Modders overclockano Nintendo Switch per migliorare la grafica in portatile

Il modding svela il vero potenziale di una Switch docked portatile

Nintendo Switch ha una resistenza all’hacking pari a quella di uno scolapasta all’acqua. Questo, se da un lato ha portato alla presenza di spregevole pirateria, ha potuto dare nuovi insight sul funzionamento della macchina. Nell’ultimo periodo, alcuni utenti stanno provando a cambiare i modi operativi di Switch. Attraverso la pratica dell’overclocking, è possibile aumentare la frequenza operativa di Switch e farla operare in portatile con le frequenze che solitamente impiega quando è in modalità docked. Alcuni giochi  sono programmati con elementi grafici dinamici che sono in grado di cambiare in tempo reale per alterare il livello di carico sulla macchina al fine di mantenere un profilo di performance. Doom 2016 è uno di questi.

Come potrete vedere nell’immagine dell’articolo, portare la frequenza della GPU da 307Mhz base ai 768Mhz, comporta un notevole miglioramento della qualità dell’immagine. Insomma, Switch potrebbe fare molto di più. A detta del modder, a livello di temperature, la console non ha avuto alcun problema. In fondo Switch già opera con queste frequenze in docked, e lo fa senza alterare la sua struttura fisica. Insomma, può gestirne il calore senza problemi. La batteria invece, è un’altra storia. Il modder parla di un uso del 25% della batteria in appena 30 minuti di gioco in Doom. Usando il potere della matematica, otteniamo una durata teorica di 120 minuti, circa 50 minuti in meno della durata tipica del gioco a velocità di clock normali. Quindi neanche così tanto di meno.

Le performance di Nintendo Switch in portable ogni tanto possono lasciare a desiderare. La scelta di limitarne le performance, è fatta per ragioni di portabilità e batteria. Ma la console dimostra tutti i giorni di poter fare molto di più. Sareste disposti a barattare un po’ di batteria per giochi con framerate più stabili e grafica più accattivante? Io ne sono molto tentato.

Ora il prossimo passo del modding è quello di sbloccare frequenze arbitrarie e l’overclock del processore. Lì, ne vedremo delle belle.

Fonte: Reddit