News

Night in the Woods, rinviata l’edizione fisica per una causa di abuso

Game

L’edizione fisica di Night in the Woods non vedrà ancora la luce a causa di alcune vicende che coinvolgono uno dei designer.

L’edizione fisica di Night in the Woods non vedrà ancora la luce a causa di alcune vicende che coinvolgono uno dei designer.

Agosto 29, 2019

Il racconto dei diretti interessati inonda le pagine di Twitter

Chi ci segue conoscerà sicuramente Night in the Woods, un piccolo ma particolare titolo indie che fa della sua storia e della sua grafica dallo stile unico alcuni dei punti focali dell’esperienza.

Abbiamo avuto modo di parlarne in una recensione diversi mesi fa, al lancio su Nintendo Switch, e anche in altri articoli dedicati al mondo indie. La notizia che stiamo per riportare, però, è tutto tranne che positiva.

In seguito ad un’accusa di abuso denunciato da Zoë Quinn, che potete leggere interamente qui, ai danni del co-designers del titolo Alec Holowka, la software house ha dovuto prendere provvedimenti immediati a tutela della propria immagine. Le reazioni della community , ovviamente, non hanno ritardato ad arrivare. A causa di questa vicenda, l’edizione fisica di Night in the Woods in arrivo in collaborazione con Limited Run Games è stata rinviata a data da destinarsi.

Gli sviluppatori hanno immediatamente preso le distanze da Alec Holowka, scrivendo anche diversi, pesanti, tweet su Twitter a commento dell’intera vicenda.

Potete ovviamente leggere direttamente tutto il contenuto dei vari tweet, che risulterebbe estremamente lungo e complesso da riportare nella sua interezza. Ciò che, però. appare sin da subito è la lontananza del team di sviluppo da Alec e dalle accuse che lo riguardano, e tutti i problemi che ciò ha comportato nell’immediato presente, compresa la cancellazione di un altro progetto su cui erano al lavoro.

Ovviamente, è bene sottolineare alcuni dettagli importanti. Non si hanno ancora prove certe che questi fatti siano reali e toccherà successivamente ad un giudice, e non a noi, scoprire la verità.

Fonte: Twitter,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *