Bethesda: troppo tardi per iniziare a convincere le terze parti a sviluppare su Wii U

Pete Hines di Bethesda ha più volte ammesso che la sua società non ha progetti in cantiere per Wii U e in una video intervista pubblicata su GameTrailers ha dichiarato che, a suo avviso, Nintendo non riuscirà a convincere le terze parti a sviluppare giochi per la console, ormai è semplicemente troppo tardi. La casa di Kyoto avrebbe sbagliato nel gestire i rapporti durante la fase di creazione dell’hardware, non chiedendo consigli come invece hanno fatto Microsoft e Sony, ascoltando le reazioni degli sviluppatori esterni. Al momento Nintendo può contare sui suoi team interni e nel pieno supporto di publisher come UbiSoft, WB Games e SEGA.

Considerazione personale: Detto da una software house che a quanto ne so io non ha mai pubblicato un solo gioco su una console Nintendo, non ha un gran peso.
Del resto anche software house avverse come EA hanno già detto che se il Wii U dovesse vendere, non avrebbero problemi a pubblicare i loro giochi.

Fonte: Gametrailers