I sonari hanno vinto, ma non sanno ancora bene cosa – Opinioni OpiniOnabili

Sony E3 2016

Dai tempi della figuraccia storica del reveal della Playstation 3, coi suoi Giant Enemy Crab e RIIIIDGE RACEEEEER, Sony ha imparato come mettere in piedi uno show. Senza metterlo in piedi in sostanza: mentre Electronic Arts si affanna a mettere su un secondo show correlato a Londra, manco fosse il Live Aid, e paga gente al top in un mestiere che non è creare videogiochi, ovvero Mourinho, e Ubisoft, con la sua press conference ottimamente presentata, affolla il palco di attori che non sanno dove guardare la telecamera (che ironia eh?), Sony propone una conferenza lunga ma asciutta, con zero fronzoli e tanti giochi.

A prescindere dalla qualità dei giochi, di cui non è mio onere disquisire, soprattutto in questa sede, mi interessa analizzare la comunicazione. Questo perché Nintendo, forte dei suoi Direct che arrivano direttamente al cuore pulsante dell’appassionato, ha deciso quasi di non comunicare, limitandosi a prendere gli stand booth, il solito piano superiore enorme e quasi tutto grande N, all’interno di una fiera dove però, fate bene attenzione, diversi publisher hanno deciso di disertare. Oltre all’ovvietà di non avere più Disney, che ha chiuso Avalanche Studios e la propria linea Infinity, e Konami, ormai dedita solo ai giochi per cellulare e pachinko (che mestizia), ActivisionBlizzard ed Electronics Arts, ovvero i due publisher più grandi d’america, non hanno il loro spazio. Questa mossa da parte di Nintendo può voler dire solo: guardate che ci siamo anche noi eh!

L'E3 è morto! Viva l'E3

Un ombra si staglia sull’E3

In effetti molti giocatori vorrebbero di più da parte di Nintendo. Vorrebbero uno show così pieno di luci da causare l’epilessia istantanea a ogni spettatore, annunci al fulmicotone, trailer spacca mascelle. Vorrebbero un E3 in stile Sony, tale e quale. La domanda però che mi sono fatto una volta finita la press conference di ieri, oltre a “perché diavolo non vai a dormire” è stata “ok, tutto bello, WOW. Ma cosa esce quest’anno?” e guarda caso è la stessa domanda che mi sono posto durante lo scorso E3. Quest’anno sulla conferenza Sony sono stati tre i giochi con data verso la fine del filmato: The Last Guardian, ormai un veterano della kermesse losangelina, e due multi piatta, Lego Star Wars e Call of Duty, probabilmente i giochi meno apprezzati dello show, senza denigrare il lavoro dei rispettivi sviluppatori, of course.

Forse gli spettatori, abbagliati da nuove IP, il punto più a favore della politica Sony, non si sono accorti che su di loro si stagliava un’ombra minacciosa, una vecchia amica, incitata e festeggiata come il vincitore del superbowl: la conferenza Sony E3 2015. Esatto, quella dell’anno scorso. Perché la domanda è ancora valida, oggi, pure per quella conferenza e ve la ricordo: “ok, tutto bello, WOW. Ma cosa esce quest’anno?”
Tralasciando lo spazio dedicato ai blockbuster terze parti, che anche venisse annullato l’E3 state sicuri usciranno più precisi deglio orari delle pillole che mi ha prescritto il dottore, avevamo un vasto spazio rivolto ad Uncharted 4, uscito e apprezzato ovunque, certo magari non un Citizen Kane dei videogiochi ma scommetto che certa stampa avrà scritto che si tratta del gioco migliore di tutti i tempi (poi non so, non leggo molto), ShenMue 3 e Final Fantasy VII remake, i giochi che hanno fatto sobbalzare dalla sedia anche chi non ha una Playstation 4 in casa, non si vedono all’orizzonte. Altri titoli nemmeno all’orizzonte: che fine ha fatto Dreams di Media Molecule? Firewatch? Altri titoli ancora, hanno vissuto il loro primo, secondo (scusate il gioco di parole) E3: Horizon e Detroit Become Human, mentre ancora si aspetta No Man’s Sky, anche se uscirà a breve.

