SpeSkullations #19 – Qui si fa clickbait su NX

clickbait su NX

Sono mesi che mi domando, e qualcuno mi domanda, un articolo su NX. Avendo firmato un NDA con -aggiornamento- una dipendente di -fine aggiornamento- Nintendo Co., Ltd (Nintendo Japan), di quelli che prevedono ripercussioni in caso lo si infranga, ho cercato per molto tempo un modo per scrivere di NX in modo da dare una serie di informazioni senza per questo venir meno a quanto siglato.

Incominciamo dicendo che Nintendo spesso cambia piani, che spesso fa in modo tale da poter avere una via d’uscita rapida per non perdere gli investimenti fatti, così ciò che viene trattato in questo articolo sono informazioni risalenti a Marzo 2015, con qualche correzione di Giugno/Luglio.

La mia fonte, specie per NX, è una dipendente della sede giapponese, che ha rischiato il posto anche solo a parlarmi, ed è per questo che, pur volendone fare il nome, non posso. Cosa la spinge a dare una serie informazioni? Da un lato la sicurezza di non aver mai divulgato con il suo nome informazioni, dall’altra una mentalità nei confronti dell’annuncio dei prodotti e dei prototipi differente, perché le piacerebbe che Nintendo si aprisse di più nei confronti dell’R&D (Research & Development).

Ciò che mi è stato inviato è un corposo pacchetto di patent, ora alcuni resi pubblici, informazioni, dichiarazioni di intenti, assieme ad una lista di giochi potenzialmente in sviluppo, dico potenzialmente perché più che le console i giochi vengono spesso cancellati, third parties compresi.

Nintendo-uffici-controllo-mini-nintendon

L’intenzione di Nintendo è quella di creare un sistema NX, un impianto NX, un mondo NX, non legato essenzialmente ad un solo device. Dunque andando con ordine Wii U è ancora nei piani di Nintendo, complice i buoni risultati di software come Splatoon la console occuperà il 2016 come console da casa di Nintendo. Nintendo 3DS, invece, comincia ad avere qualche anno sulle spalle ed è prossimo il suo pensionamento, prossimo con i tempi diluiti di un cambio console, ovviamente, con giochi che arriveranno comunque, ma i main project spostati altrove.

Ma quindi NX è una console portatile? Stai dicendo questo? No, NX è un sistema di gioco interconnesso, basato su più device. Con l’aiuto di patent, ora disponibili al pubblico, cercherò di spiegare cos’è NX. Nintendo vuole creare un ambiente di sviluppo che possa veicolare progetti di gioco destinabili, praticamente premendo un pulsante, su più piattaforme, siano esse console o anche cellulari. Di conseguenza l’intenzione è quella di avere un catalogo di titoli spalmato su più piattaforme, ognuna con le sue peculiarità, e il termine piattaforme sarà più chiaro più avanti. Sto parlando di una forma di cross-play e cross-buy simile a quanto sta facendo Microsoft con Xbox e PC, attraverso il sistema operativo Windows 10, grazie al quale la libreria Xbox è giocabile su PC e molti giochi vi escono anche.

Nintendo-Windows-mini-nintendon

Il risultato di un’operazione simile è un forte abbattimento dei costi di sviluppo, che per Nintendo erano assai elevati avendo due macchine con caratteristiche tecniche così differenti, e la possibilità di dare più scelta ai consumatori. Come si fa a dare più scelta ai giocatori se i giochi sono gli stessi?

I giocatori avranno a disposizione, su più device, lo stesso gioco, con l’intenzione di poterne sincronizzare il salvataggio online e tramite sincronizzazione in locale, in modo da proseguire su diversi dispositivi lo stesso gioco con caratteristiche differenti, oltre alla possibilità di vedere giochi esclusivi per i singoli device stessi.

Centrale per NX è il sistema di account NNID (Nintendo Network ID), che sarà sempre legato al singolo device, ma permetterà di condividere dettagli tra le varie piattaforme, come la lista amici, contenuti, giochi da scaricare in locale, e grazie al nuovo membership program, il Club Nintendo per capirci, avremo modo di beneficiare delle nuove politiche di Nintendo in termini di reward in maniera del tutto diversa.

Accreditamento immediato, monitoraggio dai device del proprio account e saldo, reward di giochi decisamente ampliato, sistema di obbiettivi basato su quanto utilizzato in precedenza per singoli giochi come NES Remix, applicazioni, anche mobile, per comprare i giochi, grazie alle credenziali del NNID, da un device e farlo scaricare da un altro in stand-by. Nintendo sta considerando la possibilità di inserire achievement di gioco che possano riflettersi sullo status del NNID come badge di progressione e la possibilità di reinvestire i propri progressi in contenuti come costumi, sbloccabili e premi veri e propri.

NX-OS-mini-nintendon

Sì ma parlando di console? Parlando di console ci troviamo di fronte ad una strategia divisa in due parti. Nintendo sta attualmente mettendo in atto quella che potrebbe essere chiamata la “transizione morbida”, preparando dunque una presentazione di un device portatile nel 2016, orientativamente per primavera 2016, cercando di farlo debuttare per fino anno, massimo primavera 2017.

Le specifiche tecniche non saranno elevatissime, parliamo di una portatile che come prestazioni è nell’orbita di una PSVita più performante, con medesima risoluzione di schermo, anche se forse con l’abbattimento di alcuni costi dei materiali potrebbero optare per i 720p, compatibile con gli engine più recenti, diciamo un’entry level per esser supportata dagli stessi motori. Purtroppo non posso parlare di come sarà fatta questa console, ma sicuramente la retrocompatibilità con Nintendo 3DS ha creato grane non indifferenti, soprattutto per via del tipo di supporto per i giochi.

pirateria-mini-nintendon

Grandissima attenzione verrà riposta ai sistemi anti-pirateria, che su Nintendo 3DS han funzionato meglio che su Nintendo DS, difatti il secondo device è la piena dimostrazione di queste politiche. Successivamente al lancio del device portatile verrà immessa sul mercato una macchina, che andrà sostanzialmente a sostituire Wii U, per capirci, che non avrà un’ottica di lettura, ma gestirà tutto tramite Hard Disk interno, esterno e memorie rapide per una serie di caricamenti come quello del sistema operativo e stand-by, con l’opzione di un’ottica esterna.

Ci troveremo di fronte ad un apparecchio da collegare alla TV, che sarà in grado di sincronizzarsi con il device portatile, ma non ne necessiterà obbligatoriamente. Grazie alla formattazione dei dischi proprietaria, come su Wii U, sarà senz’altro più difficile operare per utilizzare software non autorizzati, che verranno controllati, e in caso di errore riparati attraverso la nostra connessione, periodicamente così da non avere a che fare con problematiche di perdita di dati e via dicendo. L’idea è quella di conservare i dati sempre intatti, come se il sistema facesse un backup.

NX-mockup-mini-nintendon

Dal punto di vista delle specifiche arrivano senz’altro le note dolenti per gli amanti dei TFLOPS, poiché il sistema, complice la libreria condivisa in gran parte, non avrà sotto numerosi cavalli, ma si assesterà su livelli di concorrenza attuale, senza sbilanciarmi quanto verso l’alto perché parliamo sempre, come anche il device portatile, di target. Di conseguenza i giochi del catalogo comune beneficeranno di upscaling, texture più pulite, caricamenti più rapidi, filtri maggiormente ottimizzati e nel migliori dei casi una versione apposita, dunque con modelli migliorati.

Nintendo sta lavorando molto sull’infrastruttura del sistema operativo, avendo richiesto consulenze a sistemisti che han lavorato per Google e per Android, andando a rivolgersi anche a glorie del passato che han curato il sistema operativo di Nintendo GameCube e il browser di Wii U. Certamente quanto visto con la console casalinga attuale è servito a Nintendo per fare chiarezza sui tempi di risposta di un OS (Operating System). Considerando che sarà condiviso, di nuovo similarmente a quanto fatto da Microsoft con Windows 10, avremo di fronte versioni personalizzate dello stesso OS, con aggiornamenti contemporanei e funzioni studiate appositamente.

Il device casalingo scaricherà i software in remoto su hard disk e grazie ai sistemi di comunicazione sperimentati con il GamePad di Wii U sarà in grado di trasmettere il kernel del gioco al device portatile che lo scaricherà automaticamente se in stand-by o avviato, sfruttando anche la trasmissione locale del device casalingo in caso di connessioni meno affidabili.

Il device portatile avrà una sua memoria interna, espandibile, e sarà previsto di poter differenziare il catalogo di giochi salvato, così da non riempire subito la console, cancellando i software che poi riscaricheremo a nostro piacimento, funzione prevista anche per quello da casa.

gamepad-cartone-mini-nintendon

Per quanto riguarda la retrocompatibilità con Wii U, Nintendo sta mettendo a punto un sistema grazie al quale sarà possibile utilizzare il device portatile o eventualmente lo stesso GamePad di Wii U, anche se non è ancora stato stabilito come e se verrà messo in vendita. Allo stesso modo la compatibilità con Wiimote e Pro Controller è in fase di valutazione, volendo Nintendo rivedere i sistemi di trasmissione dati e riconoscimento delle periferiche. Per quanto riguarda l’assenza di un’eventuale ottica Nintendo prevede un’ottica esterna o il passaggio del catalogo tramite NNID ed eShop con i software scaricati, ma è chiaramente un passaggio in via di definizione essendo molto aperto alla possibilità di prendere software senza attualmente averlo, com’è in considerazione una sorta di sharing di una serie di titoli, portando il download play ad una nuova vita sia in locale sia online tramite un selezionati massimo numero di account.

L’infrastruttura online verrà rivista, ma Nintendo è intenzionata a tenere operazioni di successo come Miiverse, ampliandolo ancora di più e rendendolo un hub centrale per comunicazioni dagli sviluppatori e punto di ritrovo per i giocatori in maniera ancora più interattiva con la possibilità di caricare video, screenshot in maniera integrata al sistema e non dipendente dal gioco.

Verrà inoltre rivista la politica legata a chat vocale e sistemi di interazione di utenti, anche se dipenderanno molto dall’età dei giocatori e Nintendo procede con i piedi di piombo su questi temi volendo garantire che, nel caso di una chat di sistema (patent Wii U), vengano tutelati i minori.

Il device da casa seguirà il lancio di quello portatile a circa 6-12 mesi di distanza, creando il sistema NX, cardine della nuova politica Nintendo che sarà così in grado di sviluppare giochi spendendo meno, impiegando meglio le sue risorse su differenti progetti.

e3-mini-nintendon

Durante l’E3 di Los Angeles sono stati avvicinati selezionati sviluppatori di grande case a cui è stato mostrato NX come idea e sistema, con le specifiche target, e questo spiega lo scivolone di Square-Enix su Dragon Quest XI che è ovviamente in fase più che embrionale, ma Nintendo ha cominciato a spedire i primi dev-kit a team scelti appositamente, similarmente a quanto fatto con Wii U e Ubisoft. Fra questi team troviamo CapCom, Square-Enix, Ubisoft ed anche Electronic Arts. Per quanto riguarda i giochi i nomi sono tanti e possono trarre in inganno potendosi trattare di spin-off, si parla di Dragon Quest, Final Fantasy, F-Zero, Metroid, mentre Zelda uscirà su Wii U per via di costi di sviluppo al momento elevati per poterlo portare anche su NX, ma non è fuori questione possa essere riproposto in qualche forma se Nintendo deciderà di investire maggiormente sulla questione per poter piazzare più unità di lancio.

