Child of Light è (anche) per Wii U!

Quando Patrick Plourde, creative director di Far Cry 3, alla GDC di quest’anno ha annunciato che il suo prossimo gioco sarebbe stato un JRPG dal nome Child of Light i pareri di stampa e pubblico andavano dal sognante al perplesso.
Innegabilmente gli artwork erano di degno pregio e con il motore di UbiArt Frameworks (lo stesso di Rayman Legends e pare saranno garantiti 60fps a 1080p), il respiro è tutto indie con il supporto però della casa sforna AAA Ubisoft. Ma il concetto stesso di JRPG proveniente da una software house occidentale, il fatto di aver sparato nomi altisonanti come punti di riferimento (Yoshitaka Amano, Hayao Miyazaki) e aver preso Limbo e Final Fantasy VI come pietre di paragone per quello che sarebbe stato un titolo Digital Delivery only e sulla base di qualche artwork e nessun’altra info (data di uscita, piattaforma di riferimento, gameplay, grafica in-game ecc…) ha fatto alzare più di qualche sopracciglia.

Adesso abbiamo un filmato che mostra spezzoni di gioco, sappiamo che uscirà praticamente per tutte le piattaforme home per il 2014 e… beh è un JRPG occidentale. Si parla quindi di combattimenti a turni, si parla di sfondi disegnati acquerellati e di una modalità co-op che ci ricorda un po’ quella di Mario Galaxy: il secondo giocatore sarà una fatina che bloccherà gli attachi dei nemici, guarirà i membri del gruppo, collezionerà oggetti e altro.

Esteticamente bello, con un plusvalore artistico aggiunto, fuori dai canoni per la media europea, e con delle pretese da raggiungere altissime. Riuscirà anche a divertire?