Arco, frecce... Ok è Zelda (il primo caso di trollata per ambo le fazioni)

Arco, frecce… Ok è Zelda (il primo caso di trollata per ambo le fazioni)

A questo punto penserete che questo papello di sentenze sia un discorso di un fan Nintendo obnubilato dal successo di PS4 e in modalità rage per una Nintendo che non si è presentata all’appello. Se volete pensare questo, lieti voi. In realtà sto facendo davvero i complimenti alla Sony perché ha capito bene come si porta a casa il risultato: con le promesse. Il fan non vuole vedere sul palco il produttore del film di Assassin’s Creed o John Carmack con un visore in testa chiedendosi se cadrà dalla balconata, il fan vuole giochi nuovi, strillarne le lodi sui social, fare ai compagni di banco con un’altra console BOO-BOO ABBIAMO VINTO, e sbavare in preda ai deliri di onnipotenza. A volte non vuole nemmeno il gioco, vuole il logo soltanto (vedi BioHazard o Batman per VR), e vuole sognare. Altro che solide realtà!

Sony ha capito che bisogna dare all’appassionato ciò che vuole, e poco male che ancora non ce l’abbia e non lo possa mostrare: funzionerà lo stesso se tutto è orchestrato in modo giusto.

E Nintendo? Si è arresa? No, più semplicemente Nintendo ha scelto un’altra strada: quella dell’attenzione verso il consumatore. Sarebbe stato così difficile mandare su il maestro Miyamoto a scagliare bombe ludiche virtuali di giochi che vedremo tra due, tre, perché no, quattro anni? Probabilmente no, ma la scelta di Nintendo è semplice, la stessa da anni, odiatela o amatela: mostrare giochi di prossima uscita e mantenere le promesse. L’ironia della sorte è che quest’anno mostrerà l’unico gioco che non ha mantenuto fino in fondo l’unica promessa fatta ovvero, quella relativa al periodo d’uscita ma Nintendo si è ben guardata dal pubblicare un reel con fasi di gioco, alcune delle quali non presenti nel gioco finale, come avvenuto con The Legend of Zelda: Twilight Princess.

The Legend of Zelda U E3 2016 Nintendo Giulio Vitali meteo dinamico quattro dungeon

Vincere l’E3 con un solo titolo? Naaa!

Se Nintendo dovesse mai tornare all’E3 in gran rispolvero, sempre ammesso che la formula dell’Expo sia simile a quella attuale che tutti (più o meno) apprezziamo, e dovesse salire sul palco per mostrare tanti titoli in successione, allora mi chiederò se potrà tenere fede alla sua parola, quella di vendere divertimento senza inganni, o se si è adeguata al modello fumo negli occhi.

Tags:
  • The Dodo

    Vedrete che tra poco l’euforia generale svanirà…… ma intanto per i sonari best conferenza ever,soprattutto grazie a Kojima 2020 e god of war con il suo meraviglioso gameplay a base di passeggiate nel bosco!

    • AntoM

      Dici che è meglio l’atmosfera da funerale di casa dentiendo e la totale assenza di annunci? Boh, ma ad alcuni piacciono le ruote quadrate.

      • The Dodo

        No, non dico questo, anzi sony in un E3 sottotono è riuscita a ritagliarsi il suo spazio con alcune esclusive interessanti, ma ho visto il web impazzire di fronte alla presunta migliore conferenza di sempre…..giudica tu se si tratta di un’affermazione realistica o no

        • AntoM

          Ah beh, chi parla di migliore conferenza di sempre nel vero senso della parola o è un fanboy o un 2000 che non ha mai visto cosa combinavano quando loro andavano all’asilo, su questo non ci sono dubbi, ma è chiaro che sono i soliti momenti di euforia.

  • blackprince80

    Quindi Zelda è un gioco di prossima uscita?

    • The Dodo

      Diego nell’ultimo paragrafo specifica che: “L’ironia della sorte è che quest’anno mostrerà l’unico gioco che non ha mantenuto fino in fondo l’unica promessa fatta ovvero, quella relativa al periodo d’uscita “

  • Ortiga

    Purtroppo la bontà di Nintendo nell’annunciare progetti di imminente uscita (che non è sempre stata rispettata, vedi Zelda, Xeno, Star Fox o lo stesso Metroid FF – che tra l’altro sono tutti più o meno progetti BIG) viene oscurata dalla carenza di annunci.
    Forse sono io che sono troppo esigente, ma lo stesso E3 2014 di Nintendo, che probabilmente è stato una delle conferenze con più titoli annunciati uno di seguito all’altro, mi è sembrato pochetto.
    E poi hanno non sanno presentare i giochi, con il Digital Event hanno dimostrato solo che “ci sarà questo gioco, ci sarà quel gioco” ma non creano hype, che è quello di cui si nutre il pubblico della fiera.