Qual è il gimmick dei device? Bhe aspettate di vederne le forme e i metodi di controllo. Ovviamente Nintendo può sempre cambiare il proprio piano, ed eventualmente decidere di non sviluppare uno o l’altro progetto, ma non è fuori questione un bundle con entrambi i device, quando ci sarà un abbassamento dei costi di produzione. Uno dei motivi principali nella scelta delle componenti, tra AMD, sviluppo interno e outsourcing è il prezzo a cui Nintendo vuole vendere questi device. Le tasche dei consumatori non sono elevatissime e di certo comprare due device non sarà economico, ma proprio per la natura interdipendente Nintendo punta a prezzi bassi per il singolo device, circa 200-300euro e un’accoppiata che non superi i 500euro di bundle.

3DS-proto-mini-nintendon

Lo scenario futuro dunque si comporrà di Nintendo Direct, che avranno host a seconda dei mercati di appartenenza se Nintendo non sarà in grado di presentare un nuovo CEO entro la data di registrazione, previsti per fine Settembre-metà Ottobre. Verrà mostrato un nuovo gioco in sviluppo, relativo a Mario, in 3D, assieme ad un trailer di Zelda, mentre purtroppo Retro Studios probabilmente non riuscirà a portare a termine quanto previsto per Wii U, dovendo dunque spostare tutto su NX e dunque dovendo aspettare almeno 10-18 mesi per il primo annuncio. Verrà inoltre spiegato il nuovo Club Nintendo e il suo sistema di reward, la cui completezza e piena funzione avverrà con il sistema NX.

Nintendo inoltre prevede di fare accordi commerciali con le compagnie telefoniche, italiane comprese, per gestire al meglio le applicazioni di Miiverse, Club Nintendo e acquisto software da cellulare, alcune di queste in uscita entro Marzo 2016, senza contare il primo gioco mobile frutto della partnership con DeNA.

Come sempre: tutto deciso? tutto sarà così? Stando alle informazioni che ho a disposizione datate Marzo e Giugno 2015 sì, ma Nintendo è imprevedibile e può sempre smussare, rivedere e cambiare progetti in pochi mesi, come fece con Wii U, in tal caso se avrò occasione di conoscerne i dettagli non tarderò a comunicarli.

Tags:
  • Yoshio

    mio dio! Muoio di hype

  • DanyFighter

    Veramente ma veramente interessante, sento che quando ne sapremo ancora di più NX ci stupirà in positivo, qualche mese e avremo nuove informazioni

  • Fenrir

    Wow Skullkid, non smetti mai di stupirmi D:
    Se tutto sarà come hai raccontato, il futuro di Nintendo mi sembra più che roseo!

  • OsokoTanaka

    E Endless Ocean 3? 🙁

    Comunque… articolone.
    Mi piacciono le idee di Nintendo, finalmente al passo coi tempi, e quelle delle ricompense legate agli obbiettivi dei giochi.
    Unica nota che purtroppo non condivido: l’hardware ancora una volta di una generazione dietro.
    Mi dispiacerà ancora una volta il non arrivo dei tanti titoli multipiatta -__-

    Comunque… ma il 3D della portatile? Verrà riproposto?
    Speriamo di sì D:

    Mentre il nuovo Mario 3D…. oddio, ho paura di venir deluso ç_ç

    • Chuck

      Solo a me é piaciuto un casino 3D World? :c (Al livello dei due Galaxy)

      • Noirele

        Anche a me

        • GuardateIlMarioGattoShow

          Anche a me (come si può evincere dal nickname). Credo che il gioco sia stato inteso male: molti si aspettavano un Mario 3D del tipo di 64 (come 64, Sunshine e i due Galaxy, in cui c’è un luogo “centrale” da cui si entra nei livelli, rispettivamente il Castello di Peach, Delfinia, l’Osservatorio Cometa e l’Astronave Mario), però è arrivato un Mario 2D “3Dizzato” (come anche 3D Land). A me piacciono moltissimo sia i Mario 3D che i 2D, ergo questo connubio mi ha deliziato tantissimo.

          • OsokoTanaka

            a me il 3d land è piaciuto da impazzire, ma appunto da un mario mi aspetto sempre qualcosa di nuovo e unico, e 3d world invece… per me è stato più un 3d land versione 2.0 bigger e larger |:

          • Chuck

            Capisco le tue motivazioni e le trovo sensate da un certo punto di vista, ma a mio parere la formula di 3D Land poteva ancora dare molto. Poi escludendo te ovviamente, in molti disprezzano 3D World per il solo fatto di essere diverso dai precedenti; un po’ come avviene con Zelda Skyward Sword.

          • DanyFighter

            Il perfetto capitolo di Mario per me dovrebbe avere l’esplorazione di Mario 64 e Sunshine, la spettacolarità dei Galaxy e un core gameplay concreto come quelli dei new, dei 3d land (ma soprattutto world): se faranno un mix esplosivo di questo tipo si potrebbe avere un capitolo di Mario assolutamente incredibile, anche se è difficile che mettano tutto ciò nel prossimo capitolo (specie se sarà sulla controparte portatile di NX, come ipotizzabile), ma per NX fissa… incrociamo le dita 😉

          • OsokoTanaka

            io penso che ogni mario e ogni zelda potrebbero benissimo essere considerati dei giochi a sè tanto che sono diversi tra capitolo e capitolo (prendi sunshine con lo SPLAC e il 64, o ocarina of time e majora, ma anche wind waker).

            È quando ripropongono cose simili (3d world e zelda tp) che mi viene meno l’effetto “stupore” per una cosa nuova e quindi non mi entusiasma come gli altri. |:
            Sono bellissimi giochi, ma non mi lasciano il segno, ecco.
            Ecco quindi che spero in qualcosa di unico nel prossimo mario 3d, come pure ho grandi aspettative per zelda u :3

          • GuardateIlMarioGattoShow

            Il tuo ragionamento non fa una piega, ma a me non ha dato questo effetto.
            Comunque, pensandoci, dati tutti i rumor e i controrumor che girano da un po’ di anni a questa parte, questo nuovo gioco non potrebbe essere Super Mario Sunshine HD/2/U o qualcosa del genere?

          • OsokoTanaka

            lo spero |:
            così potrò dire nel mio piccolo che 3d world non era un mario main XD

  • GuardateIlMarioGattoShow

    Wow, SkullKid, sei un grande! Ci hai anche spoilerato il contenuto del prossimo Direct, che potrebbe arrivare da un momento all’altro!
    E quel Metroid… temo che non lo vedremo presto… Rincuoriamoci, la pazienza è la virtù dei forti!
    Una curiosità: se si viola un NDA su argomenti così importanti, in quali guai penali (oltre che morali) si incorre?

    • SkullKid

      In questo particolare un processo per diffusione di dati essendo concorrenza sleale, ma non rischiavo ovviamente solo io.

      • natsu dragneel

        ma i patent usciti in questi giorni gia li avevi ricevuti? riguardano nx versione fissa o portatile?

        • SkullKid

          Sono patent che riportano delle date di Marzo circa, trai le tue conclusioni 😉

          • natsu dragneel

            quando avremo la possibilità di leggere un’altro tuo articolo? spero presto

  • Habemus Dolphin

    Che articolo!

  • Scusate… non ho ben capito se sono notizie tutte veritiere oppure solo ipotesi approfondite

    • Noirele

      Sono notizie date da nintendo of japan, per cui progetti verissimi. C’e’ sempre la possibilità che cambino alcuni o tutti i piani

      • Teomanson

        Verissimi, certo. E vengono a dirle a voi, così perchè siete talmente importanti che è giusto che voi sappiate.

    • Pik@pp@

      A me piacerebbe prendere il sistema totale. Poi vorrei poter cambiare il disco interno della console e la retrocompatibilità con il parco titoli Wii U (se devo acquistare di nuovo i giochi non importa). Nintendaro dallo SNES 🙂

  • Alessandro

    Un nuovo Mario in 3D e Zelda confermato nuovamente per Wii U! Bene!
    L’unica nota dolente, da collezionista, è che con NX diremo addio ai giochi in formato fisico? ç_____________ç
    Neanche una scatola di qualche limited edition con il codice del gioco poi da scaricare? Almeno quella T_T

    • norebo

      Tu ti preoccupi del collezionismo e fai bene, ma io che i giochi li prendo su Amazon quando costano la metà sono rovinato!!!

  • Jacopo Ben Quatrini

    è piu’ o meno quello che mi aspettavo dopo che hanno annunciato la collaborazione con DeNA.

  • natsu dragneel

    come sempre articolo bellissimo, sono moto contento di quello che sta facendo NIntendo, ho molta fiducia e spero venga ripagata bene..

  • DanyFighter

    Giulio, questo sito e i tuoi articoli (con i tuoi informatori) sono veramente incredibili, sentiti ringraziamenti ancora una volta da un fan che trova in questo sito pane per i suoi denti

  • Crafty

    Magnifico, non c’è che dire, si prospetta un futuro roseo per noi nintendari. Grandissimo Giulio e tutto il team di NintendOn, sempre i migliori!

    • Draco

      Per me è ridicolo che la console portatile sia ai livelli di PSVita. Ma che cavolo, oramai siamo arrivati ai processori a 14nm, come si fa ad essere sui livelli di PSVita? Hanno assemblato la console dal rottamaio?

      • Teomanson

        Non credo che una console portatile abbia bisogno di chissà quale hardware.

        • Draco

          Se deve essere cross-platform, direi proprio di si.

      • Crafty

        Per non far salire di troppo il prezzo, giusto per quello credo. Una console portatile sopra i 250 al lancio non sarebbe ben accolta da molti

        • Draco

          PSVita al lancio costava 250€… Ed ha un processore a 45nm. Ora siamo arrivati ai 14nm… Insomma, si può fare molto di meglio. Non devono mettere lo schermo 3D, non hanno scuse.

          • Crafty

            Anche questo é vero, togliendo lo schermo 3D dovrebbero recuperare parecchio

          • Massi

            Mah per me non lo toglieranno oppure come dichiarato da Iwata sarà un azzeramento . Vedremo ma il nuovo 3d é più che buono direi . Non so quanto possa gravare su una nuova console ,cioè più potente ,a livello di costo finale

        • Massi

          ma qualcuno si ricorda che il 3DS normale al lancio a €250 non andava poi così bene tanto da dover tagliare il prezzo pochi mesi dopo del 30% circa a 179 euro??? non so cosa si inventerà a questo giro Nintendo ma la questione del prezzo anzi la questione della percezione del prezzo dipende molto dalla possibile novità della console. certo nel 2011 eravamo forse messi peggio dal punto di vista economico ed in Giappone tra l’altro era da poco successa una catastrofe naturale ma comunque come sappiamo tutti purtroppo Nintendo non ha l’appeal di altre aziende quindi la questione prezzo al pubblico è molto delicata. Vedremo

  • Quindi quello che dico io da anni? Alla buon’ora!

    Non vado in giro a dire che sono veggente mica per nulla eh.

  • NicknameAcaso

    Oh my god.
    Grazie.
    Adesso corri prima che i pr Nintendo ti distruggano casa.

    • TTB-Kun

      Pr? pffft, ma non lo sai che nintendo ha i ninja!?

      • NicknameAcaso

        No. Non lo so. Se lo sapessi sarebbero dei ninja scrausi 😀

  • AntoM

    “Le specifiche tecniche non saranno elevatissime, parliamo di una portatile che comeprestazioni è nell’orbita di una PSVita più performante”

    Se questo è vero sarebbe inquietante. Oltre a non volere una console domestica performante per ospitare i multi della prossima generazione castrano in partenza la funzione cross play? Ma quando schiatta l’eco hipster?

