Diversi sviluppatori esprimono la propria opinione sull’eShop di Nintendo Switch

Pareri generalmente positivi, ma c’è ancora da lavorare

Il mercato digitale si espande sempre di più e anche con Nintendo Switch e il suo eShop abbiamo visto un forte aumento di titoli indie acquistabili solo tramite lo store della console ibrida. Inizialmente molto scarno, l’eShop con il tempo è stato migliorato con diverse funzionalità e a parlarne sono proprio gli sviluppatori di diversi titoli, sottolineando pro e contro dello store targato Nintendo.

Gli sviluppatori indie che hanno detto la propria opinione sono i seguenti:

  • Dan Muir – Hound Picked Games
  • Chris Obritsch – Causal Bit Games
  • Joshua van Kuilenburg – HomeBearStudio
  • Dugan Jackson – Tikipod
  • Thomas Whitehead – CIRCLE Entertainment
  • Michael Heald – Fully Illustrated
  • Andy Pearson – PQube
  • Nik Makin – Makin Games
  • Mike Daw – Infinite State Games
  • Thomas Kern – FDG Entertainment

Ecco come hanno risposto alla domanda “Com’è stata la vostra esperienza con l’eShop fino ad ora?

Dan Muir (Hound Picked Games): Abbastanza buona, anche se penso che sarebbe opportuno che i titoli, o gli sviluppatori, venissero assegnati ad un account manager, che farebbe da punto di riferimento per tutto. Attualmente c’è un po’ di confusione una volta che hai pubblicato e hai bisogno di assistenza. La visibilità sullo shop è qualcosa che deve essere migliorata, in particolare con il grande volume di titoli in uscita.

Chris Obritsch (Causale Bit Games): In gran parte favorevole, ma come con gli altri shop, qualche piccolo intoppo c’è, da un punto di vista tecnico. La comunicazione con il supporto potrebbe essere un po’ più pacata, ma sono generalmente molto piacevoli da contattare e assolutamente professionali.

Ecco come hanno risposto alla domanda: “Come sono state le vendite rispetto ad altri negozi digitali?

Dan Muir: Entrambi i giochi che abbiamo pubblicato insieme hanno ampiamente surclassato gli altri negozi.

Chris Obritsch: Buone! Come ci aspettavamo, a seconda del giorno e del marketing è sempre un 4:1  o addirittura 8:1 in termini di vendite tra Switch e altre console.

Joshua van Kuilenburg : Nel complesso, le vendite su Switch hanno avuto molto successo al momento. Ciò è dovuto alla popolarità del sistema e al fatto che i giocatori di Switch si adattano meglio al nostro pubblico di destinazione. La versione Switch ha anche funzioni di controllo aggiuntive e, naturalmente, la modalità portatile, che potrebbe aver spinto potenziali clienti Steam su Switch.

Ecco come hanno risposto alla domanda: “Cosa ti piacerebbe veder fare a Nintendo per migliorare l’eShop?

Mike Daw: La compilation di video “indie highlights” sui post di Nintendo su Twitter sono un ottimo inizio, ma sarebbe bello vedere una sezione negozio simile con contenuti curati. Sarebbe anche bello vedere utilizzare la metrica “tempo giocato” in modo che le persone possano vedere i giochi che la gente gioca di più, eventualmente anche dividendo per prezzo, così puoi avere un’idea del valore per soldi. Anche l’aggiunta di un sistema di valutazione degli utenti sarebbe ottima, anche solo con un numero di stelle per evitare problemi di censura. Questa cosa mi manca molto rispetto agli altri negozi. Quindi naturalmente anche una sezione con il punteggio più alto.

Dan Muir: Mi piacerebbe che il negozio fosse più intuitivo, ma rispetto a Xbox One o PS4, è ancora relativamente nuovo. Spero che Nintendo modificherà e migliorerà lo store, in termini estetici e di navigazione, visto che Switch diventa una piattaforma sempre più completa e diffusa.

Abbiamo visto pareri per la maggior parte positivi, che elogiano il lavoro fatto da Nintendo e il successo dei giochi sull’eShop. Ancora da migliorare però l’aspetto generale e le funzionalità dello store, che rispetto alle controparti Xbox e PlayStation risulta ancora troppo scarno.

Fonte: Nintendo Life