Com’è – Phoenix Wright: Ace Attorney – Dual Destinies

Dopo un’avventura assieme al noto archeologo Hershell Layton (che arriverà anche in Europa nel 2014), Phoenix Wright torna sugli schermi dei portatili Nintendo per risolvere nuovi entusiasmanti casi. Un ritorno in grande stile o mestamente sottotono?

Partiamo da Destructoid entusiasta del gioco in quanto sostiene che “nonostante non sia un nuovo, grintoso e ultraviolento dramma giudiziario, Dual Destinies offre esattamente quello che volevo da un nuovo Ace Attorney. Nuovi interessanti casi, personaggi nuovi e divertenti, un sacco di sorprese e colpi di scena per quella che infine è un’eccellente fiction interattiva. Condendo il tutto con splendide animazioni 3D, una sorprendente e ottima colonna sonora, e alcune grandi sequenze animate che evidenziano i momenti focali di ogni caso, Dual Destinies è un gioco da non lasciarsi scappare“. Voto: 9,5/10

God is a Geek anche valuta positivamente il gioco affermanche che “Dual Destinies va ben oltre l’Ace Attorney che conoscete e amate. Con cinque casi completamente nuovi (oltre a un caso scaricabile a pagamento), ciascuno dalla durata di migliaia di ore, abbiamo davanti un gioco completo ad un prezzo relativamente basso. Le nuove aggiunte mantengono sempre fresca la serie e non c’è mai un momento noioso. Capcom ha fatto bene a rilasciare il gioco solo per eShop; sostenete questa decisione e comprate il gioco ora. Il vostro 3DS non avrà nulla da obiettare!Voto: 9/10

Scendiamo leggermente di voto con Gamespot: Dual Destinies investiga sulla psiche di coloro coinvolti nei crimini –dagli avvocati ai colpevoli e tutti quelli collegati agli eventi– e queste elucubrazioni vi offrono il modo migliore di comprendere le motivazioni umane. Il metodo con cui investigate e argomentate è rimasto invariato dai precedenti episodi, e le personalità molto marcate dei personaggi colpiscono allo stesso modo di prima, anche se sminuiscono il misterioso fascino dei drammi giudiziari.
Tuttavia, Dual Destinies è molto di più di una banale riscotruzione. Temi di amicizia e verità vi faranno apprezzare la profondità delle relazioni, e l’onnipresente ricerca della verità offrirà interessanti retroscena. Il ritorno di Phoenix Wright in aula porta con sè un impressionante mix di sensiblità umoristica ed esami psicologici che vi fanno ragionare su come qualsiasi sistema giudiziario possa determinare i colpevoli anche quando il rapporto della gente con la verità risulta così complicato“. Voto: 8/10

EGM sostiene che “è fantastico vedere il mitico Phoenix Wright tornare in azione dopo sei anni, e le sue sezioni rappresentano sicuramente i vertici più alti di Dual Destinies. Però quando diventa inspiegabilmente MIA – come durante gli infiniti atti due e tre – le indagini avanzano a passo d’uomo. Eppure, la storia, i personaggi e il dramma giudiziario sono abbastanza solidi per attirare i nuovi giocatori e soddisfare i fan di vecchia data“. Voto: 7/10

Infine giudizio appena sufficiente per Pocket Gamer in quanto sostiene che “non è assolutamente un brutto gioco, però non è nemmeno quello che tutti speravamo. Coloro che si avvicinano alla serie per la prima volta vorranno tornare agli episodi precedenti della serie piuttosto che iniziare da qui“. Voto: 6/10

Vi ricordiamo che Phoenix Wright: Ace Attorney – Dual Destinies è disponibile da oggi solamente in versione digitale sull’e-shop in esclusiva per Nintendo 3DS al prezzo di 24,90 €. Sull’e-shop è disponibile anche una demo (raggiungibile anche dalla pagina ufficiale Nintendo tramite scan del codice QR).

Cosa aspettate a dare una mano all’avvocato più carismatico del mondo videoludico?