    • Onestamente, avere un cellulare V2.0 non è proprio una bella cosa. Mangerebbe energia a schifo tra CPU, GPU e schermo e scalderebbe come un forno se decidessero di andare col roba top di gamma.
      Per sistemi dedicati sempre meglio fare qualcosa il più possibile efficiente e abbordabile economicamente. Almeno secondo me.

      • AntoM

        No infatti, avere un cellulare V2.0 del 2016 non va bene, meglio un V2.0 del 2011 come il 3ds che aveva la CPU del Nokia N70 dual core e la GPU del navigatore satellitare.
        L’energia mangiata da schifo la compensi con una batteria più capiente, se fossero coerenti ti metterebbero la batteria gigante lo stesso, invece oltre a castrare sulla potenza castrano anche la batteria, così giochi comunque 3 ore ma con un cesso di hardware, esattamente come il 3ds.
        La ps vita scalda? Scoppia? Ti spappola un occhio con il vetro dello schermo che esplode? Proprio no, eppure era fatta a 45 nm con hardware vecchissimo, oggi siamo a 14 nm e qualunque roba è molto più potente. Ma finché Takeda non viene seppellito non c’è speranza di cambiamento.

        • la PS Vita ha ancora meno vita utile di gioco del 3DS…

          Speriamo adottino qualcosa a 14nm, ma secondo me anche un 22nm sarebbe un miracolo.

          • AntoM

            Il miracolo sarebbe un chip fatto fare da samsung tipo apple? No, sarebbe solo che il coglion takeda per una volta andrebbe a rivolgersi a un produttore di hardware e non al rottamanio della discarica.

          • Eh appunto. Un Miracolo visto il tizio.

            Io azzarderei quasi a fare anche la portatile x86….

          • AntoM

            Chissà se la tizia che ha fatto la soffiata non sia una di quelle contro l’attuale politica hardware. Anche se potrebbe essere contro il settore ricerca e sviluppo per altri motivi, comunque.

          • In base a quello che leggo anche la portatile deve per forza di cose avere un’architettura x86, altrimenti il cross-Platform sarebbe tutt’altro che economico

          • con cosa essendo portatile?

          • Da quello che leggo nell’articolo, la maggiorparte dei giochi saranno di tipo cross-Platform tra console portatile e console fissa, quindi teoricamente entrambe le piattaforme dovrebbero avere la stessa architettura e un sistema operativo molto simile

          • AntoM

            Che cross platform fai se l’hardware che ne uscisse fuori dovesse avere la stessa differenza che intercorre tra 3ds e wii u.

          • Lo stesso che permette di far girare un gioco su un pc con GTX980Ti e allo stesso tempo ma con settaggi inferiori su una GTX750Ti.
            Partiamo dal presupposto che la console casalinga debba seguire lo standard attuale dei 1080p, mentre per la portatile una risoluzione di 720p, solo con questa semplice soluzione si otterrebbe una resa visiva simile grazie alla netta differenza in pollici del display e il tutto con una richiesta hardware nettamente inferiore, se poi non dovesse bastare si può procedere come descritto nell’articolo con un abbassamento della qualità di texture, effetti e robe varie.
            In pratica la cosa è più che fattibile.

          • Beh, AntoM ha fatto una considerazione ben specifica.

            Una 980 Ti ed una 750 Ti sono nello stesso ordine di grandezza, nonostante tutto. La prima ha una potenza di calcolo 4,3 volte superiore rispetto alla seconda, ma siamo sempre nell’ordine delle unità di Teraflops. Tanto da fare la differenza tra le due in gaming, ma non abbastanza per considerarle eccessivamente distanti. Sono anche entrambe schede che possono permettersi di bruciare watt ad iosa malgrado la loro efficienza. E la 750 Ti comunque 60W li consuma.

            La differenza che c’è tra 3DS e Wii U è decisamente più massiva, in quanto il 3DS ha una potenza di 4,8 Gflops, il Wii U di 352Gflops.
            Stiamo parlando di 2 ordini di grandezza. O se preferisci, la Wii U è 73 volte più potente di un 3DS. Praticamente un altro pianeta. (mi riferisco agli elaboratori grafici, non ai processori, che tanto loro non devono e non possono disegnare scene)

            Dipende da quanta differenza vorranno creare tra le due piattaforme.
            Il problema da risolvere ed il nodo pratico della questione sta proprio qua.

          • Mi sembra di aver letto più volte che Nintendo per il progetto NX si sia rivolata ad AMD per quanto riguarda l’APU (cpu/gpu), se per progetto NX si intendono entrambe le console il problema non sussiste assolutamente perché per quanto marcata possa essere la differenza prestazione non potrà mai superare la differenza che c’è tra una GPU desktop e una GPU mobile facenti parte della stessa famiglia architetturale.
            Il mio esempio tra 980 e 750 si limitava solo ed esclusivamente alla possibilità di rendere i giochi scalabili per funzionare al meglio in base alla piattaforma fissa o portatile e non nello specifico della potenza di suddette schede video.
            Avrei anche potuto citare la 980Ti con la HD4400 integrata nelle CPU Intel per rendere maggiore il distacco ma a questo punto non avrebbe sortito alcuna differenza, perché con le parole a seguire ho spiegato più che bene a cosa facevo riferimento, quindi ho non si è letto per intero il mio post, oppure hai preferito contraddirmi per il solo piacere di scrivere Teraflops e Gigaflops 😉

          • Quello che dico io è che c’è un limite alla scalabilità e se le piattaforme sono eccessivamente distanti, questa è tra l’impossibile ed il controproducente.

            Poi AMD non fa chipset mobile (inteso come cellulare), da quando ha venduto Adreno. Quindi non vedo come possano fare un chipset del genere ora. A meno che la nuova console portatile non sia un tablet “windows”.

          • Questo mi sembra ovvio, una eccessiva differenza prestazionale rendere il tutto più complicato e a questo punto resterebbe tutto invariato con una console fissa e una portatile che viaggiano autonomamente, ma dall’articolo mi sembra di capire che non sarà cosi.

          • Un conto è “capire che non sarà così” un conto è “proviamo ad immaginare in che modo tecnologicamente una cosa del genere è implementabile”.
            Tra l’altro un approccio molto pesante su questo aspetto, porta sempre a sviluppare per la console più debole per non lasciarla indietro e di contro lo stesso gioco per la console fissa perde perché non può elevarsi oltre un certo limite.

            È un nodo bello spinoso. Lo sto vedendo ora con MGSV per esempio. Si vede troppo che è un gioco cross gen. Gli asset e la complessità generale è troppo bassa perché deve girare anche sulle vecchie console. E rimane quello che è.

          • Io sono per il “proviamo ad immaginare in che modo tecnologicamente una cosa del genere è implementabile” perché news note ed ora questo articolo offrono indizi su quello che potrebbe essere il progetto NX.
            Mi sembra chiaro che Nintendo non crede più nelle console casalinghe ma allo stesso tempo non può permettersi di abbandonarle, di conseguenza ipotizzo che la console di punta sarà la versione portatile.
            Immagino una soluzione dove la console domestica sarà il più vicino possibile alla concorrenza al solo scopo di agevolare l’arrivo di titoli terzeparti e allo stesso tempo essere la più economica del mercato, mentre la console portatile una riproposizione mobile della fissa con il “giusto compromesso” hardware per poter riprendere a giocare in mobilità dallo stesso punto in cui si è interrotto a casa.
            Per giusto compromesso intendo una corretta scalabilità dei giochi che non dovrebbe avere nulla a che vedere con una struttura cross-gen.
            In pratica le terze parti non avrebbero problemi nella conversione dei giochi sulla console domestica e budget permettendo potrebbero renderlo scalabile per la portatile, mentre Nintendo potrebbe concentrarsi maggiormente sulla portatile rendendo i giochi upscalati per la domestica. Ovviamente sono solo fantasie.

          • AntoM

            Ma quale qualitá e gtx 980ti, tu stai parlando di una gpu che serve a giocare in condizioni estreme, ben oltre il normale 1080p a 30 o 60 fps delle console e la paragoni con un hardware 5 volte meno potente. L’nx di cui parla l’articolo dovrebbe avere una differenza di potenza tra le due console di tipo… 20 volte! Non è possibile pensare di fare uscire multi semplicemente cambiando texture o risoluziobe se non castrando la fissa con giochi da portatile.

          • Sono curioso di sapere in base a cosa ritieni con certezza che la differenza tra fissa e portatile è pari a 20 “volte”.
            Io ti spiego la mia non certezza ma probabilità in base a quello che ho reperito da varie fonti, tra cui questo articolo che parla di NX console domestica con prestazione molto simili alla concorrenza current-gen (ps4/one) e di NX console portatile con prestazioni leggermente superiori a una PSVita. Ora in base a dichiarazioni di Sony stessa la PS4 ha una potenza pari a 10 PS3, mentre PSVita ha prestazioni simili a una PS3, solo questo basta a dimezzare la differenza da te citata, aggiungiamo che la console fissa dovrebbe lavorare a 1080p e la portatile a 720p e vedrai che la richiesta di risorse si dimezza ulteriormente e mi sa che siamo arrivati a 1/5 e sarebbe una soluzione più che ottimale.
            Poi vuoi che sia AMD che Nintendo abbiano soldi da spendere per realizzare due soluzioni talmente differenti tra di loro andando anche contro quella che è la linea chiave del progetto NX descritta in questo articolo? Oppure sarebbe meglio realizzare due soluzioni che condividono molto come architettura ma con orientamenti differenti per meglio adattarsi l’una a una situazione domestica e l’altra a una situazione mobile? (esattamente come succede da sempre per le gpu desktop e le gpu notebook della stessa famiglia).

            Mi scoccia ripetermi ma come già detto l’esempio della GTX 980Ti era un esempio non riferito alla potenza di calcolo ma alla scalabilità dei giochi e sono sicuro di essere stato più che chiaro, quindi non mettetemi in bocca parole che non ho mai detto.

          • AntoM

            Ora in base alle cazzate dei giornalisti. Ma come può venire in mente che la ps vita sia simile alla ps3? Ma non arriva neanche a un quarto (nella migliore delle ipotesi…). La ps vita monta hardware da cellulare standard, praticamente la stessa gpu c’era nell’ipad 3. Quindi un ipad 7 dovrebbe essere una ps4. Si è dovuto aspettare l’anno scorso per avere hardware da console portatile simile alle vecchie home, e non consumava neanche poco.
            Tra una ps4 e una ps vita c’è una differenza teorica di oltre 35 volte (nella migliore delle ipotesi), ecco dove salta fuori quel 20.

            Ho capito il discorso gtx vattelapesca ma metti un confronto proporzionale, dimostra la scalabilità tra una gtx 980 ti e una gtx 720/730.

          • Non ritengo opportuni i tuoi toni e continui a non argomentare le tue certezze.
            E’ stato Mathijs de Jonge director di killzone a dichiarare che PSVita e PS3 riescono ad offrire prestazioni molto simili. Effettivamente l’hardware è nettamente differente ma le nuove soluzioni architetturali e tool di sviluppo maggiormente semplificati sono riusciti ad ottenere risultati molto comparabili ed a mio modo di vedere contano più questi risultati che i Teraflops dichiarati.
            Per esempio sulla carta PS3 risulta abbastanza superiore a Xbox 360 eppure all’atto pratico il 90% dei multipiattaforma gira decisamente meglio su 360 e il restante 10% se la giocano alla pari.
            Sono molti i fattori da prendere in considerazione ed è assolutamente inutile stare a discuterne.
            Riguardo il discorso gtx vattelapesca avresti potuto leggere bene il commento perché risulta evidente che non hai capito a primo colpo e poi avresti potuto anche leggere gli altri commenti evitando quindi di scrivere l’ultima tua frase inutile.