    • Enry

      Quest’ultima cosa che dici penso sia molto soggettiva… all’E3 2014 io mi sono hyppato un sacco: il combattimento tra Iwata e Reggie, le gag in mezzo alle presentazioni, smash e poi… mi è bastato vedere la scritta Zelda che mi sono venuti i brividi. Ok, magari è successo solo a me, ma credo che quell’E3 abbia funzionato! Un E3 funziona, come si dice anche nell’articolo, quando mostri quello che la gente vuole vedere… Pensa a quanti delusi per quest’anno, che volevano elder scrolls nuovo. O l’anno scorso, tutti ci aspettavamo di vedere qualcosa di Zelda. Questo E3 mi ha comunque soddisfatto! Mi hanno mostrato Zelda e quello soltanto mi aspettavo. Con tutto ciò che hanno rivelato al riguardo, mi sento più che soddisfatto. Hanno soddisfatto le mie aspettative.

  • Manfr3d

    va che nintendo a sto giro “sbanca” l’E3 con un unico gioco…!!! Per ora le conferenze che ho visto mi hanno lasciato un po’ freddino, sentivo gente che urlava, grasse risate e grandi incitamenti… mmmmboh… :S Sarà che alla soglia dei 40 anni per smuovermi dalla sedia ce ne vuole, ma spero vivamente che il treehouse di Nintendo sia migliore di quanto appena visto!! 😉

  • reibin

    Ormai Sony da qualche anno, riempie il suo show di trailer e gameplay poco convincenti. Horizon è uno spettacolo, ma God of War… Dai, che è quella roba… Non è lontanamente rappresentativo del gioco finale, o almeno lo spero per loro. O il nuovo progetto di Kojima… Ottimo per far parlare di sé, ma sempre, del gioco vero e proprio che ci dice? Nulla… Di date di uscita se ne saranno viste un paio e tutte di multi se non sbaglio. Mah…
    Fanno sembrare chissà che lineup hanno, ed invece avranno un paio di esclusive al massimo da fare uscire in tempi brevi…
    Magari sono io, ma il gameplay di Scalebound non vale tutti i trailer di giochi in uscita nel 20xx, ma la Sony sa bene di quanto sia difficile uscirsene con un gioco interessante e se ne guarda bene da far vedere i loro giochi come sono effettivamente…

    • Zapp Brannigan

      Che poi God Of War con Kratos con la barba da hipster è semplicemente ridicolo.
      Ritengo che God Of War (di cui ho giocato tutti i capitoli eccetto Ascension) fosse una di quelle saghe cho non aveva più nulla da dire, tra l’altro

      • reibin

        E’ lo stravolgimento che mi pesa. Non penso che il brand sia morto ma ha bisogno di un rimescolamento delle carte in tavola, ha bisogno di una nuova direttiva che sappia mantenere il feeling tipico del gioco ma renderlo interessante e fresco. Il che è una cosa difficile da fare. Qui invece si è preso il nome, il protagonista e si è buttato via tutto. E il risultato è quello che si prospetta un Horizon ZD con gli animali in carne ed ossa…
        Un puzzle game con i blocchetti in cui ad ogni combo Kratos mozza una testa dell’Idra sarebbe stato più adatto al franchise ed alla Sony che questa roba…

        • NicknameAcaso

          Ma poi dico la mitologia norrena lo avrà un cazzo di dio della guerra no? Non potevano usare lui?
          I vichinghi non stavano sempre ad ammazzare roba e ggente?
          Cosa urlavano quando andavano in guerra?
          “In nome di stocazzo” non fa affatto paura.

          • Zenox (Luigi)

            Nick devi scrivere un libro per le future generazioni e io lo devo conservare nel mio letto in punto di morte.

          • NicknameAcaso

            Eh ho qualche idea bellixxima ma devo concretizzare. Ditemi un argomento.

          • Zenox (Luigi)

            Videogiochi e videogiocatori

          • NicknameAcaso

            “I videogiochi non sono una forma d’arte. Non lo sono mai stati. Non ho visto abbastanza mecenati, commozione ed eterna bellezza in questi ammasi di codice per poterlo credere. Tuttavia, essi nascono dalla commistione di musica, architettura, pittura, letteratura, fisica, matematica. In questo mondo disintegrato sul piano politico, economico, sociale e condannato a perire essi sono il compromesso storico che più si avvicina a pacificare e ridefinire cosa sia “l’uomo” nella sua massima espressione.”
            Fatta questa bella premessa, il resto del libro consiste nel raccontare come il Big Brother Boss, il dittatore mondiale del Mew World Order instauratosi dopo la terza guerra mondiale, cerca di instaurare un governo mondiale che duri in eterno, basandosi sulle due sole cose che abbia mai letto nella sua vita: 1984 di Orwell e i post di v/ su 4chan. Egli conclude che il modo migliore per avere una società stabile é una società mentalmente retrograda che si autocrogiola nell’illusione del progresso, é notoriamente violenta e classista ma esprime questo odio in maniera completamente ininfluente nella realtà, e individua nel gamer il perfetto prototipo sociale per l’uomo nuovo. Per attuare questa cosa decide che TUTTI devono diventare gamer o credersi tali, e il modo migliore é implementare meccaniche videoludiche nella realtà, spaccando il mondo in generi. Così ci sono zone dove il tempo é quantizzato per legge, dove per ogni minchiata bisogna risolvere enigmi, eccetera eccetera. Mo vado a vedermi zelda.

