Soverchia stile, soverchia eleganza con Animal Crossing: Happy Home Designer

In una amena giornata primaverile stavo passeggiando tra i ciliegi in fiore, quando il mio sguardo incrociò quello furbetto del mio vicino preferito: il burbero e un po’ inquietante Kabuki!

Kabuki: così irritante, così kawaii
Kabuki: così irritante, così kawaii

Mi ferma per fare le solite due chiacchiere, mi chiede di andarlo a trovare questo pomeriggio, ci mettiamo d’accordo sull’ora, tanti saluti. Arrivo alle 16:30 spaccate (sono molto precisi e di facile offesa questi animaletti… non vorrei farlo andare via dal mio villaggio), mi apre e faccio un giro del suo monolocale, una indecenza che non vi dico: sembra che un cerebroleso abbia messo insieme della paccottiglia trovata alla stazione di polizia di Birro e Fido!

Per amore del buon vicinato gli porgo i miei (meno) sinceri complimenti. Villager di tutto il globo, frustrati dagli arredamenti sciatti e confusionari dei vostri compaesani: unitevi! Questo è il gioco che fa per voi!!! In questo episodio, spin-off della serie Animal Crossing, saremo portati a fare i designer di interni ed esterni per case private e opere pubbliche. Non dovreste meravigliarvi se la prima casa vittima delle nostre avide mani da interior designer potrebbe appartenere a una nostra vecchia conoscenza: infatti gli animaletti per cui lavoreremo sono tutti quelli che in questi anni abbiamo conosciuto e amato nei vari episodi principali di questa amatissima serie.

Alcuni esempi delle opere pubbliche che andremo a costruire
Alcuni esempi di opere pubbliche che andremo a costruire

Ovviamente anche in Happy Home Designer i pelosi abitanti avranno il proprio carattere, i propri gusti personali e di conseguenza le proprie esigenze in fatto di arredamento. Quando accetteremo una commissione ci recheremo nell’abitazione dell’interessato e cominceremo ad arredare la sua casuccia, inizialmente solo l’interno, man mano che andiamo avanti e ci affermiamo sempre di più nell’effimero mondo degli arredatori d’interni cominceremo a sbloccare diverse funzionalità, come l’opportunità di arredare il giardino o il poter installare lampadari sul tetto, fino a sbloccare il ricco catalogo di oggetti.

Finalmente Nintendo si è decisa a sfruttare il touch screen anche per il posizionamento degli oggetti. Infatti sistemare la mobilia e quant’altro è ora molto più comodo e funzionale rispetto ai precedenti episodi, e il nostro avatar non metterà la sua ernia a repentaglio per ogni spostamento di comò, armadi, divani e chi più ne avrà, più ne metterà! Sempre rispettando i gusti del cliente, of course.

Gli animaletti di Animal Crossing sì che sanno come godersi la vita
Gli animaletti di Animal Crossing sì che sanno come godersi la vita

Con una passeggiata nella piccola piazza cittadina, che andrà ad ampliarsi con l’edificazione di nuove strutture pubbliche, andremo a pesca dei clienti, anche perché tanto per cambiare sono reattivi come delle caffettiere a fuoco spento. Poter tergiversare prima dell’approccio ci permetterà comunque di iniziare a carpire i loro sogni più intimi relativi alla loro nuova casa, scrutando i loro pensieri nel vero senso della parola, grazie ai balloon che descrivono con parole chiare i loro pensieri; quindi se il personaggio è modaiolo vorrà provare le stesse emozioni di una passerella dentro il calduccio delle mura domestiche, con abiti sparpagliati ovunque e oggetti all’ultimo grido, così come un appassionato di fantascienza vorrà ritrovare lo spazio siderale a portata di mano, pardon di zampa.

Una volta selezionato uno di questi clienti che bazzica di fronte all’immoNook, cominceremo a lavorare con lui, assecondando le sue esigenze – non molte a dir la verità, basta seguire il tema caro al personaggio e poi avremo carta bianca salvo per qualche oggetto che ci farà trovare inscatolato sul posto. Un altro modo per procacciarsi la clientela passa per l’implementazione della carte amiibo, la cui prima ondata conta 100 carte personaggio da poter conservare in un apposito album dedicato e per i collezionisti più ferventi, saranno in commercio anche bustine proteggi-carte a tema. Ogni busta di amiibo cards conterrà 3 carte, di cui una speciale lenticolare.

Raccoglitore carte amiibo-NintendOn
Volete sapere di più su questo nuovo capitolo? Saprà tenere i vostri occhi incollati agli schermi come i suoi predecessori? Mr. Resetti ci sarà anche qua? Scopriremo di più sull’appassionante vicenda amorosa tra Fofò e Casimira? Scoprirete questi e altri piccanti retroscena in sede di recensione!