Iwata intervistato da Toyo Keizai Online.

In un’ intervista rilasciata al sito “Toyo Keizai Online” il presidente di Nintendo ha rilasciato diverse dichiarazioni  relative allo stato di salute di Nintendo e del Wii U.

Vi riportiamo dunque l’intervista tradotta:

“è difficile dire “il Wii U fa questo, questo e questo” in modo semplice, e capire cos’è Wii U richiede tempo” ha speigato Iwata “Sfortunatamente abbiamo avuto un periodo, nella prima metà del 2013, dove le release erano poche e le vendite dell’hardware bassissime, tuttavia non penso che il concept e le potenzialità del Wii U siano state rigettate dal grande pubblico”

Iwata ha anche ammesso apertamente che il quantitativo di utenti su Wii U è basso, ma che comunque chi posiede la console si è dimostrato soddisfatto.Il presidente ha affermato che nella seconda metà del 2013, Nintendo ha intenzione di far crescere la base installata di Wii U e la soddisfazione generale degli utenti.

Inoltre  ha sottolineato che  uno dei principi fondamentali nel creare giochi e console di successo è quello di creare prodotti in sintonia con i desideri del pubblico.

“Gli sviluppatori di Nintendo sono estremamente esigenti quando si tratta di fare qualcosa che piaccia al pubblico. Fanno sempre di tutto per riuscirci” Iwata ha anche sottolineato che ” Sia Miyamoto che io andiamo ripetendo da tempo che il punto non è fare opere d’arte, l’obiettivo è quello di creare prodotti che piacciano al pubblico”

Iwata in definitiva sostiene che Nintendo è in primo luogo un’industria dell’entertaiment e che il loro obiettivo è creare prodotti che vendano bene, e se alcuni di questi hanno in sè un aspetto artistico, questo si può considerare un valore aggiunto.

Che ne pensate di tali affermazioni?Siete convinti che Nintendo riucirà a risollevare le sorti del Wii U? Vi piace l’attitudine di Iwata?

Fonte