Nintendo Switch monta un Tegra X1 non custom ed è meglio così – Speciale

SWITCH_SHIELD_1280X720

In questi mesi si è spesso parlato di cosa muova l’anima di Switch. Un Tegra X1 con memoria extra, un X1 con qualche tecnologia di Pascal o proprio il nuovo P1. Core A57 o A73? 1Ghz o 2Ghz? Al seguito di tante speculazioni possiamo ormai confermare che l’anima di Nintendo Switch è un Tegra X1 non custom.

Dopo molti indizi che indicavano un semplice Tegra X1 Maxwell, la conferma arriva dal sito Techinsights. Piccolo passo indietro: Techinsight è un sito molto importante sulla scena. Fanno analisi da sempre facendo le foto e sviscerando ogni componente si trovi sotto la scocca, ed è un’azienda con venticinque anni di esperienza, appunto, in retro ingegneria. Per intenderci, sono gli stessi che ai tempi fecero le foto ai componenti di Nintendo Wii U.

Techinsight ha scattato una foto al chipset della console e si è scoperto essere perfettamente identico al Tegra X1 T210. Questo modello è montato sul Nvidia Shield TV. Ha al suo interno ancora i core A53, disabilitati in questo caso, stessa scheda grafica, stessa memoria, stesso tutto. Se volete vedere una comparazione live tra il chipset di Switch e l’X1, questa gif creata da Neogaf è abbastanza eloquente. Identici. Quattro core A57, scheda grafica Maxwell GM20B da 256 core, 16 ROPS e 16 TMU, 64 bit di bus memoria. Per una volta sappiamo con certezza cosa c’è dentro una console Nintendo fin da subito, incredibile. Manca la conferma delle frequenze, ma a questo punto prendiamo per buone quelle di Eurogamer. Le considerazioni che feci al tempo in questo articolo sono quindi ancora valide.

Nvidia-T210

Ecco il chipset di Switch in tutto il suo splendore.

Questa conferma apre due riflessioni. La prima riguarda la dichiarazione di Nvidia, con le sue 500 man-years per creare questa versione per Switch. 500 sono relativamente poche e la maggior parte del lavoro sarà stato dedicato presumibilmente alla creazione delle API ed alla collaborazione con Nintendo. Anche il discorso sulla GPU più avanzata lascia il tempo che trova, del resto Tegra X1 è ancora oggi lo stato dell’arte di Nvidia per le GPU mobile. Pascal non è ancora in commercio ed è stato pensato per l’automotive, ovverosia a destinazione d’uso per mezzi automobilistici e via discorrendo.

La seconda riflessione invece riguarda l’approccio che Nintendo ha voluto seguire per quanto riguarda la progettazione di Switch. Il tempo delle console come pezzo hardware distinto dal resto del mercato dell’elettronica è ufficialmente finito. PS4 e XboxOne usano pezzi PC rimescolati per i loro scopi, ma sono molto più vicini alla “normalità” di quanto non lo fossero già Xbox360 e PS3. Switch è alla stregua di un tablet ribrandizzato come concetto. Hanno preso un componente che già si trova “in natura”: niente più processori grafici PICA, accoppiamenti con processori IBM o ARM vetusti, niente più stranezze.

nvidia-shield-android-tv-switch-speciale

A tutti quelli che dicevano: sarà questo con un monitor! Avevate ragione.

Il taglio dei core A53, le frequenze di lavoro più basse ed i 4GB di RAM sono in effetti customizzazioni rispetto ad un X1 base. Trovare i giusti punti di equilibrio per far lavorare la console al meglio in ambito home e mobile è personalizzazione. Usare un X1 liscio permette di sfruttare tecniche di produzione già esistenti, senza andare a scomodare linee di produzione ripensate ad hoc. Alleggerisce inoltre lo sforzo ingegneristico, eliminando la necessità di pensare a quali componenti usare e semplifica gli accordi con i produttori, avendo CPU e GPU dello stesso marchio. In questo caso sono persino prodotti già ottimizzati dall’azienda madre. È un guadagno per tutti e Nintendo si è così potuta concentrare su altri aspetti della console come i Joy-Con, che sono stracolmi di tecnologia.

Ora non fate l’errore di pensare che Shield TV costa meno di Switch seppur monti lo stesso chip, che come GPU avrebbero potuto usare un adreno di ultima generazione. No, non è così: il costo di un prodotto non è solo il processore, e non è solo il conto dei materiali. Ed usare un chipset a tecnologia rodata, in un’ambiente di sviluppo con dietro un’azienda di un certo livello, non è affatto un difetto. Per Niente.

Tags:
  • cheope

    Perche 500 man-years sarebbero pochi?

    • Per una questione di media dell’industria elettronica. Per tirare fuori un’architettura altamente personalizzata, con funzioni extra e quant’altro, in media ci vuole di più. Circa il doppio. In quel lasso di tempo tirare su un ecosistema ed un chipset nuovo, mi sembrano un po’ corti.

      Consideriamo per bene la frase del blog Nvidia.
      “500 man years across every facet of creating a new gaming platform: algorithms, computer architecture, system design, system software, APIs, game engines and peripherals. ”

      500 per fare tutto. Insomma un progetto importante, ma che ha dovuto toccare tante cose.