          • Zenox (Luigi)

            brafo!*applausi*

          • NicknameAcaso

            Gracias

          • La Gamification è una cosa che seriamente sta venendo proposta in giro comunque.

          • NicknameAcaso

            Non mi stupisce. Se hanno tanto traino evidentemente é perché stimolano il cervello nella maniera giusta per spronare a raggiungere risultati. Basta pensare alla gente che soffre di dipendenza da achievement.

          • Soprattutto nel settore dell’edutainment. Ma non solo. Anche a distanza di 4 giorni, ma questo OT non potevo perdermelo. Deforma(tta)zione professionale.

          • reibin

            Quando poi ho letto che avrà avuto come sfondo la mitologia norrena ti lascio immaginare cosa mi sono cadute…

  • Zenox (Luigi)

    io sono sempre stato il primo a chiedere a Nintendo di cambiare, di accettare le terze parti ed ecc..ma dopo aver visto la conferenza di Sony mi sono detto…”ma davvero voglio che Nintendo sia così?” cioè sicuramente sono giochi che possono piacere, ma non a me, io non riesco ad accettare diverse cose come le remastered di Crash dove posso trovarli a 5 euro sullo stesso store(e alcune persone ancora fanno finta di niente che sarà un remastered no un remake).
    God of war che è diventato un “premi X e consola il figlio”
    Giochi che si giocano da soli
    Un Resident evil che ha di Resident Evil solo il nome diventato un anonimo horror indie
    Bho, mi chiedo davvero se è questo quello che voglio, il mio voler bene che Nintendo diventi leader del mercato porta a questo? A questo punto ritorno nel mio orticello di Nintendo e Indie e lascio il mondo fuori.

    • Diego Inserauto

      L’importante è divertirsi, sono pur sempre videogiochi. Condivido il tuo pensiero, in ogni caso.

    • In un commento, credo che hai riassunto perfettamente il motivo per cui tantissimi di noi, imperterriti, continuano a preferire Nintendo al resto del mondo. E non perchè il resto del mondo faccia schifo, ma proprio perchè parliamo di un’altra filosofia, di videogiocare e di vita.

      • Zenox (Luigi)

        penso che sia così, perché ho intravisto anche altre conferenze, dove da una parte ci sono sempre sparatutto, sparatutto online, sparatutto open world. Dall’altra giochi che forse usciranno o giochi che di gameplay hanno poco niente. Mi sento fuori dal mondo e bho forse è giusto così, la mia era, i giochi che adoravo e che andavano di moda sono passati.
        Almeno posso giocare con Crash mentre altri pensano che sia solo esclusiva.

    • The Dodo

      Questo è il motivo per cui Nintendo è difference, nelle sue luci ed ombre (anche se io tendo a vedere solo le luci XD)

    • NicknameAcaso

      Le console sono condomini dove c’é un solo proprietario che é pure uno dei residenti e tutti gli altri sono in affitto. Fintanto che tutti rispettano le regole condominiali possono farne quello che vogliono della propria vita, e non necessariamente influenzano come il padrone di casa conduce la propria.
      Non so bene cosa siano i giocatori in tutta questa metafora sono confuso
      #fuckpoetry

    • Autodelta85

      Perché nessuno parla del “capolavoro” di Kojima che, pare, non abbia ancora scelto l’engine del gioco? Gioco che a questo punto uscirà nel 2020 conoscendo i tempi del signorino più sopravvalutato del mondo videoludico moderno
      Comunque confermo: a 30 anni suonati tempo di farmi le pippe sui forum non ne ho più, tempo per giocare poco, tempo per farmi prendere in giro 0…ecco perché ogni tanto trovo offerte interessanti per PS4 o Xbox One (perché nessuno nell’articolo e nei commenti ha sottolineato la buona conferenza di Microsoft?) ma puntualmente lascio perdere perché tra me e me dico “ma io ho Nintendo, del resto che me ne faccio?”

