News

Mancano titoli di terze parti? Colpa di Sony

Game

In un documento redatto di recente dalla ACE, una ditta giapponese di analisi di investimento e mercato, sono emersi alcuni punti che essa si aspetta di veder chiariti nel Q&A del Policy Briefing del 30 […]

In un documento redatto di recente dalla ACE, una ditta giapponese di analisi di investimento e mercato, sono emersi alcuni punti che essa si aspetta di veder chiariti nel Q&A del Policy Briefing del 30 […]

Iwata era un videogiocatore vero
Gennaio 22, 2014

In un documento redatto di recente dalla ACE, una ditta giapponese di analisi di investimento e mercato, sono emersi alcuni punti che essa si aspetta di veder chiariti nel Q&A del Policy Briefing del 30 gennaio.

Tra gli argomenti spiccano:

  1. Affrontare i rischi di sviluppo di contenuti dovuti ai fallimenti consecutivi nel lanciare 3DS e Wii U con un alto rendimento.
  2. Risposta al problema dell’incapacità di Nintendo di assicurarsi titoli di terze parti a causa dell’investimento pesante nel software multipiattaforma da parte di SCE (Sony Computer Entertainment).
  3. Visti i sempre crescenti costi di sviluppo delle consolle casalinghe, che rendono difficile assicurarsi un profitto, speriamo di sentire una risposta inerente la costruzione di una nuova linea di business.

Preciso che a incolpare Sony non è Nintendo, ma ACE. Vedremo se Nintendo si esprimerà in merito.

Fonte: MyNintendoNews

2 thoughts on “Mancano titoli di terze parti? Colpa di Sony

  1. Nel mondo della massificazione videoludica e della finaziarizzazione delle societá, l’arte purtroppo non conta molto e Nintendo se non apre pesantemente alle terze parti deve evolvere il sistema home che non può competere con ps4 e xone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *