The Legend of Zelda: A Link Between Worlds modificato a causa del 2DS

Da un’intervista a Eiji Aonuma:

“Non è che non si poteva giocare con il 2D, è solo che diventava più chiaro con l’effetto 3D attivo. Abbiamo scoperto il 2DS durante lo sviluppo, quindi abbiamo apportato delle modifiche in modo da poter risolvere gli enigmi anche solo con il 2D. The Legend of Zelda: A Link Between Worlds andrà a 60 fotogrammi al secondo, mentre i titoli precedenti andavano a circa la metà. La ragione di questo cambiamento è dovuto perché l’effetto 3D è molto più stabile con un frame rate più alto e se inferiore a volte è difficile per i vostri occhi concentrarsi sull’immagine interessata. Crediamo di aver creato un gioco che anche coloro che hanno trovato difficoltà in precedenza a vedere l’effetto 3D adesso sarà in grado di vederlo molto meglio”.

Fonte