Nintendo in Plastica #2 – Revoltech Yamaguchi Professor Layton Series No.086

Nintendo in Plastica è lo spazio di NintendOn dedicato alla recensioni di personaggi e oggetti del mondo virtuale Nintendo tradotti in plastica nel mondo reale in cui viviamo: vivisezioneremo Action Figure, Gashapon, Figure statiche e tutto quello che vi fa dire “lo voglio, adesso!”.

Siamo prossimi all’uscita de “Il Professor Layton e l’eredità degli Aslant” (e della nostra recensione a cura di blackprince80) e anche io non potevo mancare a un incontro ravvicinato con il famoso professione, naturalmente in plastica!

 

Panoramica

Prodotta dalla Kaiyodo e scolpita dall’artista Katsuhisa Yamaguchi, questo modello di Layton misura circa 12,5 cm e fa parte della serie Revoltech che conta parecchie figure tratte da anime e manga, soprattutto molti robot, sempre notevolmente realizzate, ne parlo con cognizione di causa dato che più volte mi sono arresa alla tentazione dell’acquisto davanti a una nuova uscita.

Piccola parentesi: Revoltech è il nome di una linea di Action Figure prodotte dalla Kaiyodo e che proprio come le Figma, ripropongono l’idea dei punti di snodo per una perfetta posa stabile e dinamica. La particolarità che le contraddistigue dalle Figma sono appunto il mezzo che permette la snodabilità: la soluzione di Kaiyodo sta nelle giunture chiamate Revolver Technology (dalla forma e dalla possibilità di poterle ruotare a 360° come un revolver appunto). Queste sono composte da tre pezzi: due semisfere e un perno al centro che le lega. Questi componenti permettono di unire fra loro i vari pezzi che compongono l’Action Figure, quindi avrete capito che sono snodabilissime e fra appassionati di Figma e Revoltech è guerra aperta (io preferisco le Figma per dire).

Cosa c’è nella scatola

Aprendo la nostra preziosissima scatoletta di pandora ci si rende conto che la dotazione è ricchissima: abbiamo due volti e sette mani diverse, una delle quali sorregge una tazza colma di thé, la bevanda preferita del nostro professore. Come accessori invece abbiamo: una tazza (sempre con thé) e un sottotazza, l’immancabile taccuino, una penna, una sedia, un tavolino e una pavimentazione coerente con le tipiche cittadine che siamo soliti vedere nei giochi. Presente inoltre un’asta trasparente di appoggio per tenere in piedi il modello, una carta e, tipico delle Revoltech, una moneta di plastica (che sono un po’ i punti vip della Kaiyodo) e un piccolo contenitore con coperchio per tenere ordinati i componenti al di fuori della confezione. La confezione infine non ha nessun artwork di rilievo e sul retro trovate esempi di pose, proprio come per le Figma.

Reperibilità

Questo gioiellino ha visto la luce a Marzo 2010 alla modica cifra di 2400 yen (meno di 25 euro). Attualmente è esaurita e i prezzi su ebay sono saliti alle stelle: non stupitevi di dover sborsare dai 50 ai 100 euro per potervene appropiare (e per quanto è bella a discrezione del compratore se li vale…)

Voto Mari Layton

Giudizio Finale: 9

Personalmente la trovo ben fatta: ottimi i materiali in plastica morbida per i vestiti e più dura per il resto, gli accessori sono stupendi (il minuscolo libro si può aprire e chiudere ed è anche scritto!!!), e il modello è posizionabile in tantissime configurazioni. Rispetto alla Figma di Samus la trovo un po’ più legata nei movimenti ma niente che infici la bellezza del prodotto.