      • Zenox (Luigi)

        Sul gioco di Kojima non ho detto niente perché appunto non c’è niente da dire, è solo un trailer con un attore preso da Walking Dead e stop. Del nulla cosmico non m’interessa anche se è Kojima. Per Microsoft non ho detto niente perché qui si parla d’altro e ora seguendo Sony ha tirato fuori 3 console diverse a prezzo diverso e altro, cosa che mi ha fatto un po’ cadere le braccia.

    • Luigi Testone

      Ho visto la conferenza Sony.
      Ho guardato la mia Wii U.
      Ho sorriso.
      Ho guardato il mio PC.
      Ho sorriso.
      E ho detto “ragazzi, appena ci saranno i soldi arriva un fratelli, la xBox ONE S!”.
      Sì, Sony mi ha convinto a prendere una ONE.

      • Non so se ci ho visto lungo io, ma Xbox One e Wii U sono state la mia scelta fin da subito, per questa gen. Alla lunga, la mitica ps4 sta avendo una morte prematura quasi ingiustificabile, sia come longevità (meno di tre anni è da revisionismo storico, per tutte quelle volte che hanno dato addosso ai PC per il fatto che “si devono aggiornare continuamente”), sia soprattutto per la vergognosa povertà di esclusiva con cui mestamente si chiuderà il suo breve ciclo di vita. L’unica giustificazione è che ormai hanno fregato 40 milioni di “babbei” (dal loro punto di vista, altro non sono) e che fregheranno buona parte degli stessi 40 milioni, che tanto ci cascheranno alla prima recensione (ovviamente dell’ennesimo remastered, tanto alla gente interessano le specifiche, non i giochi nuovi…), con tanto di comparativa Digital Foundry tra versione ps4 (che sarà etichettata come “nammerda”) e ps4 neo (ovviamente bella e spettacolare, che vale l’acquisto della nuova console, anche se l’altra l’hai presa nemmeno qualche mese fa…). Stai tranquillo che già su certi siti di propaganda sono già pronti gli articoli, a prescindere. Gli stessi siti che parlavano di quella line up che dicevi tu, che censuravano chi si chiedeva dove fosse, e che oggi dovrebbero rimborsare chi di quei 40 milioni si è sentito fregato. E sono tanti, anche se non te lo vengono a dire, dopo aver scassato gli zebedei con la storia della superiorità di ps4 rispetto al resto del mondo per due anni. Sarebbe uno smacco… 😉

      • Zapp Brannigan

        Io, complice un’offerta (console 500 Giga, Quantum Break e Alan Wake a 249€) mi sono preso due giorni fa l’X1.

  • Totalmente d’accordo con compare Diego. Aggiungo che a trent’anni suonati ho capito che non di sole promesse vive l’uomo (ma di opere di bene). Ebbene, di opere di bene Nintendo ce ne dispensa sempre, con una certa regolarità e attenzione. Senza avere la capacità e forse la volontà di usare i fuochi d’artificio. Fuochi d’artificio che interessano evidentemente i più, quelli che leggono ign, che comprano ps4 (e ricompreranno ps4 neo) per giocare a fifa e cod, e sche i esaltano per le specifiche hardware di due console proposte dopo nemmeno due anni dalle precedenti. Due anni di nulla, anzi, due anni di promesse. Promesse e basta. E poi si lamentano dei PC. Io come al solito rido per non piangere di fronte il degrado dell’utenza media videoludica, e aspetto le 18, per vedere forse l’unica cosa VERA di questo E3, come a quasi tutti gli ultimi E3, che non interessa più a nessuno. I giochi. Che dopo qualche mese (non qualche anno) potremo giocare tutti. Nintendo non cambierà mai, non ha capito niente di come si vendono le cose al giorno d’oggi. E meno male.

    • The Dodo

      Godiamoci questi ultimi attimi di sanità mentale prima che il mondo di hyrule ci avvolga e ci faccia dimenticare tutto il resto (altre conferenze comprese)

    • Samus Aran

      Più che d’accordo con te. Dai che mancano solo 2 ore e mezza alle 18..

  • ununouno37

    Sony mi sta facendo capire sempre di più che ciò che l’utenza vuole è lo stesso videogioco con skin differenti.

    • Chiamiamolo anche “videogioco”… 😉

      • ununouno37

        Ogni tanto sembra che si giochi, tra un film e l’altro. È un po’ guidata come cosa (per la serie candy crush ha un gameplay più diversificato), ma qualcuno la rileva ancora.

      • ununouno37

        Ogni tanto sembra che si giochi, tra un film e l’altro. È un po’ guidata come cosa (per la serie candy crush ha un gameplay più diversificato), ma qualcuno la rileva ancora.

