Tutto quello che c’è da sapere sul Nintendo Direct

Proviamo a ragionare assieme sulle basi di ciò che sappiamo

Il Nintendo Direct è stato annunciato e l’hype è alle stelle, principalmente per tre motivi: non si vede un Direct ehm “diretto” (ovvero incentrato su titoli first party) dal 13 settembre 2018, sappiamo che c’è molto da annunciare e che di alcuni giochi già annunciati abbiamo visto solo un logo striminzito. Quindi volgiamo lo sguardo indietro e proviamo a capire quali titoli e annunci potrebbero essere fatti in questa nuova presentazione dalla durata di circa 35 minuti.

Fire Emblem Three Houses

Questo praticamente è l’unico titolo che certamente vedremo stasera 13 febbraio alle 23, dato che il breve commento descrive un nuovo Nintendo Direct, di circa 35 minuti, ricco di informazioni sui titoli per Nintendo Switch in arrivo nei prossimi mesi, incluso Fire Emblem: Three Houses. Se nulla sappiamo dei protagonisti (i pochi che si vedono nel trailer risalente all’E3 sono tutti nuovi), sicuro è che sarà ambientato a Fódlan, dove la Chiesa di Seiros esercita una grande influenza sul paese e i suoi abitanti.

Il gioco non dovrebbe discostarsi dall’impostazione classica a turni che caratterizza la saga, seguendo l’onda del successo degli ultimi capitoli, la storia verrà portata avanti con dialoghi ed eventi tra una missione e l’altra, e l’aspetto estetico strizza l’occhio all’animazione giapponese. Novità di questo capitolo è poter eseguire attacchi con intere truppe, e poter allenare la propria abilità con le armi prima di andare in battaglia. La saga di Fire Emblem ci ha abituato benissimo, ci aspettiamo un must have di Nintendo Switch.

Livello di probabilità: le stesse di una nuova posa sexy di Camilla in Fire Emblem Heroes

Nuovo Hardware Switch

Le voci su una revisione o su un Nintendo Switch Mini sono sempre più insistenti: la possibilità che esista in programma una nuova motherboard o l’intenzione di portare una versione “economica” di Switch per massimizzare i guadagni non è assurda: la storia ce lo dimostra, basta guardare al Nintendo 2DS. Però le possibilità che venga annunciato così presto, a inizio anno, con Nintendo Switch ancora in un momento molto positivo a livello di vendite e popolarità. Insomma, inutile girarci intorno, se lo annunceranno nel 2019, non sarà stasera, poi ovviamente lieto di sbagliarmi (tanto mi terrò il mio Switch, mica sono ricco!)

Livello di probabilità: Pidgey che sfugge alla cattura usando la Master Ball

Accordo con Microsoft e potenziamento dei servizi Online

Dopo che alla GDC fonti ufficiali hanno riportato la volontà di estendere il sistema Xbox live a piattaforme diverse da Xbox, molti hanno iniziato a parlare di “inciucio Nintendo/Microsoft”. E sapete una cosa? Non è nemmeno un’ipotesi assurda! Infatti un altro indizio lo abbiamo grazie a Pokémon GO, e alla sua nuova modalità “foto GO” che dovrebbe utilizzare la fantomatica tecnologia Hololens che Microsoft svelò in tempi non sospetti già tre anni e mezzo fa, mostrando a tutti una versione alternativa per giocare a Minecraft. Ma è poi mai uscita una roba del genere? Che volete farci, sono vecchio!

Di quanto un supporto targato Microsoft potrebbe giovare a Nintendo, ne abbiamo già parlato qui, e di come il servizio Online di Nintendo debba fare ancora mooooolto di più per convincere ne abbiamo parlato qui. Magari l’annuncio non sarà su una collaborazione Nintendo-Microsoft, sarà su novità per il servizio Online, attualmente dal costo anche irrisorio, ma dai contenuti fin troppo spartani per accontentare il nostro palato. Chi lo sa! Mi sento di dare le speranze di un fifty-fifty, quindi…

Livello di probabilità: Yoshi e Cassandra che si sfidano a Balloon Fight in una live

Animal Crossing

E qua si parte coi botti. Animal Crossing non vede un titolo main dal 2013, anno di uscita di Animal Crossing: A New Leaf per Nintendo 3DS. Nel già citato direct di settembre è stato mostrato un teaser trailer. Attenzione: teaser. Nessuna fase di gameplay, nessun sottotitolo ufficiale, laconica data: 2019. Considerando però che l’app mobile di Animal Crossing sta vivendo un periodo positivo per quantità di eventi, e che non è certamente un gioco che stresserà l’hardware di Switch, sono confidente che verrà mostrato qualcosa.