  • TheMick

    Grazie per il chiarimento e complimenti per la rapidità!

  • Concordo con la riflessione.
    Basta vedere nel settore smartphone quanti cinesoni hanno un hardware potentissimo ma poi, nella realtà di tutti i giorni, sono più dei mattoni che veri e propri smartphone..

  • Pietro Spina

    Ottimo pezzo, utilissimo per fare chiarezza 😉

  • Draco

    Il problema sostanziale è che state parlando come se per gli utenti questo processo si fosse tradotto in costi abbattuti… Ma il retail price resta alto.

    • Il vantaggio è più per Nintendo che spende di meno e guadagna di più.

    • NicknameAcaso

      Si ma stai parlando del costo-opportunità dell’iperuranio, dove esiste un device che tira il doppio, costa la metà e consuma come un fiammifero spento.

  • NicknameAcaso

    Comunque Cap per me ultimamente Nintendo la vedi sotto una luce migliore, da quando ha mollato amd, le ha dato due zampate di sabbia senza voltarsi indietro come i gatti con la merda ed é passata ad Nvidia.
    In ogni casl concordo. Se l’X1 attuale funziona a dovere ha poco senso mettersi a sviluppare da zero qualcosa di nuovo/custom, meglio dirottare gli investimenti altrove. Comunque spero che la switch in tandem con lo shield riescano a smuovere un po i third party occidentali.

    • Sono un nvidiaboy io!

      • usodabada

        Io mi sento sporco perché ho comprato l’RX480 ç_ç ma sfortunatamente alcune spese vanno fatte con la testa in base alle proprie esigenze e pretese se non ti frega di utilizzare determinate cose tanto vale risparmiare 100€-150€ e bona.

        Più che altro Nintendo ha fatto bene a passare a Nvidia non tanto perché è meglio di AMD, ma perché AMD lavora su tutt’altro mercato, i prodotti che sforna sono comunque buoni (se si compra il topgamma, perché in genere il TOP AMD equivale al “medio-alto” della concorrenza).

        • Allora, guarda, ci sono due modi di guardare di solito ad un prodotto. Da parte del consumer e da parte dell’azienda.

          Da parte del consumer una RX480 è un buon prodotto. Ha un rapporto prezzo-prestazioni buono e funziona. E tanto basta all’utente.
          Se si guarda però al prodotto da un punto di vista aziendale, si nota come sia purtroppo un prodotto del cacchio.

          AMD negli ultimi anni sta competendo sulle stesse performance con prodotti della concorrenza che montano chipset più piccoli e meno energivori. Chipset più piccolo = minor costo di produzione. Quindi AMD per gareggiare è costretta a svendere le sue schede ed a farci soldi praticamente nulli. E si vede dai suoi bilanci, sempre in rosso o sul filo del rasoio. Quest’anno forse farà attivo perché ha venduto un pezzo di azienda, non per le vendite.

          Non solo, se si guardano le capacità di calcolo teoriche, tutte le sue schede sono superiori di molto alla concorrenza, ma in uso reale stanno spesso dietro e di molto (rispetto al gap di Teraflops). Questo perché le sue architetture sono estremamente inefficienti e quindi portano a questo “famo il chip più grande e potente perché sennò non ci stiamo dietro ad Nvidia”).

          L’azienda se vuole continuare a campare deve cambiare marcia. Ora i suoi nuovi processori, i Ryzen non sono affatto male per quello che offrono, si spera che Vega possa essere all’altezza, perché il monopolio di Nvidia e Intel negli ultimi anni ha portato a prezzi da ufo e stagnazione.

          • usodabada

            Eh le conosco bene queste cose.
            La mia incertezza in genere è sempre “cosa comprare” perché sono un eterno indeciso. Ho impiegato tipo 5 mesi per decidermi se prendere 1060 o 480 (perché oltre il 1080@60 non sento la necessità di andare)

            Voglio citarti le sagge parole di un mio vecchio amico ai tempi delle superiori: I driver dell’Nvidia sono fatti da un branco di scimmie. Quelli della AMD da un branco di scimmie ubriache. Se conti che i giochi ottimizzati per AMD sono fatti con il culo mentre quelli di Nvidia sono nettamente più performanti, quindi seppure la potenza c’è non viene sfruttata ed è per questo che Nvidia funziona meglio di AMD

          • Parole vere al tempo e valide tutt’ora XD
            Anche se ora il problema si è spostato sulle decisioni architetturali, come l’uso degli ACE.

  • Massi

    Ciao Cap ! Quindi giusto una domanda da capra quale sono. Per la prossima console(uguale ma migliorata?) che si presume possa uscire tra 4 anni?? è corretto pensare a pascal o cmq tu cosa vedresti ?cioè in generale come vedi la prossima mossa ?pensi sia troppo dipendente dalle vendite di questa versione o ci potrebbe già essere un progetto a prescindere??

    • Diego Inserauto

      Non è un po’troppo presto per pensare alla prossima? Godiamoci Switch intanto!