    • Sony?
      E Nintendo con i suoi New Super Mario Bros DS/Wii/WiiU?
      😛

      La verità è che servono entrambe le cose! Le cose familiari e le cose nuove!

  • SteLynch

    Nintendo è un’altra cosa, io gioco a tutto su svariate piattaforme ma le emozioni e i ricordi legati a Nintendo sono sempre i più forti e vivi… E non c’è E3 “deludente” che tenga, per me Nintendo è gioia e voglia di far divertire i propri acquirenti… L’ultimo baluardo del video-GIOCO.

  • Zapp Brannigan

    Io a volte mi chiedo come sia possibile che tutti (fan e stampa, anzitutto) non si accorgano che Sony venda fumo da due anni a questa parte.
    Vero che sono usciti Until Dawn e Ratchet (…), ma Sony ha “vinto l’E3” grazie a Shenmue, FFVII, The Last Guardian e horizon. Dove sono?
    Pure Nintendo dopo il disastroso E3 2015 ha droppato Mario Maker, Paper jam, Xenoblade e Fire Emblem, ma dubito che qualcuno abbia rivalutato l’E3 dello scorso anno…
    Quest’anno Sony vincerà nuovamente grazie a titoli di cui non c’è niente tranne un trailer (o un logo, come Agent e Eyedentify per PS3) di cui non si sa niente, neanche una data d’uscita. E magari usciranno “only for” Neo o PSVR.
    Vero che anche altri fanno lo stesso errore (ZELDA), ma si tratta di casi sporadici.

    • E se non sono “only for” ufficialmente, lo saranno di fatto, quando su ps4 andranno a 720p e su neo a 1080p. E ricordiamo che ps4 (ce lo hanno ricordato per tre anni ogni giorno, i sonari e certi siti sonari spacciati per indipendenti) si ere preferita a Xbox One “per le prestazioni”. Tre anni di vita, ancora meno esclusive, tante belle parole e pubblicità sulla base del nulla. “Eh però ha venduto 40 milioni di console!”, ti dice il sonaro che osserva soddisfatto la sua console. Spenta.

  • Fede

    Una critica così da questo sito per me è un grosso scivolone. Meglio pensare solo a Nintendo, che di suo ha già fin troppi problemi.

    • Diego Inserauto

      Prima di essere appassionati Nintendo siamo consumatori. Io mi aspettavo più concretezza, tutto qui. Non vedo dove possa essere lo scivolone per il sito, Opinioni OpiniOnabili è sempre stata la mia opinione personale, non quello di tutto lo staff di NintendOn, se vai a spulciare episodi vecchi della mia rubrica troverai un’introduzione che lo evidenzia ma che è stato deciso tralasciare sia per motivi estetici, sia perché ognuno che metta la firma in un articolo personale lo fa mettendoci la propria faccia.

  • NicknameAcaso

    Horizon zero dawn é proprio una gran ficata. Fa tanto monster hunter più tattico e basato su consumabili e meno sulla componente action in sé. Spero ci sia tanta customizzazione di armi e armature.
    Della vr non me frega un cazzo.
    Gow penso si fosse già esaurito col 3, che era il pinnacolo tecnico della saga (anche se come gameplay era letteralmente come il 2). Già ascension era sembrato povero e di troppo. Quello che ho visto del 4 mi ha lasciato così. Dovevano scaricare nel cesso kratos e figlio e mantenere il concept del mondo lineare+enigmi+action della saga. Magari tornando un po al primo come rateo enigmi/action ma con tanti più boss.
    Per il resto il nulla, andando a memoria.

    Comunque ricordo 2 anni di smash pedissequamente presente nei direct. XenoX non così spesso ma c’era pure lui più e più volte. La questione annuncio->gioco in tempi brevi si applica magari più al 3ds perché su wiiu lo abbiamo visto più e più volte questo.

    Poi vabbé si sa che alla fine le esclusive vendono relativamente poco e non incidono tanto sulle vendite complessive quindi chissene é solo elitismo della community tutto sto consolewaramento continuo.

    • Diego Inserauto

      Horizon tanta roba.

      • NicknameAcaso

        Horizon + burro di kaz hirai = sony win?

    • Luigi Testone

      “Fa tanto monster hunter più tattico e basato su consumabili e meno sulla componente action in sé. ”

      Ma hai mai giocato a un solo Monster Hunter seriamente?
      Anche io pensavo che era solo action.
      Poi quando mi bloccato mi han detto “ma sei idiota a fare così e cosà a non usare l’oggetto questo e l’armatura e l’arma quella? e poi che set usi scusa?”.
      Anzi mi sembra più action Horizon, parecchio.
      C’è da dire che prima non mi interessava minimamente, ora un po’, ma poco.

      • NicknameAcaso

        Sebbene io non abbia il tempo materiale per fare speedrunning serio su mh, posso dirti che comunque ho dei buoni tempi, e ho solato praticamente qualsiasi cosa sul gioco, pure alcune guild quest al 140.
        Lo dico con cognizione di causa, su mh le abilità e gli strumenti a parte alcuni specifici casi sono più degli extra che dei must. Non é quasi mai la singola abilità che decreta il successo di una missione. E, anche con un set ultraottimale, se non si hanno le capacità tecniche nel combattimento il mostro vince sistematicamente. L’enfasi data a posizionamento, tempi di esecuzione dei colpi, schivate, eventuali parate, hitbox, MOI, eccetera richiede parecchio per essere assimilato. É un livello di profondità tecnica che pochi giochi hanno. Ma se non si gioca in singleplayer ste cose non si notano, il multiplayer é molto più permissimo, li basta colpire nel punto giusto del mostro senza prendersi troppi rischi.
        Horizon invece si basa principalmente sull’uso dell’arco, se si sta ad una distanza di sicurezza e si schiva quando il mostro fa bipbip perché sta per attaccare il combat system si riduce a mirare nella direzione giusta e sparare la freccia/dardo/ecc giusto. É fatto bene per quello che deve fare, ma non é una cosa che richieda centinaia di ore per essere assimilato e applicato.
        É un po come se uno mi chiedesse se aggiungere le schivate ad uno sparatutto lo renderebbe migliore di Bayonetta come action. La risposta é assolutamente no.

  • Vampirolol

    Sony ha capito come fare conferenze. L’anno scorso ha vinto con un remake, un kickstarter e un gioco che, onestamente, ha perso il fascino da quando i titoli indie hanno invaso il mondo dei vg. Ma ha vinto lo stesso, perché lo spettacolo è stato bello.

  • Draco

    Probabilmente la migliore l’ha fatta microsoft, mi ha fatto venir voglia di comprare una one (e poi me l’ha tolta annunciando scorpio).
    Nintendo l’ho chiusa dopo 15 minuti, roba inaudita.

  • Onestamente, la meglio è di MS.
    Nintendo ha un ritmo orrido, almeno con Pokémon.

    • Nonno Limone

      con pokémon mi sono quasi addormentato

  • Drac

    Scusate, ma credo ci sia un errore… Con il “firewatch” citato nell’articolo, intendeva questo?

    http://www.firewatchgame.com/

    Se è quello, allora il gioco è fuori da un pezzo sia per PS4, sia per PC.

  • AyameH2

    Bah, articolo faziosissimo e con delle inesattezze che sì, mi spiace, puzza di rosic lontano in miglio. E lo dice chi ha dato di nuovo fiducia a Nintendo comprando il suo ultimo catorcio.

    ” A volte non vuole nemmeno il gioco, vuole il logo soltanto (vedi BioHazard”

    Biohazard al suo annuncio ha già una DATA e una DEMO, quando Zelda ha mostrato uno straccio di gameplay al suo TERZO E3.

    “Altri titoli nemmeno all’orizzonte: che fine ha fatto Dreams di Media Molecule? Firewatch?”

    Firewatch è uscito a febbraio, sveglia.. Dreams si è visto più e più volte nelle ultme settimane.

    “Tralasciando lo spazio dedicato ai blockbuster terze parti”

    come dire tralasciamo il 90% delle uscite e che sono quelle a far vendere le console e in cui spaziano i più svariati generi, non le esclusive. La generazione dei 16 bit, dei Sonic vs Mario, è finita da un pezzo. Grazie al cielo.

    “E Nintendo? Si è arresa? No, più semplicemente Nintendo ha scelto un’altra strada: quella dell’attenzione verso il consumatore.”

    eh che grande attenzione verso il consumatore lasciare un intero anno di NIENTE.

    “WOW. Ma cosa esce quest’anno?”

    Ti consiglio di guardare più il calendario di uscite (sì anche delle esclusive), e meno le conferenze. Male non fa ed eviti certe figure che fanno scadere il sito. Ma se cerca click facili sparando cose a caso e palesemente di parte certamente raggiunge il suo scopo.

    • Baciock

      Concordo in pieno. Bella conferenza, belle esclusive, ps4 è senza dubbio la vincitrice di questo e3 e ora come ora (secondo me) è una console che merita l’acquisto. Io ci penserò l’anno prossimo dopo che avrò modo di vedere o meglio ancora di provare Horizon, e valutando bene le eventuali offerte. Dispiace dirlo ma davvero quest’anno la situazione Wii U è penosa, la mia viene accesa spesso ma sempre per qualche partita rapida a Smash o Kart, per il resto riprenderà l’attività a pieno regime solo con Zelda (a marzo).