Cioè devono mostrare qualcosa, altrimenti la nostra Marimouse impazzirà e colpirà il vostro povero Elflum in diretta streaming!!! Ma onestamente, da grande fan della serie, preferisco tenere le aspettative basse. Quanto basse?

Livello di probabilità: Nintendo che nota i disegni di Marimouse e le fa avere il gioco in anteprima

Daemon X Machina

Daemon X Machina è quello che probabilmente sarà il titolo più incompreso di questa gen, a causa del genere di appartenenza che riscuote poco successo al di fuori dal suolo giapponese. Tuttavia il livello dell’hype dovrebbe essere altissimo anche solo per i nomi coinvolti: Yusuke Kozaki di Fire Emblem Awakening e Fates (ma soprattutto di Ouendan, signori: OUENDAAAAAN!!!!) al character Design, Shōji Kawamori della nota serie giapponese Macross come mecha designer, alla composizione delle musiche Junichi “Soul Calibur” Nakatsuru e Rio “Ace Combat” Hamamoto. Cosa volete di più???

Ah sì, ve l’ho già detto che alla regia abbiamo Ken Awata che ha lavorato a Blue Dragon e The Last Story e Ken Karube che ha lavorato a Lost Odyssey e Panzer Dragoon? Che lo staff include gran parte dei veterani della serie Armored Core incluso Kenichiro Tsukuda alla produzione? L’ultima volta che abbiamo visto Daemon X Machina in azione è stato sei mesi fa (vedi video sopra), ed era in forma smagliante, per cui mi aspetto che venga non solo mostrato un nuovo trailer, ma anche annunciata una data d’uscita.

Livello di probabilità: collection di Osu! Tatakae! Ouendan! che NON viene annunciata

Bayonetta 3

L’ultima volta che abbiamo visto Bayonetta era ieri su YouPo… ehm intendo era più di un anno fa al The Games Awards 2017. Da allora non ci risulta che nessun delfino sia stato preso a calci nelle parti basse. Ok, sognare non è mai peccato, ma non ci crediamo nemmeno noi.

Piuttosto possiamo accettare gli indizi di Emily Rogers (che spesso ci becca) come rivelatori dato che ha dichiarato che Bayonetta 3 non è l’unico gioco in sviluppo da Platinum Games per Nintendo Switch, e che ci sono ancora parecchi titoli da annunciare di cui almeno uno è un porting da Wii U. E chi si fa vedere oggi? Atsushi Inaba, producer di The Wonderful 101, che dichiara la sua speranza di rivederlo sull’ibrida Nintendo. E se fosse un seguito??? Seeeeee! Dai, la accendo! Almeno un gioco Platinum Games presente nel Direct!

Livello di probabilità: Bayonetta che fa voto di castità

Luigi’s Mansion 3

Similmente a quanto avvenuto con Animal Crossing, anche Luigi’s Mansion 3 è stato annunciato con un teaser trailer nel Nintendo Direct di settembre. Del gioco non sappiamo nulla, eppure qui in redazione siamo più fiduciosi di vedere Luigi anziché Fuffi. Perché?

Beh, semplicemente perché nel brevissimo teaser c’è qualche fase di gioco, segno che lo sviluppo procedeva bene quando è stato montato il video. Mi sbilancio: mi aspetto un nuovo trailer, una nuova data, e che esca prima di Natale.

Livello di probabilità: Luigi protagonista di un nuovo meme al termine della presentazione

Shin Megami Tensei

Iniziamo ad allargare un po’ i nostri orizzonti e a interessarci anche alle third party. Uno Shin Megami Tensei è stato annunciato addirittura durante la presentazione di Nintendo Switch, ormai più di due anni fa, e a novembre di quell’anno è stato finalmente reso pubblico di quale Shin Megami Tensei si sarebbe trattato, ovvero… il main!

Il quinto capitolo è avvolto nel mistero da allora, e magari è ancora presto per vederlo, ma nel frattempo potremmo vedere un altro Shin Megami Tensei: Persona V, che ha riscosso un gran successo di pubblico e critica ed è alla portata dell’hardware Nintendo, essendo uscito anche su Playstation 3. Più difficile, invece, Persona Q2: New Cinema Labyrinth, dato che non dovremmo vedere titoli Nintendo 3DS.

Livello di probabilità della presenza di Atlus nel Direct? La stessa che CapRichard faccia esplodere i nostri timpani quando vedrà il logo Atlus.

Il nuovo gioco dei Pokémon che poi è quello main, con l’ottava generazione di Pokémon

Nah.

Livello di probabilità: Nah.

Senran Kagura

Come se non avessi fatto già abbastanza battute a sfondo sessuale in questo articolo, devo dirvi che tuttavia la presenza della serie più sporcellona su Nintendo Switch è molto probabile, dato che il producer Kenichiro Taka, che nessuna famiglia con figlie adolescenti vorrebbe avere come vicino di casa, ha retweettato il Nintendo Direct.

Che si tratti finalmente di una localizzazione? Forse, ma dato la poca internazionalità del tweet, direi che si tratta di un annuncio che se ci sarà, sarà confinato al Nintendo Direct giapponese. Hey, Nintendo, sveglia! Guarda che tra i tuoi fan c’è un buon numero di maniaci!!! Ok, magari non è una cosa di cui vantarsi…

Livello di probabilità: essere bannati da Youtube

Nuove info sui DLC Smash

Nessuno ne parla, eppure riteniamo che sia molto probabile che vengano diffusi nuovi dettagli sul Fighters Pass di Super Smash Bros Ultimate. Ok, forse nessuno ne parla perché a nessuno interessa, o quelli a cui interessa hanno già prenotato il DLC. Whatever, si sa che il Pass dovrebbe garantire 5 DLC, acquistabili anche singolarmente, e che ognuno di essi garantirà un nuovo lottatore, un nuovo stage e nuove musiche. Il primo pack, sappiamo già che conterrà Joker di Persona V (potrebbe essere un indizio ulteriore del porting in arrivo?), e che chi prenderà il pass riceverà anche il costume Mii con le fattezze di Rex da Xenoblade Chronicles. Insomma cosa c’è da sapere ancora? Beh, gli altri quattro lottatori in arrivo!

Livello di probabilità: soldi che arrivano alle casse di Nintendo easy

Qualcosa Dragon Quest Qualcosa Final Fantasy Qualcosa Squarenix

Kenichiro Taka non è stato l’unico a retweettare il Direct. Come infatti vi abbiamo già annunciato, anche Shinji Hashimoto, producer in forze a Squarenix, ha rilanciato la presentazione Nintendo, scatenando le fantasie del web.

L’unico gioco che sappiamo per certo in produzione della famosa casa giapponese è Dragon Quest XI, anche se… sarà davvero ancora in produzione? Mi sa che facciamo prima a vedere direttamente il dodicesimo se continua così. Insomma, vedere qualcosa di Final Fantasy che non sia uno spin-off mi pare improbabile, Kingdom Hearts 3 impossibile. Mi sa che se ne escono con un personaggio di Smash e contenti tutti. Che poi questa moda di mettere personaggi a caso di giochi a caso in Smash Bros. sta iniziando a essere ridicola. A questo punto mi aspetto anche lui…

Livello di probabilità: Rovazzi joins the battle! Con questo Smash qua, papa-parapà…

Cosa altro potrebbe esserci?

Ricollegandoci al tweet di Emily Rogers, secondo la quale i titoli ancora da svelare sarebbero addirittura undici, potrebbe essere presentata addirittura qualche nuova IP, o almeno, un gioco che veda protagonista una IP celebre in un contesto del tutto nuovo. Nintendo stessa ha parlato di un titolo che “i giocatori saranno felicissimi di conoscere”, annuncio totalmente inaspettato che non può che generare attesa. Probabilmente vedremo anche Mortal Kombat XI mentre in generale mi aspetto poco, o zero spazio concesso agli indie, dato che sono già stati protagonisti di un Nintendo Direct recente. Possiamo aspettarci qualcosa da Ubisoft? Perché no? Del resto Mario+Rabbids è stato un successone, quindi un sequel sarebbe quasi scontato. Un’altra possibilità, che forse non riscuoterà molti consensi, è la possibilità di un quarto kit Labo, magari contenente la macchina fotografica che si è vista nel primissimo trailer. Abbinato a un giochino in stile Pokémon Snap sarebbe la morte sua. Una cosa però possiamo già garantirla: tempo di qualità insieme, ovviamente seguendo il Nintendo Direct sul canale Twitch di NintendOn, con un pre-direct a tema Dragonball a cura del carismatico e saccente Pietro “Pittanza” Spina.