          • AntoM

            Ma tu credi ai fatti e alle specifiche o alle frasette tipo “novella 2000”? Sono dichiarazioni palesemente di parte fatte solo per pompare l’attenzione verso l’ultima neonata, non c’è niente da argomentare, non è nemmeno vicina ad essere una ps3 portatile. Una ps3 a 45 nm scalda come una dannata, come pensi di poter miniaturizzare un hardware di potenza simile, sempre a 45 nm e fargli consumare una manciata di watt?

            Comunque eccoti la tua ps vita

            https://en.wikipedia.org/wiki/PowerVR#Series_5XT

            Un hardware del genere è paragonabile a un ipad 3 ma con la cpu a più core. Come vedi sul fondo un moderno apple A8X dotato di un GX6850 a 8 clusters alla massima frequenza è 5 volte una ps vita, devono essere davvero fessi quelli di AMD a produrre GPU desktop da oltre 100 watt quando con due chip da ipad avresti 10 volte la potenza della ps3, quindi una ps4.
            Alla fine si vede chiaramente che sono tutte falsità le dichiarazioni circa l’hardware di vita, che era potente all’epoca ma nulla di alieno.

            Ho capito benissimo al primo colpo e, ripeto, NON E’ un buon esempio di scalabilità per le due ragioni che ho già detto.

          • Quindi dovrei fare riferimento a una lista di specifiche assolutamente non comparativa e non dare alcuna importanza a quelli che sono i veri risultati ottenibili. Io posso solo dirti che al raddoppio di frequenza, di core, di gigaflops, di teraflops o di tutto quello che vuoi non si ottiene mai un raddoppio matematico della potenza di calcolo, quindi di cosa stiamo continuando a parlare?
            Non è un buon esempio di scalabilità, allora facciamo cosi, sostituisci il nome GTX980Ti con X e GTX750Ti con Y, oppure fascia alta e fascia bassa, oppure… non ho una lavagna, altrimenti ti facevo un disegnino con le mele e le pere.
            Dicasi gioco ben scalabile quel gioco che a prescindere dall’hardware a disposizione riesce ad offrire un’esperienza ludica soddisfacente.
            Va meglio cosi?

          • AntoM

            Quello è per fare un rapido confronto bruto, il vero problema è che, supponendo che non siano comparabili come effettivamente è, il gap aumenterebbe ancora di più! Non c’è alcun motivo per pensare che a parità di operazioni in virgola mobile gli hardware mobile vadano meglio.

            Tu parli di cose ipotetiche, dici nomi in merito a una scalabilità come se fosse un qualcosa di astratto e sempre applicabile, io ti sto parlando del caso reale e ti dico non puoi pensare che sia possibile con tutta quella differenza, i discorsi teorici e ipotetici non funzionano se non dai dei chiari obiettivi, tradotto, vuoi che i titoli siano monster hunter della console portatile e mario vs donkey kong? Allora è possibile, ma è impensabile ipotizzare una piattaforma comune che possa far partire i principali titoli della home, salvo quelli più leggeri.
            Nel disegnino sulla lavagna metti due puntini, uno sopra (il nostro NX home) e uno sotto (NX portable), ma mi raccomando, metti una bella banda, poco sotto quella dell’NX home e molto sopra quello della console portatile, banda che rappresenta il minimo per avere un reale esempio di scalabilità, partendo da titoli PC-Ps4-ONE e non da titoli 3DS.

          • Infatti non ho mai menzionato i titoli 3ds e mi continui a parlare di caso reale certo senza avere nessuna prova tangibile, io ti continuo a ribadire che oggi grazie alla scalabilità dei giochi e all’evoluzione delle soluzioni mobile è possibile giocare con i titoli “PC” su piattaforme mobile, lo ha dimostrato Nvidia con shield (anche se qui si parla di sistema cloud), lo dimostrano i sempre più numerosi notebook gaming e tra poco anche Steam con la sua Steam Machine portatile.
            Non vedo cose ipotetiche o astratte ma semplicemente cose esistenti e ben definite derivanti dal mondo pc.
            Se da sempre i giochi pc sono scalabili per funzionare su un numero non definito di macchine differenti vuoi che non sia possibile rendere un gioco compatibile su solo due piattaforme ben definite?
            Per me la risposta è si, per te no ma ti ripeto che è assolutamente inutile continuare a parlarne, la risposta la darà Nintendo tra qualche anno

          • AntoM

            Sto assumendo che i rumor siano veri, quindi con una differenza di potenza di 20 volte. Comunque Nvidia Shield non dimostra assolutamente niente, fa girare titoli leggeri o vecchi (trine 2, half life 2, portal…) se no non avrebbero neanche messo il sistema di streaming e i servizi di cloud.

          • Draco

            I processori Apple sono comunque progettati da Apple, e le GPU sono fatte da un’altra azienda… ma non ricordo il nome.

          • AntoM

            Sarebbe PowerVR
            https://en.wikipedia.org/wiki/PowerVR

            Dipende dal processore, alcuni sono progettati insieme a samsung, altri fatti direttamente da apple. E’ ovvio che non puoi affidarti al 100% senza un criterio ma Nintendo non avrebbe assunto quella persona là di una news vecchiotta se volesse semplicemente far fare tutto fuori. Quello che dico è partire da una base comune e standard ed eventualmente customizzarla collaborando con Samsung/AMD/qualcom/nvidia/IBM/vattelapesca.

  • AntoM

    Se si può dire, il controller sarà innovativo o sarà la solita merda con i soliti tasti nella solita posizione così l’inventario rapido è come un dito in culo se devi premere due volte le diagonali tipo in skyrim e se mancano i tasti che su pc uso da quando sono nato?

  • Ma aspe’, quando dici “qui si fa clickbait su NX” effettivamente lo stai facendo, vero? Guarda che poi ti credono;)

    • Teomanson

      Bwahahah

  • AntoM

    Scusami un attimo teschiokid, ma che razza di cross play fanno se tra una ps vita e una ps4 c’è una differenza di potenza che è poco inferiore a quella tra 3ds e wii u? Alias, smash bros a 240p vs 1080p a 8 giocatori con i poligoni e le texture migliori.
    Se i giochi NX portable vanno a 540p/720p le versioni home a quanto sono, 5k?
    Cioè l’nx significa avere mario vs donkey kong in comune?
    Anche se l’nx portable fosse il doppio di una ps vita il gap sarebbe allucinante.

    • NicknameAcaso

      Prima di prendere in seria considerazione l’acquisto di nx ti consiglio una dose forte di tranquillanti.

      • AntoM

        Sono tranquillissimo e scrivo i post ridendo, sveglia, non puoi valutare lo stato di una persona sulla base delle stronzate scritte su internet.

        • NicknameAcaso

          Ma se lo dici te che sono stronzate io qui che ci sto a fare?
          Meglio se evito di farti sprecare altri minuti della tua vita, sono preziosi e non ho la facoltà di ridarteli indietro, mi spiace.

    • SkullKid

      Medesimo gioco, e dunque il problema non si pone e viene tutto tarato verso il basso, o versione appositamente sviluppata per migliorare “l’apparenza” ma medesime funzionalità così da avere due versioni una upscalata e una no.

      • AntoM

        Peccato, mi piacerebbe un ecosistema più intelligente e più facilmente scalabile. Così praticamente non siamo distanti da 3ds e wii u.

      • Teomanson

        E allora il fatto che i due device siano così differenti come specifiche e potenza hardware come lo spieghi? Cosa mi serve avere una console di simil potenza a PS4 se poi tanto mi fa girare i giochi della portatile con un po di dettaglio in più? Eddai, quanto devi ancora continuare?

        • SkullKid

          Serve se vengono prodotti giochi e porting specifici, come evidenziato da giochi come Monster Hunter 3 Ultimate e progetti usciti su console Sony tra PS3 e PSVita. Non sono io che decido le idee e le politiche, e certamente non mi sbilancio in un giudizio, ho riportato ciò di cui sono venuto a conoscenza, conscio che potrebbe essere anche diverso dai prodotti finiti, assumendomi la responsabilità di ciò che scrivo in prima persona, tant’è che l’articolo non è stato condiviso sul facebook del sito.
          Non credere che sia facile scrivere articoli simili e non sentire il peso di ciò che si mette giù. Lo stesso titolo è un modo per allentare la tensione generata da commenti accusatori come i tuoi.
          La mia intenzione non era, e non è, generare click per un sito che gode di ottima salute per visite, contenuti ed utenza, ma condividere il frutto di ricerche, analisi e contatti, poi se queste fonti mi han raggirato o avran detto il vero lo scopriremo solo vivendo e sarò più prodigo nel cercare fonti più affidabili perché trovo comunque interessante parlare di certi argomenti al di fuori dei canali ufficiali, troppo spesso stringenti sulle informazioni e sulle opinioni.
          Non ho il minimo problema a fare i nomi delle persone che mi hanno dato un’informazione piuttosto che un’altra, a meno che non mi chiedano di non farlo.
          Dunque puoi pensarla come vuoi, e hai tutto il diritto di farlo, ma personalmente io mi sento a posto con me stesso per aver condiviso ciò che ho potuto condividere dopo mesi di contatti e ricerche, poi il futuro si vedrà e pazienza in ogni caso, non capisco perché arrabbiarsi, viste le intenzioni di questo pezzo che certamente non si è diffuso per mia scelta.
          Non ho contattato nessun sito estero, ho anzi chiesto alla redazione di contenere il più possibile le condivisioni e tutto perché non volevo che si pensasse che fosse tutta un’operazione da click, che poi… dopo un giorno che fai i visitoni che cambia? Nulla te lo dico io avendo un altro articolo che ha fatto il 30% in più di visite di questo su ben altri temi.

          • natsu dragneel

            quando verrà pubblicato il prossimo articolo? Non vedo l’ora..

  • Ale

    articolo dell’anno. 🙂 . Le conseguenze di questa mossa sono che non avremo mariokart 9 e 10, ma solo un mario kart. Beh in linea teorica questo di conseguenza li costringerà a progettare una maggiore quantità di titoli.. non male

    • AntoM

      Nessuno però prende in considerazione che un Mario Kart in meno significa soldi in meno? Di certo non fanno gli stessi numeri con un f-zero. E se è vero che viene fuori un altro cesso di console portatile praticamente devono rifare il gioco due volte. Quindi costo doppio per un Mario Kart solo con la metà delle vendite. Salvo non ti vada bene un Mario Kart graficamente peggiore di Mario Kart 8.

      • SkullKid

        Mario Kart Wii ha venduto di più di Mario Kart 7+8 per ora, costando sicuramente meno, dipende tutto anche da quanto ti costa, di conseguenza non è detto che significhi soldi in meno.

        • NicknameAcaso

          Esatto, senza contare che un solo mk a gen significa probabilmente più dlc corposi a prezzi ottimi.

        • AntoM

          Senza quei casual l’utenza che rimane è praticamente quella del 3ds, non c’è alcun motivo per pensare che mario kart 9 venderà quanto 7 e 8 messi insieme, è probabile che si fermi ai numeri del 7 e basta, a seconda delle vendite della console.

