Patrick Plourde ha in mente diverse idee per Child of Light II, ma non sa se vedranno mai la luce

Nessun futuro per il titolo indie?

Diversi anni fa abbiamo avuto modo di giocare ad una piccola perla indie pubblicata da Ubisoft, chiamata Child of Light. Da allora, questo gioco è stato reso disponibile su una moltitudine di piattaforme compresa Nintendo Wii U e Nintendo Switch.

Il successo di questo piccolo gioco ha portato tantissimi fan a chiedere a gran voce un seguito per diversi anni. Solo pochi mesi fa, Patrick Plourde aveva condiviso su Twitter una foto in cui venivano mostrati alcuni fogli riportanti la scritta “Child of Light II“. Da allora, malgrado le notizie assolutamente esigue i fan non hanno fatto altro che sperare in un annuncio da parte di Ubisoft.

Le parole del Direttore Creativo

Lo stesso Plourde è stato intervistato dai ragazzi di VideoGamesChronicles, ai quali ha rivelato alcuni fatti che lo rendono poco sicuro di un futuro per il gioco.

Ho già pensato ai principali ritmi narrativi, le ambientazioni e il fatto che presenterà diversi protagonisti. Avrebbe due protagonisti, ognuno pronto a seguire percorsi diversi nelle loro avventure con motivazioni diverse, legate dalla loro amicizia.

Tutto ciò suona assolutamente positivo. Il direttore creativo del titolo avrebbe quindi già immaginato come vorrebbe creare il gioco. In tutto ciò, purtroppo, si presenta un problema piuttosto insidioso.

“Non so se c’è un Child of Light 2 in produzione. Ubisoft è grande, ma non ci sto lavorando personalmente. In questo momento, non penso che esista un progetto per Child of Light 2 … Non sto trattenendo il respiro. “

“Non penso che sia il tipo di gioco che Ubisoft vuole fare … La società non è una società adolescente, è un’azienda matura. E le altre cose, in termini di portfolio, sono ancora supportate: l’abbiamo portato su Switch e stiamo ancora vendendo un sacco di copie, ma è solo che in questo momento si tratta di giochi come servizio. Possiamo ricavarne dei profitti, ma puoi fare più soldi altrove. Questo è il problema di non essere indipendenti in ciò che fai. “

Insomma, parrebbe che al momento Ubisoft non sia interessata a creare un seguito per le avventure di Aurora. Avventure che hanno si trovato nuova linfa vitale anche su Nintendo Switch, ma che permettono di guadagnare solo fino ad un certo punto. Avremo mai modo di mettere le mani su questo fantomatico Child of Light II?

Fonte: VideoGamesChronicles