Patrick Plourde su Child of Light: “Il suo successo dipenderà dalla qualità dell’esperienza, non dallo stile di gioco”

“Nella mia mente siamo tutti esseri umani, in primo luogo, a prescindere dal fatto che siamo giocatori o meno. Credo che tutti noi rispondiamo positivamente alle emozioni. Se fate qualcosa di vero e originale, persone di diversa provenienza e con interessi diversi potranno e vorranno vivere quella esperienza”.

“I film di Miyazaki sono un grande riferimento per me, perché hanno principalmente protagonisti femminili, e so che sono amati dai giocatori. Una persona poi può guardare “Iron Man” e “Il mio vicino Totoro” nello stesso week-end e non essere considerata strana. Sarebbe semplicemente considerata un’appassionata di cinema. Quindi, perché un giocatore non dovrebbe essere interessato a giocare esperienze diverse tra loro? Un tipo di esperienza non ne sostituisce un altro, si completano a vicenda. ”

“Vedremo se Child of Light sarà ben accolto, e spero che lo sarà, ma alla fine il suo successo sarà basato sulla qualità dell’esperienza di gioco

Queste sono le parole del direttore creativo Patrick Plourde. Il gioco è previsto per il 2014 su tutte le console e io non vedo assolutamente l’ora di provarlo!


Vi mostriamo anche il trailer con cui è stato annunciato il gioco.

 

Fonte: Nintendo Everything