  • Xemion

    tutto molto interessante e al passo coi tempi (e ci voleva) l’unica cosa che non mi convince è l’assenza di un lettore di dischi propietari, sarò io arretrato, ma a me piace la libreria vera, fisica, tangibile, quella digitale è sempre stata triste, (con quella reale hai la sensazione di quanto sei andato avanti con la console e con gli anni, quella digitale è un elenco, un ammasso di immagini) COMUNQUE, una cosa è certa, se NX avrà la retrocompatibilità (e l’avrà), dovrà per forza poter utilizzare il gamepad pure su NX e quindi il controller pro sarà per forza compatibile, mentre la console portatile avrà sempre i due schermi per la retrocompatibilità con 3DS

    una domanda al signor SkullKid: Nintendo ha presentato e messo in vendita una console di nome NEW 3DS, con hardware migliorato ed esclusivo, e ha promesso che sarebbero arrivati giochi ESCLUSIVI, ora, oltre a Xenoblade, sai se stanno sviluppando per new 3DS? o hanno fatto tutta una console “nuova” soltanto per Xenoblade? (il fatto che certi giochi come smash o MH4 girino meglio sul new non contano, io parlo proprio di giochi come Xenoblade,e il fatto che all’E3 non hanno fatto vedere nulla di esclusivo preoccupa non poco)

    detto questo, mi aspettavo il solito direct di agosto, quello dove presentano cose non dette all’E3, tipo il 3DS xl, il 2DS e il new 3DS con xeno, cosa che non è avvenuta, quindi a questo punto mi aspetto per settembre il direct del nuovo servizio club, speriamo bene (ah, ultima cosa, se la console portatile NX la chiamassero di nuovo game boy la comprerei prima di subito)

    • SkullKid

      Nintendo DSi è uscito un anno prima di Nintendo 3DS e ha avuto 2/3 giochi esclusivi, di cui alcuni solo digitali. L’importante per Nintendo era capitalizzare sull’hardware migliore, le cover e allungare la vita della console, senza scordarsi di avere milioni e milioni di 3DS già fuori, dunque passando anche per “buona” non scordandosi i vecchi acquirenti ^^”

      il marchio /DS è ancora molto forte

      • GuardateIlMarioGattoShow

        NX portatile sarà Nintendo 4DS o qualcosa del genere?

        • SkullKid

          Il nome non è ancora definito per quanto ne so, si opera tutto con codename ancora, ma era una mera considerazione sul fatto che non so quanto sia semplice staccarsi da due brand che rappresentano il massimo venduto di Nintendo (Wii e DS)

      • Xemion

        Si ma i software esclusivi di dsi non davano molti presupposti, mentre uno xenoblade i presupposti li da (un titolo che sfrutta l’hardware più per la grandezza che per la grafica, ma se si sviluppa un titolo dalle grandezze più mantenute potrebbe offrire un comparto tecnico più raffinato,no?) tra l’altro l’unica vera novità era la fotocamera (molto scarsa) con un processore potente abbastanza solo per farla funzionare insieme alla nuova home, punto, il new 3ds offre il “tasto” c, i dorsali aggiuntivi e un processore e una RAM abbastanza maggiori da offrire qualcosa di davvero esclusivo, so che il new 3ds é una continuazione del 3ds, ma le migliorie sono state piú importanti rispetto a un gameboy color, un gameboy advance SP/micro o un dsi, per questo vedevo il tutto in modo diverso…

      • Grande articolo veramente! Mi sembrano ottime strategie commerciali, che permetteranno a Nintendo di concentrare meglio le risorse (senza dover sviluppare, ad esempio, due Smash Bros. o due Mario Kart) e, a dirla tutta, se contiamo che i cicli vitali delle console della concorrenza si vanno sempre ad allungare, magari una console con il livello di potenza della PS4 per qualche anno potrebbe pure beccarsi qualche multipiattaforma.

        Sul nome in effetti sarà ardua: abbandonare il nome Wii/DS e provare a stupire tutti con qualcosa di nuovo, o affidarsi ancora una volta ai marchi che li hanno resi famosi presso il grande pubblico?

  • Enry

    Da molto attendevo un articolo come questo! GraIe Skull 🙂 devo dire peró che vista l’attuale situazione, avrei preferito leggere una notizia simile qualche anno fa… Come dici anche tu parte di queste novità di Nintendo, non lo sono per le altre case. Da quando é uscito Windows 8.1 ho cominciato a giocare e continuare le partite da pc a Windows Phone… Esistono già da tempo giochi, anche su altre piattaforme, che si scalano in base al device che sia esso Smartphone, Tablet o pc. Non é di certo questa la novità.. Sono sicuro che Nintendo sarà in grado di rendere tutto questo solo la base per poi costruirci su poi quella che noi fan chiamiamo la Nintendo difference. Saró pessimista io, ma tutto ciò che leggo mi sembra solo normale, quasi d’obbligo per una futura console/sistema.. Quella volta Wii mi aveva stupito di più.. Detto questo, sappiamo tutti che la forza di Nintendo si basa sui sui giochi e sul saper reinventare ciò che già esiste, quindi chi lo sa, magari ciò che ancora é a noi ignoto sarà ciò che é stato il wiimote per la Wii.

  • Ortiga

    altro che cyberdine system, sarà nintendo a creare skynet, e nx ne è solo il primo step!:)
    cazzate a parte , gasatissimo per queste innovazioni , non tanto in generale , perché come sscrive già qualcuno parte di queste novità le abbiamo già viste negli ultimi anni, ma perché questa volta è nintendo che le adotta , e che quindi le trasformerà in qualcosa di suo del tutto unico!

  • Dave

    Se fosse così sarebbe una gran figata 😉
    Complimenti all’autore dell’articolo…

    Solo una cosa non ho capito… quando si dice “si assesterà su livelli di concorrenza attuale” per quanto riguarda la home console (visto che la portatile sarà un po’ migliore di Vita) si intende PS4 – XboxOne, vero? Mica ancora ps3 – xbox 360?

    Giusto per essere chiari… perché mi immagino sì che molti titoli first party rientrino nella cerchia della libreria comune, come potrebbe essere per esempio il prossimo Mario 3D (che sicuramente non richiede un’enorme quantità di poligoni) o Pokemon (a meno che questo non passi su smartphone con l’accordo DeNa) e che invece quelli third possano girare tranquillamente sulla home console, in modo da avere decisamente più supporto (es. FF XV od un ipotetico GTA VI)….

    • SkullKid

      PS4/XboxOne

      • Dave

        Ed allora me no sto contento 😉
        Grazie mille 🙂 spero si riesca a realizzare tutto 🙂
        Complimenti vivissimi 😀

      • AntoM

        “Immaginati un trollface”

        Non si può proprio avere la mail dell’eco-hipster genyo takeda per insultarlo un po’?

  • w..wow..mi chiedo se corri qualche rischio dire queste cose se sono vere, ma una domanda forse ovvia, gli Amiibo continueranno ad esistere o sono solo un fuoco di paglia che ha usato Nintendo per guadagnarci qualcosa in questa gen?

    • SkullKid

      correvo qualche rischio con la singola persona che mi ha fatto firmare un documento per non divulgare informazione, perché oggi cambiano alcune cose riguardo la sua posizione.
      Non so cosa accadrà agli amiibo, ma è certo che per Nintendo sono diventati un prodotto importante, purtroppo il quadro completo non ce l’ho di fronte ^^”

  • Ermenegildo Maraldo

    Potevate idearla meglio la storiella una dipendentA giappA che parlerà un inglese inesistente e inventato dà certe informazioni a un italiano che ha un sito che se si fila Nintendo Italia è già tanto e che ha dei redattori che giustificano i loro errori con il fatto che sono solo degli appassionati. Non so, ma non mi sembra molto credibile

    • BlackYoshi

      In qualsiasi caso se nulla di questo si rivelasse vero penso si beccherebbero una valanga di shit-storm incredibile… Quel “i progetti potrebbero cambiare completamente in qualsiasi momento” in effetti sembra fatto apposta per evitare questo… Ma mancano relativamente pochi mesi all’annuncio, quindi non credo che Nintendo cambierà troppo i suoi piani…

      • Ermenegildo Maraldo

        Potrebbero pararsi le natiche comunque con quello, senza che noi non avremo prove per dire cosa sia vero e cosa inventato per un kompl8 misterioso per far crescere Nintendon

      • SkullKid

        Sono informazioni di Marzo, Wii U ha cambiato specifiche e design nell’ultimo anno di sviluppo.

        • BlackYoshi

          Ok 😉 Mi fido comunque di voi, mi aspetto grandi cose allora 😀 …Solo una domanda: WiiU è stata quindi downgradata?

          • SkullKid

            Aveva un target delle specifiche più elevato (RAM e CPU), poi per velocizzare la produzione, aumentare il guadagno abbassando i costi, visto il costo del gamepad che era abbastanza fisso, han ridotto lì ottimizzando un po’ qua e là, però ovviamente OS e funzioni ne hanno risentito sin dal lancio.

          • AntoM

            Più elevato sarebbe? Clock, n core, gb ram?

          • SkullKid

            più gb di ram, clock maggiore, sul numero di core ricordo il medesimo.

          • AntoM

            Interessante, ringraziamo il coglione per aver castrato un hardware nato già scassone. In un’azienda normale sarebbe a pulire i vetri nel parcheggio, al posto di ricoprire la carica temporanea di presidente.

          • SkullKid

            Dipende anche dai costi dell’hardware, se vuoi rientrare in certi guadagni per singola unità magari vuoi tagliare, per dire.

          • AntoM

            Il progetto nasceva in modo errato fin dal primo giorno. Non si era mai visto un hardware così costoso ma così poco potente, anche togliendo il gamepad e il modulo wi-fi aggiuntivo nella console il costo era spropositato. Sulla carta cpu e gpu potevano viaggiare a frequenze ben maggiori, il wiiu neanche scalda con quel case, ma hanno voluto a tutti i costi puntare al risparmio energetico oltre all’abbattimento dei costi (che avrebbero fatto, come tutti sappiamo, pur rinunciando alla retrocompatibilità, con una semplice APU AMD).

    • SkullKid

      Ti invito a rileggere i miei precedenti articoli, da quello prima dell’E3 in cui parlo prima di tutti di Metroid su 3DS, l’anno scorso di Metroid da Next Level Games, senza contare tutta un’altra serie di informazioni realizzatasi nel corso dei mesi.
      Molti giapponesi conoscono l’inglese, certo non parliamo di madrelingua, ma chi ti dice che grazie ad un interprete io non abbia scambiato informazioni in giapponese? 😉
      Faccio un lavoro di ricerca tramite conoscenze personali, ho contatti, personali e non grazie al sito sia presso sviluppatori Nintendo, sia con ex dipendenti (freelance, Unity) oltre che per sviluppatori come Level-5, Retro Studios, Next Level Games e posso farti anche i nomi di ognuno 🙂
      Per quanto riguarda l’essere italiani… è tutta una questione di contatti e voglia di fare, il sito è ben conosciuto da Nintendo Italia, ma anche dalla sede europea nonché quella americana per dipendenti che hanno letto i nostri articoli e lo stesso Satoru Iwata è passato sul sito in almeno due occasioni.
      Se avessi voluto montare una storia certamente avremmo condiviso l’articolo anche su FaceBook e di certo non mi sarei esposto così.

      • Teomanson

        “Ti invito a rileggere i miei precedenti articoli, da quello prima dell’E3 in cui parlo prima di tutti di Metroid su 3DS, l’anno scorso di Metroid da Next Level Games, senza contare tutta un’altra serie di informazioni realizzatasi nel corso dei mesi.”

        Ma tu sai da quanto tempo è che si parlava di un Metroid da Next Level Games? Lo potevo predire anche io prima dell’E3 che ci sarebbe stato un Metroid di Next Level, ormai lo sapevano tutti!

        • SkullKid

          Metroid di Next Level nel mio articolo è precedente agli artwork venuti fuori, progetto tralaltro del 2009 e cassato da Nintendo.

          Di Federation Force avevo il logo, mandatomi da un dipendente di Next Level Games, non avevo altre info.

    • Pietro Spina

      Domandina: il fatto che tu non concepisca che scrivendo qualche mail, nel corso di ANNI, si possano raggiungere contatti anche “dentro” alcune importanti aziende vuol dire che nessuno può farlo?

      Perché ti assicuro che non è così impensabile, eh. Solo che ci vogliono le capacità e la professionalità per farlo.

      Abbi rispetto per il lavoro di Giulio anziché denigrarlo, perché è un valore aggiunto per la comunità nintendara.

      • Teomanson

        “Abbi rispetto per il lavoro di Giulio anziché denigrarlo, perché è un valore aggiunto per la comunità nintendara.”

        Ma va a cacare va!! Se devo aver rispetto per quanto è stato detto pretendo la dimostrazione che questo che sta dicendo è reale. Altrimenti sono e rimangono fregnacce che vi servivano per attirare utenza, il lavoro è quello che faccio io nella vita guadagnandomi il pane non quello che fate voi qua dentro. E non fate nessun servizio alla comunità, quello che leggo qui lo posso leggere in decine di altri siti. Fatevi una dose di umiltà.

        • SkullKid

          Preciso che la redazione tutta non lavora solo qui, ma anche sfacchinando giornalmente, chi è riuscito, con lavori quotidiani.
          Purtroppo il grande rovescio della medaglia di questo genere di cose è proprio il dimostrare, troppo spesso viziato dalla paura di perdere quel lavoro di cui parli tu.
          Ci sono cose di cui potrei parlare, ma la loro aleatorietà è talmente elevata che nemmeno mi azzardo, sia per qualità delle fonti sia per cose con cui vengo in contatto.
          Il servizio alla comunità lo facciamo ogni giorno proponendo articoli di qualità, news sempre aggiornate, organizzando eventi ed iniziative per tutti, insieme a tutto ciò, e mi assumo la completa responsabilità di questo visto che la rubrica porta non a caso il mio nome, una serie di articoli che mettono in luce una serie di notizie prima del tempo, assieme a interviste e temi importanti, col beneficio del dubbio dato dall’affidabilità delle fonti, il tempo e i cambi di programma dovuti a nuove direttive imprenditoriali.

        • Pietro Spina

          Sai che i documenti firmati non si possono diffondere? E per diffonderli dovresti “ritoccarli” a tal punto da renderli inutili?

          La tua pretesa di ottenere “prove” non ha dunque molto senso.

          Sulla questione “lavoro” sorvolerei, visto che il tuo commento è di una superficialità disarmante e assolutamente privo di considerazione per quello che fanno i membri del sito anche al di fuori dello stesso.

          Quello che leggi qua lo puoi leggere in decine di altri siti, certo,perché hanno trovato tutti meravigliosamente succosa l’idea di prendersi click e visite senza metterci la faccia.

          Prima che tu lo chieda, ho capito benissimo cosa intendi, ma la questione sull’autenticità del pezzo non merita neanche considerazione.

          • Teomanson

            Vedi tu dovresti imparare da altri che rispondono in modo molto meno inaccidito. Voi avete fatto un articolo e io ho tutto il diritto di crederci, non crederci, criticarlo, elogiarlo, sputtanarlo. Ciò che scrivete in rete è di dominio pubblico, se io non sono d’accordo con certe vostre decisioni atte a cercare nuove utenze, posso tranquillamente esprimermi. Parli come se faceste un favore alla comunità, state parlando di videogiochi non curate il cancro. Chiedo prove perchè se si scrivono certe cose e io ribatto che personalmente per me è tutta una storia inventata per ricevere visite al sito e tu mi dici che invece dovrei essere addirittura riconoscente perchè fate un favore alla comunità Nintendara, io ti rispondo che se vuoi la mia riconoscenza le cose non me le devi solo dire, me le devi anche dimostrare. Se i documenti firmati non si possono diffondere allora non si può farlo in qualsiasi forma, scritta, parlata. Il fatto che ritoccarli li renderebbe inutili a me non frega niente, se avete questo NDA firmato cancellate pure il testo, lasciate l’intestazione e le firme, con logo di Nintendo. E non fatto con il photoshop che qui ce ne accorgiamo. Io non ci credo a queste cose e torno a ripeterti di fare molta attenzione a quel che scrivete perchè c’è gente (per esempio io) che contatti in Nintendo li ha per davvero (certo non ho la pretesa di arrivare addirittura a Nintendo Japan, questo no sarei assolutamente ridicolo se lo facessi), i miei bei collegamenti all’interno di Nintendo tra chi ci lavora ancora e chi ci ha lavorato in passato li ho. Pertanto se qualcosa che dite a me arriva all’orecchio diversamente me ne accorgo subito che avete sparato qualche fregnaccia. Tornando indietro a ciò che dice Skull Kid, io non ho letto in nessuno dei suoi articoli rivelazioni sconvolgenti. Anzi, l’impressione è che utilizzi tutti i rumor che girano in rete per rilasciare informazioni, Metroid su 3DS quando tutti dicevano che Next Level stava lavorando a un Metroid su 3DS, Majora’s Mask quando già Nintendo aveva rilasciato dichiarazioni a riguardo ben precise oltre che addirittura degli artwork nel calendario ufficiale Nintendo giapponese. Insomma niente che già tutti noi non ci aspettassimo. Se veramente siete così vicini a Nintendo Japan (perchè non vi fate assumere a sto punto, cogliete la palla al balzo) mi vuoi forse far credere che sapete cosa uscirà tra 2-3 anni e non conoscete la line up E3 di Nintendo poche settimane prima del via dell’evento di Los Angeles? Eddai oh, è riconosciuto che il quoziente intellettivo dei giocatori italiani non è altissimo, ma non siamo proprio tutti così scemi.

            P.S.: Per dovere di cronaca, io sapevo di quelli che sarebbero poi diventati Yoshi’s Woolly World e di Starfox Zero già il primo anno di vita di Wii U praticamente. Traete le vostre conclusioni.

          • SkullKid

            Ciò che ci si aspetta non sempre succede, e la differenza la fa prendersi la responsabilità scegliendo solo ciò di cui si ha fonte.
            Non mi sembra di aver detto tu non possa avere contatti, anzi ne sono contento per te.
            Nei miei articoli utilizzo una serie di fonti pubbliche perché sono le uniche che si possano utilizzare.
            Non mi faccio assumere da nessuno sia perché non conosco il giapponese, e mi muovo con altre lingue o l’aiuto di amici, sia perché non mi interessa, sia perché una serie di profili non mi appartengono e non è affatto detto che gli interessi.
            Le fonti, come ben saprai, hanno accesso a una fetta del puzzle, e ciò che sono disposti a rivelare è ancora meno.
            All’E3 2013 e 2014 ero a conoscenza di una serie di progetti, per l’E3 di quest’anno mi avevano blacklistato dalle comunicazioni di NoA per aver fatto troppe pressioni, specie alla divisione canadese, ora fortunatamente sono riuscito a ricucire parte di quei rapporti, dunque ero a conoscenza di una serie di progetti ma non sapevo se sarebbero finiti o meno in presentazione.
            Ad Aprile 2015 ho parlato molto con il CEO di Retro, ma non posso certo scrivere cosa mi ha detto, anche perché potrei portare molte poche affermazioni.
            Star Fox sono anni e anni che se ne parla, anche al di fuori di certi canali, devo rovesciare io l’accusa dicendo che era una cosa che si aspettavano tutti? 😛
            Inoltre ce n’erano molte di persone che avevano certi contatti a quei tempi.
            Non sono certamente in cerca di gloria né mi vanto di nulla, scrivo, molto di più tra le mie conoscenze in varie chat, e poi i progetti si spostano, si cancellano e si confermano, amen.
            Il motivo per cui riportavo l’elenco di alcuni miei articoli è solo perché non è il primo che faccio e come è evidente ci sono cose prima del tempo, di cui mi assumo la responsabilità, non è che sparo nel mucchio.
            Le conclusione che traggo dal tuo P.S. sono che hai dei contatti, buon per te, di nuovo, mi fido e non me ne frega nulla onestamente.
            Di Metroid da Next Level son stato uno dei primi a scriverlo, dunque non capisco proprio la critica e ho le mie fonti, o devo passarti le mail mie tra dipendenti e CEO del team?
            Ho firmato un NDA con la segreteria di Itoi l’anno scorso, di cui ho traccia, per Majora’s Mask 3D ho parlato con un ex membro di Grezzo che me lo ha confermato, che è ben diverso che vedere la foto di un calendario, peraltro con un Link non a tema MM, o la maschera in ALBW, ma tanto per te è tutto noto… dopo che lo annunciano.
            Non capisco se la tua è una sfida a “chi ha più contatti ed è più figo” o esprimi solo dubbi sui contenuti di questo articolo, perché mi sembra decisamente più la prima, altrimenti non avresti richiesto i miei di contatti, ma delucidazioni sui contenuti, oltretutto, di nuovo, non vedo come tu possa ribattere alle date dei miei articoli che riportano una serie di cose annunciate prima del tempo con un “eh ma si sapeva”, il che è un po’ una scusa del menga XD

          • Teomanson

            “Non capisco se la tua è una sfida a “chi ha più contatti ed è più figo””

