanza semplice, vero?

Cosa ne pensate della soundtrack di The Legend of Zelda: Link’s Awakening? La state apprezzando?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *