Super Mario 3D World: un system seller, parola di Cliffy B.

Cliff Blezinski è un noto sviluppatore che deve la sua fama agli shooter, sia in prima che in terza persona. Da Unreal a Gears of War è sicuramente un game-developer di talento e successo che ha un grande peso nell’industria, anche se al momento è in pausa dopo aver lasciato Epic Games che tanto gli aveva dato in termini di mezzi e fama.

Il fatto che sviluppi un genere poco convenzionale su console Nintendo non lo obbliga certamente a non poter essere un fan della casa di Kyoto e dei suoi giochi, anzi più volte il creatore di Gears ha affermato di essere cresciuto con i capolavori di Miyamoto ed in generale dell’azienda nipponica.

Oggi ha scritto su Twitter che ha completato Super Mario 3D World, classificando il gioco come un system seller per WiiU, inoltre sostiene che il gioco premia molto, in maniera sconcertante, l’esplorazione dei livelli meno convenzionale, dunque con mosse e percorsi azzardati, per accedere a passaggi segreti o cose simili.

La saga di Mario ci ha da sempre abituati a stuzzicare la nostra immaginazione in cerca dei segreti dei vari livelli, da raggiungere compiendo azioni anche apparentemente controproducenti, e ci piace che in Super Mario 3D World questo non si sia perso.

Speriamo che Blezinski quando tornerà attivamente a sviluppare si ricordi che Nintendo gli ha regalato molti momenti di felicità videoludica e sarebbe anche ora di contraccambiare.