            No esprimo dubbi sulla veridicità di questo articolo. Perchè quando capita che mi venga spifferato qualcosa all’orecchio dai miei conoscenti, molto difficilmente ne parlo pubblicamente. Sarà capitato solo un paio di volte, tra l’altro per errore. Ecco perchè metto in dubbio quello che tu dici. I miei informatori mi pregano in ginocchio che quel poco che mi dicano (che ovviamente non ha a che fare con NX o roba che uscirà tra un anno, ma si limitano a darmi informazioni più sull’immediato, line up E3, Direct, pochi giorni prima che questi vengano trasmessi) non esca per nessun motivo dalla mia bocca, pertanto non credo che una dipendente giapponese di Nintendo, che sa quanto rischia a fare delle cose del genere, venga a spifferare delle cose a te che stai dall’altra parte del mondo e che con Nintendo, a parte scrivere su un sito indipendente, non hai nulla a che fare. Se poi hai firmato un NDA con Nintendo Japan come dici nell’articolo, significa che Nintendo ti conosce, sa benissimo di averti fatto firmare quel foglio (se è un NDA sarà stata Nintendo a rilasciarlo, non la panettiera sotto casa mia) e senza dubbio ti terrà sotto controllo. Quindi non puoi venire qui, parlarci di tutte queste cose che probabilmente manco i dipendenti di Nintendo Of Europe sanno ancora (e non lo sanno, lo so con certezza), con tutta la nonchalance che ci hai messo, quando c’è gente che per aver detto una cazzata viene fatta sparire dai ninja di Nintendo. Tutti sappiamo quanto Nintendo sia attenta a queste cose, tutto il tuo discorso non regge. Se poi hai firmato veramente un NDA, allora ti chiedo di mostrarlo, tanto ormai ce l’hai detto. Non vuoi mostrarlo? Bene, allora lascia solo l’intestazione e cancella il resto con photoshop, ma se sei sicuro di quel che dici tanto da poterlo dire pubblicamente allora puoi anche mostrare questa carta che dici di avere in mano. I miei contatti sono, senza fare nomi e cognomi ovviamente ma non ho problemi a dirlo, un ragazzo che ha lavorato in Nintendo Of Europe, mio grande amico, passato poi a Sony, ora passa ad Apple. Ha moltissimi amici all’interno di Nintendo ovviamente con cui parla periodicamente proprio del lavoro che sta facendo l’un l’altro. Un altro lavora in Europa per una terza parte che ha lavorato a un gioco inizialmente esclusivo per 3DS e che pertanto ha contatti continui con i dipendenti Nintendo. Il terzo è un ragazzo che ora lavora in Nintendo Of America nel Treehouse dopo diversi anni in Nintendo Of Europe, ed è quello che per ovvi motivi mi passa più informazioni specifiche. Come vedi non ho la pretesa di arrivare addirittura fino in Giappone, ma queste persone già mi dicono poco, mi dicono frammentato, me lo dicono quasi sussurrandolo come se qualcuno sentisse le nostre conversazioni e quel poco che mi dicono mi pregano in ginocchio di non rivelarlo nemmeno a mia madre. Perchè hanno una paura fottuta che queste informazioni vengano divulgate, figuriamoci in Giappone come saranno torchiati e controllati con il mitra. Non è mia intenzione fare una stupida guerra a chi ha più contatti e quali sono quelli veri, era per dire che i miei hanno talmente la bocca cucita che le cose spesso gliele devo tirare fuori a forza e loro mi lasciano solo degli indizi senza dirmi le cose chiaramente… figuriamoci in Giappone!!

          • SkullKid

            L’NDA, come specificato in un altro dei millemila commenti a cui ho risposto, è stato firmato da me con questa singola persona, che dal primo di settembre non lavora più in Nintendo, di conseguenza ecco il perché della scadenza ed ecco il perché del poterne parlare.
            Il nome non posso, e non voglio, farlo perché non voglio crearle problemi nel proseguo della sua carriera.
            So bene come si preghi di non rivelare certe informazioni, ma chi viene in contatto con me sa benissimo cosa faccio e chi sono, quindi sa bene che me ne frego delle varie preghiere in ginocchio, o non mi dici nulla o se me lo dici è probabile che lo dica, a meno che appunto non firmi una serie di fogli, che nel 99% dei casi sono tra me e singole persone, di certo MAI con Nintendo stessa che figurati se approverebbe una cosa simile XD
            Mi sarò espresso male ma credevo si capisse fosse un NDA separato da Nintendo ma riguardante una dipendente “speciale”.
            Personalmente non ho mai infranto le clausole degli NDA, e se qualcuno mi ha spifferato qualcosa, senza farmi firmare nulla, peggio per lui/lei, poteva pensarci prima 😛
            Legalmente sono in una botte di ferro, eticamente magari meno, ma se ancora qualcuno mi spiffera cose evidentemente così pessimo non sono 😉

          • Pietro Spina

            Non c’è acidità nella mia risposta, ma solo sconforto nel doversi trovare ad affrontare certe obiezioni.

            Libertà assoluta di giudicare qualsiasi contenuto, infatti tu stai dicendo che il pezzo è FALSO sostenendolo con tue motivazioni e io ti dico che il pezzo è VERO in quanto ho le mie ragioni, che Giulio ti sta esponendo da giorni.

            Tu hai diritto di critica, noi di sostenere la validità del contenuto.

            Il fatto che non si accetti volentieri la tua volontà di screditarci perché “lo dici tu” non è sconvolgente.

            Chiedi prove per quello che c’è scritto… che facciamo, ti devo chiedere chi sono i contatti con cui parli che usi come valore aggiunto per sostenere tesi che, stando al tuo stesso modo di ragionare, potrebbero essere inventate di sana pianta?

            Per questo ti sembro acido, perché mi trovo di fronte a delle critiche che non stanno in piedi visto il contesto.

  • Acka Cla

    Grazie per l’articolo, anche io come altri sono in pensiero per le copie fisiche, ma per il resto è una prospettiva che mi alletta non poco.

  • War Tuttoattaccato Song

    Non so a voi ma a me ha gasato la notizia di vedere un trailer di Zelda Wii U entro Ottobre! Per l’NX staremo a vedere…

    • DanyFighter

      Hype, no nemmeno, lo voglio e basta.

  • Oiram Oiram

    https://twitter.com/Doctor_Cupcakes/status/617098268674273281
    Quindi le informazioni di Tamaki erano sbagliate.

    • SkullKid

      No, sono corrette, parla semplicemente del device portatile, e io non ho mai detto che il device home sia più o meno potente di PS4 e XboxOne e di quanto, ho detto che si attesterà su livelli di concorrenza, che è diverso 😛 ma soprattutto vorrei fosse chiaro che il device casalingo è minoritario in termini di importanza

      • Luke

        non mi è ben chiara una cosa…. quiindi le console sono due? c’è come sempre ma condivideranno i giochi con cross save ecc… non avranno più le esclusive in base alla piattaforma ma i giochi saranno gli stessi?

        • SkullKid

          Sono due device, con OS e integrazione totale, con possibilità di esclusiva ma in ben pochi ne utilizzeranno a mio avviso, ho utilizzato il termine “transizione morbida per un motivo”, ma la linea dettata è come una preferenzialità per il device portatile.
          Non è com’è ora perché com’è ora sono due console distinte con due nomi distinti, con due hardware davvero distinti e un catalogo giochi davvero distinto ^^”

          • Luke

            ok grazie mille per la delucidazione!! quindi uno indipendentemente dalla console che prenderà avrà più o meno la stessa esperienza e non sarà costretto a prenderle entrambe. si mi piace come cosa.

      • Teomanson

        Ah perchè Wii U è concorrenziale a PS4/One? Ma dove? Hai parlato nell’articolo di una console simile a potenza a PS4/One, ora ritrai di già dicendo che però potrebbe essere anche che la differenza sia come Wii U con PS4? Dai che una volta che le spari tutte, prima o poi la azzecchi la cosa giusta.

        • SkullKid

          Per me sono concorrenziali e nella stessa gen, quando si ha a che fare con specifiche target non è semplice capire cosa si possa raggiungere in termini di risultato, lo stesso Wii U è molto complesso, e non avendo grandi doti e capacità tecniche per l’analisi di specifiche non posso certamente sbilanciarmi così nettamente.

  • Complimenti per l’articolo, tutto molto interessante.
    Spero che Nintendo si concentri molto anche sulla semplificazione dei kit di sviluppo, solo questo farebbe del progetto NX un successo, in quanto le terze parti non saranno più costrette a sopportare grosse spese per i porting e questo su ben due console.
    Cosa positiva è anche una maggiore chiarezza su quelli che saranno i titoli 2016 per Wii U, pochi ma si preannuncia una qualità di altissimo livello

  • Massi

    felice di vedere che i commenti aumentano ogni giorno. complimenti a SkullKid davvero !che dire , spero Nintendo faccia un bel lavoro con le nuove console, io gioco soprattutto su portatile, spero la nuova sia interessante come tutte quelle che ho avuto e cioe’ quasi tutte XD ciao grazie

  • reborn

    wow, can some on translate

  • Hans Olo

    Nintendo SUCKS!

  • Giacomo

    Addio giochi. Non riesco a scaricare giga e giga con le mia connessione -.-

  • Franz W.
    • Massi

      Anche su altro sito credo che ha sicuramente tradotto quello che hai linkato 🙂 arriverà alla grande N . Siamo rovinati XD

  • Luminoth

    SkullKid for president.

    • Massi

      Di Nintendo però ! 🙂

  • Giacomo

    Addio giochi per me. Non ho una connessione che me lo permette :/

  • norebo

    Eh vabbé, lanci il sasso e nascondi la mano?! Vuoi farci morire??!! (e mi riferisco principalmente al gimmick di controllo)

    …una curiosità, le due foto dell’articolo che ritraggono le console sono autentiche?

    • SkullKid

      Ovviamente no, ma sono dei mockup molto belli che ho trovato in giro 😛

  • Draco

    Possono fare quello che vogliono, ma se è in linea con ps4 e one, mi assemblo un pc e ciao.

    • Teomanson

      Inizia a farlo pure da ora, che aspetti non lo so.

  • Teomanson

    Sarò molto diretto e sincero in questo mio post, fatemi passare l’acidità.

    Non credo a una sola parola di quanto detto, ma andiamo punto per punto.

    “Avendo firmato unNDA con Nintendo Co., Ltd (Nintendo Japan), di quelli che prevedono ripercussioni in caso lo si infranga, ho cercato per molto tempo un modo per scrivere di NX in modo da dare una serie di informazioni senza per questo venir meno a quanto siglato.”

    Grande, colossale palla. Se tu avessi firmato un NDA con Nintendo Japan, non ne parleresti. Stop, è inutile che continui a farci credere il contrario, chi firma gli NDA non ne parla, se lo facesse sarebbe a serio rischio denunce e di andare seriamente nelle grane. Avete contatti con Nintendo Italia (e questo lo so), se avessi realmente firmato qualcosa con Nintendo Japan saresti talmente tanto sotto controllo che tutto questo articolo non lo avresti scritto. Punto e basta.

    “Incominciamo dicendo che Nintendo spesso cambia piani, che spesso fa in modo tale da poter avere una via d’uscita rapida per non perdere gli investimenti fatti, così ciò che viene trattato in questo articolo sono informazioni risalenti a Marzo 2015, con qualche correzione di Giugno/Luglio.”

    Già inizi mettendo le mani avanti, si sa mai che poi quanto hai scritto non si riveli poi vero. Ed è la prima di molte altre volte che lo sottolinei nell’articolo. Un modo per pararsi il culo dalla merda che vi verrebbe lanciata dietro una volta che NX verrà effettivamente lanciata.

    “La mia fonte, specie per NX, è una dipendente della sede giapponese, che rischia il posto anche solo a parlarmi, ed è per questo che, pur volendone fare il nome, non posso. Cosa la spinge a dare una serie informazioni? Da un lato la sicurezza di non aver mai divulgato con il suo nome informazioni, dall’altra una mentalità nei confronti dell’annuncio dei prodotti e dei prototipi differente, perché le piacerebbe che Nintendo si aprisse di più nei confronti dell’R&D (Research & Development).”

    Stai tranquillo che Nintendo è talmente attenta a ste cose che se ci fosse veramente una fantomatica dipendente giapponese che ti passa informazioni (chi è Aya Kyogoku? Risa Tabata? ROFTL) questa sarebbe stata individuata da tempo.

    “Ciò che mi è stato inviato è un corposo pacchetto di patent, ora alcuni resi pubblici, informazioni, dichiarazioni di intenti, assieme ad una lista di giochi potenzialmente in sviluppo, dico potenzialmente perché più che le console i giochi vengono spesso cancellati, third parties compresi.”

    A poche righe da quello precedente, ecco la tua seconda affermazione paraculo. Vi do dei giochi, nemmeno Nintendo Of America e Europe sanno che in Giappone stanno sviluppando quelli, io lo so, ve li dico, ma occhio eh che tutto potrebbe cambiare!!