      • Massi

        Sono d’accordo ma era solo una minima curiosità. Io mi sto godendo ancora wiiu

    • Al momento onestamente ho un po’ di dubbi. Principalmente perché NVidia sembra non volere più usare i tegra in mercato consumer, ma solo auto. Poi sarà da vedere Nintendo come penserà alla console, se da mobile con aggiornamenti o da fissa senza.
      Dipende molto anche come andrà il progetto switch.

      • Massi

        Ok grazie

      • Japo

        Il vero erede dell’attuale X1 è il progetto Xavier tegra con i core a73 e 512 cuda core con architettura volta. Lo hanno già presentato verrà commercializzato nel 2018 e a differenza del p1 che è un sistema in “sli” per automotive xavier è un soc unico molto simile come concetto a x1.
        Possiamo ipotizzare che sará il chip della prossima revisione di switch tra 3-4 anni con realtà virtuale e 4K checkboard. 😊

  • Mr Donny

    Davvero complimenti per il pezzo. Pedagogico per me che sono un somaro se si tratta di caratteristiche tecniche

  • Chro

    “Ora non fate l’errore di pensare che Shield TV costa meno di Switch seppur monti lo stesso chip”

    Ma in realtà per Shield Tv, se si vuole avere pure il controller siamo sempre a 300€ o giù di lì se non sbaglio, non è un 230€ di shield + 60€ di controller? (ovviamente se dobbiam parlar solo di prezzo senza entrare nello specifico).

    • Controller incluso che io sappia

      • Chro

        Ho controllato e si, il controller c’è. Non so perchè, ma quando l’hanno presentata mi era parso di leggere fosse escluso

        • Diego Inserauto

          Fun fact: la versione originale della copertina di questo pezzo includeva anche il pad, ma era tanto brutto che la rovinava

  • usodabada

    Non so perché ma vedendo quella photoshoppata della dock di switch stile Nvidia SHIELD mi è sorto un dubbio… Ma NESSUNO ha provato a vedere se le periferiche per lo SHIELD sono compatibili per Switch?

  • usodabada

    Comunque è davvero da idioti paragonare il prezzo di Switch con quello dello Shield. Va bene che puoi dire che ha la stessa potenza ma forma diversa, quindi uno può pure uscirsene con una cazzata del tipo “Swtich è un restyle di Shield venduto a prezzo gonfiato”

    Ho appena controllato i prezzi di Shield 229€ Switch viene venduto a 329€ sono SOLO 100€ di differenza usando un minimo il cervello consideriamo pure la console in se come 1:1 come costi di produzione uguali quindi la cifra giusta per rientrare nelle spese e guadagnarci qualcosa è 229€. Anche se fosse così Switch a differenza di Shield ha una nuova tecnologia di controller + ottimizzazioni a livello software per sfruttare meglio Hardware, quindi i 100€ di scarto sono più che giustificati.

    • Mauro

      Ed ha anche un pannello incorporato eh

      • usodabada

        N-Non ho capito

        • Mauro

          Elencando i perchè Switch costa di più, c’è anche che è un tablet (monta uno schermo)

  • IGN_mentale

    Che poi Piccinini ciuccia panini neanche credeva alla collaborazione delle due “enne”, perchè la “enne verde” non si sarebbe mai svenduta, invece…
    Quindi le considerazioni personali di Chiappa Richardo riguardo ai PR vale quello che vale…

  • Xemion

    si ma non vorrei che questo significhi la fiera delle mod su switch e viceversa, tipo vedere Android installato su Switch o il sistema di Switch installato su Shield TV (certo, sarebbe comunque un lavoraccio, ma il fatto che abbiano un hardware simile comunque potrebbe agevolare il lavoro, poi non so), poi consigliare Shield perchè costa meno di Switch è da idioti, per il semplice fatto che la non ci sono e non ci saranno titoli decenti (GIOCHIAMO TUTTI A BOMB SQUAD, SIIIIII!!!!1!) se si vuole giocare titoli decenti allora si deve cominciare a parlare di Geforce Now, ma siccome abitiamo in Italia facciamoci due risate e andiamo avanti

    • Gli hackers di sicuro ci daranno dentro a più occasioni, le console Nintendo fan sempre questo effetto.

      • Xemion

        Definirli hacker non è forse esagerato? Bah, hacker, modder, panbauletto, chissene, il discorso è che l’hardware simile aiuta, in qualsiasi occasione, vedi ad esempio quelli che installano MacOS su Hardware PC

        • Va bene anche “smanettoni”, soprattutto per i doppisensi.

          • Xemion

            Aaaahhh, smanettoni é un sempreverde!

  • Japo

    X1 va benissimo considerando che ad oggi non esiste un Soc più potente sul mercato. Switch al momento monta il chip più performante per la famiglia Soc tablet, più potente anche del chip degli iPad Pro.

logo-bianco

NINTENDON EVENTI

Per la tua pubblicità su NINTENDON.IT

Regolamento Forum - Contatti - Nicer Design

Privacy Policy

Informativa estesa sui Cookie

©2017 NintendOn Tutti i diritti riservati. Tutti i marchi appartengono ai rispettivi proprietari.

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account