    “I giocatori avranno a disposizione, su più device, lo stesso gioco”

    Non regge. E non regge nemmeno il paragone tra questo che ci stai raccontando e quello che sta facendo Microsoft tra One e PC. Perchè One e PC condividono di gran lunga le stesse specifiche, ciò che gira su One gira abilmente su PC e vice versa. Ma qui tu ci parli di due device distinti uno portatile dalla potenza di poco superiore a PS Vita e uno casalingo dalla potenza simile a quella di PS4. Ora, stando a quanto dici uno sviluppatore dovrebbe per far girare lo stesso gioco su entrambi i device svilupparne una versione apposita ogni volta? Quanti sviluppatori sarebbero in grado di sviluppare lo stesso identico gioco su due device diversi così differenti in specifiche? Questa cosa funzionerebbe SOLO ed ESCLUSIVAMENTE se i due device condividessero l’hardware. Altrimenti non è possibile, quello che stai dicendo è una barzelletta.

    “Di conseguenza i giochi del catalogo comune beneficeranno di upscaling, texture più pulite, caricamenti più rapidi, filtri maggiormente ottimizzati e nel migliori dei casi una versione apposita, dunque con modelli migliorati.”

    Ma che senso avrebbe allora avere due device così diversi in specifiche tecniche come li hai elencati tu? Se tanto fanno girare gli stessi giochi e giocandoli sulla TV vengono sensibilmente migliorati non ha alcun senso costringere la gente a pagare per una macchina potente che non viene sfruttata per colpa del portatile. No, no, dai è pura follia.

    “Il device portatile avrà una sua memoria interna, espandibile, e sarà previsto di poter differenziare il catalogo di giochi salvato, così da non riempire subito la console, cancellando i software che poi riscaricheremo a nostro piacimento, funzione prevista anche per quello da casa.”

    Cazzo, se questa non ce la dicevi tu non ci saremmo mai arrivati da soli.

    “L’infrastruttura online verrà rivista, ma Nintendo è intenzionata a tenere operazioni di successo come Miiverse, ampliandolo ancora di più e rendendolo un hub centrale per comunicazioni dagli sviluppatori e punto di ritrovo per i giocatori in maniera ancora più interattiva con la possibilità di caricare video, screenshot in maniera integrata al sistema e non dipendente dal gioco.”

    Anche qua, la prossima volta diglielo alla tua amica giapponese che queste cose le sapevamo già.

    “Il device da casa seguirà il lancio di quello portatile a circa 6-12 mesi di distanza, creando il sistema NX, cardine della nuova politica Nintendo che sarà così in grado di sviluppare giochi spendendo meno, impiegando meglio le sue risorse su differenti progetti.”

    Spendendo meno un cazzo, scusa il francesismo. Se hai due hardware di potenza differente e ci devi fare lo stesso gioco non puoi farne uno che giri bene su entrambe. Devi farne due. E a casa mia due giochi costano più di uno a svilupparli.

    “Durante l’E3 di Los Angeles sono stati avvicinati selezionati sviluppatori di grande case a cui è stato mostrato NX come idea e sistema, con le specifiche target”

    Grazie ma già lo sapevamo, qualcun’altro ce l’ha detto prima di te.

    “Per quanto riguarda i giochi i nomi sono tanti e possono trarre in inganno potendosi trattare di spin-off, si parla di Dragon Quest, Final Fantasy, Sonic, F-Zero, Metroid, mentre Zelda uscirà su Wii U per via di costi di sviluppo al momento elevati per poterlo portare anche su NX”

    No qua proprio non ci siamo. Addirittura Nintendo Of America e Of Europe non conoscono spesso i giochi a cui lavorano in Giappone, vuoi farmi credere che lo sai tu che sei un puntino nel mondo? Maddai, ma te le studi di notte ste cose? XD

    “Ovviamente Nintendo può sempre cambiare il proprio piano, ed eventualmente decidere di non sviluppare uno o l’altro progetto, ma non è fuori questione un bundle con entrambi i device, quando ci sarà un abbassamento dei costi di produzione.”

    Beh precisiamolo di nuovo, si sa mai che non abbiamo capito. ” Sto sparando un sacco di fregnacce per attirare click sul sito, però vi sto dicendo che potrebbe essere tutto diverso da quello che vi ho ipotizzato quindi non prendetevela con me se poi al prossimo E3 NX sarà tutt’altra cosa.” Ah e ancora una cosa, una console si sviluppa in 4-5 anni. Nell’ultimo anno puoi certo cambiare qualche caratteristica, ma non certo stravolgere il progetto.

    “Nintendo punta aprezzi bassi per il singolo device, circa 200-300euro”

    Eh sti cazzi bassissimi. Lo sapete che c’è una certa PS4 in commercio a 399 euro vero?

    • SkullKid

      Preciso, l’NDA è stato firmato con la dipendente e non
      riguardava il poter parlare o meno dell’NDA stesso, bensì del suo nome e di
      alcuni contenuti, la scadenza dello stesso è dovuta ad un suo addio da
      Nintendo, in modo da non essere rintracciata successivamente alla diffusione di
      notizie che non ha dato, ovviamente, solo a me.

      Metto sempre le mani avanti perché la storia dello sviluppo
      insegna come i progetti possano essere cancellati in breve tempo.

      Nintendo è molto attenta a queste cose, ma non sempre arriva
      dovunque, altrimenti non verrebbero fuori inchieste e notizie riservate. Il
      nome di questa persona ovviamente non posso fartelo, ma è l’unico che non posso
      fare al momento.

      Nintendo of America conosce una serie di politiche interne e
      giochi in sviluppo, la sede europea altrettanto ma solo in certe categorie, lo
      so perché conosco PR e parte del team Treehouse di NoA e ho avuto contatti con
      alcuni manager di NoE.

      La messa a punto di middleware per porting a basso costo di
      Nintendo è già visibile con Wii U e 3DS, con engine fortemente scalabili per i
      progetti first-party, riducendo le spese.

      Mi sono stati fatti dei nomi sui giochi e io li riporto, di
      F-Zero ci sono dei prototipi anche su Wii U, ma dubito che usciranno mai visto
      che Miyamoto stesso ne ha negato una possibile uscita, sul resto si parla di
      primi contatti e placeholder. Giochi come FFC su Wii ci ha impiegato anni ad
      uscire, se capisci che intendo.

      No, il Direct di presentazione di NX arriverà ben più tardi
      di Ottobre.

      Di Next Level e Metroid ti ho risposto in un altro commento,
      ma mi ripeterò dicendo come gli artwork venuti fuori fossero di un progetto del
      2009 non accettato da Nintendo, e in ogni caso il mio primo articolo in cui
      parlo di Metroid da Next Level è precedente di circa una settimana dall’uscita
      di quegli artwork.

      Gli NDA non li firmo con Nintendo nello specifico, ma con lo
      sviluppatore singolo, è una forma di tutela per entrambi.

      Ho personalmente contatti con dipendenti, ed ex dipendenti
      di EAD, NST e R&D di NCL, dipendenti di NoA sparsi tra PR e addetti alla
      localizzazione e marketing, NoE nella sezione indie principalmente e nella sede
      italiana.

      La sede italiana è perfettamente a conoscenza dei miei
      articoli e anzi li vede comunque di buon grado, avendomi sottolineato spesso
      come certe notizie vengano fuori prima che le sedi distaccate ne vengano a
      conoscenza proprio per il lavoro di persone che riescono ad avere accesso ad
      informazioni che comunque le singole sedi distaccate non pubblicherebbero.

      • reibin

        Infatti non capisco tutte queste riserve, soprattutto dagli utenti di Nintendon.it… Anch’io, benché l’ho scoperto e frequento da poco, sono abbastanza convinto della professionalità dei redattori che portano avanti penso con parecchi sforzi e non con poca passione questo sito, in particolare Skullkid. Non capisco tutte queste riserve, ci ha solo spiegato nel modo migliore possibile e nei limiti imposti quello che sa su progetti futuri della Nintendo. E’ vago e mette subito in chiaro che non conosce il futuro? Sareste potuti arrivare alle sue stesse conclusioni con le notizie recuperate in giro? Sta ingannando tutti voi per ottenere i vostri sudati risparmi per scappare poi alla Maldive? Avete così paura che qualcuno insulti la vostra intelligenza ? O non vedete proprio l’ora di dire “Ve l’avevo detto”? Mah…

      • DanyFighter

        Sai cos’è che mi sta vedendo in mente? che il cerchio di sta chiudendo. Basti vedere progetti come Mario 3d land/world, le due versioni di Smash e la connettività reciproca, e vari altri progetti.. il cross platform non solo è in cantiere da molto tempo (qualcuno pensa addirittura dal progetto Fusion che sembrava il successore di GC) ,ma è stato anche “provato” direttamente o meno durante questi anni.

        Io sono abbastanza convinto delle dichiarazioni, anche se sicuramente qualcosa può cambiare visto che sono progetti in divenire. Spero che il Direct sia azzeccato perché ho una voglia di Zelda over 9000, e il nuovo Mario mi stuzzica 😉

  • Luminoth

    Come tutti voi aspetto con impazienza Zelda WiiU e sono contento di questo rumor che sostiene che il gioco uscirà in esclusiva per la nostra console, almeno per un primo momento.

    Sono solo io che ricordo lo stesso Miyamoto rassicurare i fan durante il treehouse dell’ E3 sostenendo che Zelda sarebbe uscito per WiiU?

    Ho riguardato il video e non trovo più quel frame. Voi?

    • DanyFighter

      Qualche intervista c”è, comunque basta vedere il sito ufficiale e la dichiarazione di Aonuma di Marzo, per me su Wii U uscirà sicuramente e sono convinto uscirà tra circa un anno per il 30° anniversario.
      NX è quasi sicuramente con un’architettura diversa e per via dell’alto budget ho l’impressione che permetteranno di usufruire di Zelda su NX (magari anche con qualche piccolo miglioramento) ma solo con la retrocompatibilità, penso sia via supporto ottico (esterno? vedremo), sia attraverso l’eshop

      • Luminoth

        Si’ ricordo la dichiarazione di Aonuma e ormai sono convinto anch’io che Zelda uscirà prima per WiiU.
        Il fatto è che riguardando il treehouse dell’ E3 non trovo più il punto in cui Miyamoto guarda nell’obbiettivo e dice: “Zelda uscirà per WiiU eh!”.
        Mah!

        • SkullKid

          l’hanno tagliato! complotto!! XD comunque ricordo anche io qualcosa di simile, ma durante l’E3 esce così tanta roba che è difficile ritrovare un dettaglio così minuto.

          • Luminoth

            Complotto! XD
            Grazie mi rincuora. 😉
            Sayonara SkullKid san!

  • Zazza

    Grandissima notizia!Nintendo certamente tirerà su le vendite con una(due 😀 )console così!
    Domanda:ma per via della potenza della console che dovrebbe essere circa in pari con le altre console attuali,è possibile che facciano dei porting su NX di giochi già usciti o originariamente previsti per altre console?( tipo Metal Gear Solid 5 )

    • Lo han fatto con Wii U non vedo perché non farlo con NX

logo-bianco

NINTENDON EVENTI

Per la tua pubblicità su NINTENDON.IT

Regolamento Forum - Contatti - Nicer Design

Privacy Policy

Informativa estesa sui Cookie

©2016 NintendOn Tutti i diritti riservati. Tutti i marchi appartengono ai rispettivi proprietari.

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account