      • AyameH2

        ah ma poi vogliamo parlare di Nioh? Un Souls-Onimusha dal gameplay sopraffino, o di Gravity Rush 2, che si prende il lusso di lasciare fuori dalla conferenza. Ma no, tutti film interattivi, tutti spara spara (cit.), tutti trailer in cg.
        Suvvia anche io amo i giochi Nintendo (meno le sue console e la sua politica), ma un minimo di obiettività me la aspetto anche da un sito di parte. Infatti evito come la peste di rispondere a certi commenti che ho letto qui, fortunatamente c’è anche gente (videogiocatori) con del sale in zucca, e si devono fare sentire. c’è ancora speranza per Nintendo.

    • Shenmue93

      Finalmente un utente oggettivo e non rosicone, grande!!

    • Drac

      In effetti hai ragione.
      Oggi alcuni amici mi hanno già linkato 4 volte questo articolo come “rosik del nintendaro”. 😐

      Purtroppo robe del genere fanno male a tutta l’utenza.

    • Tutto verissimo. Mi mette na tristezza vedere articoli del genere, soprattutto su un blog come questo.

      (Ti abbraccio virtualmente per nickname&Avatar ahah)

  • Jacopo Ben Quatrini

    Ho la sensazione che il “Sony ha vinto l’E3” valga solo nel breve periodo e mi sembra sempre di più che molta gente si stia stancando di questo atteggiamento di rivelare roba che non si sa nemmeno quando arriva.
    Questo tipo di spettacolo non la definirei manco una conferenza è stato uno showcase di titoli buttati lì tanto per dire “ehi guardate che pure noi abbiamo i first party”.
    In questo senso Microsoft è stata molto più concreta nonostante la maggior parte dei giochi che ha presentato non mi interessava (eccezion fatta per scalebound) e anche se criticabile in alcuni punti (praticamente esclusive condivise col PC ) è stata una buona conferenza con giochi concreti e che vedremo probabilmente abbastanza presto.

    Inoltre l’approccio di Nintendo di abbandonare la conferenza classica, secondo me, sul lungo periodo è giusto, funziona, quello che gli manca è la quantità di contenuti e sappiamo bene che è dovuto allo scarso successo di Wii U ma potrebbe benissimo cambiare con NX. Basta vedere cosa hanno fatto con Zelda , non solo hanno rilasciato un trailer che mette hype ma hanno anche mostrato parecchie ore di gameplay per consolidare quell’hype sul lungo periodo (cioè fino all’uscita) se prima potevamo essere dubbiosi ora non abbiamo alcun dubbio su cosa sia questo Zelda (intendo sia in senso positivo che negativo in base a quale opinioni vi siete fatti del gioco ).

    Sicuramente PS4 sta avendo successo grazie agli scivoloni delle concorrenti e alle promesse ancora non mantenute ai giocatori ma siamo sicuri che gli andrà così bene anche con la prossima generazione o addirittura dopo l’uscita di NX e scorpio ? Vedremo se questa politica di rilasciare fumo pagherà o meno. Da giocatore mi auguro di no perchè non voglio essere preso in giro ma non si sa mai , a volte il pubblico fa la scelta meno sensata e la stampa videoludica specializzata , generalmente , tende a compiacere il nuovo padrone di turno (cioè chi domina il mercato).

  • Cero

    Io ho apprezzato molto di più la conference Xbox. Non solo sw, non solo spettacolo ma anche hw e novità. Più da e per gamers. Nintendo spero che spari cartucce pesanti oggi ma non ci credo molto

  • Teomanson

    A me Sony ha onestamente rotto il cazzo. A parte che i primi tre giochi della conferenza erano talmente simili tra loro che mi sembrava di vedere lo stesso gioco per tre volte, ma poi in ognuno ho rivisto degli elementi già visti in The Last Of Us e altre loro produzioni. Sta prendendo tutte le loro IP e le sta sviluppando pompando al massimo la cinematica e la narrativa, peccato che non in tutti i giochi questo funziona e quel God Of War me lo dimostra ancora una volta. Quando sento God Of War la prima cosa a cui penso è azione frenetica e sistema di combattimento profondo e ben studiato, qui invece hanno sacrificato entrambi per renderlo più cinematografico possibile. Io non sono d’accordo e mai lo sarò con questo loro modo di vedere il videogioco, mi dispiace io non voglio guardare un gioco voglio giocarlo. In ogni gioco spuntano fuori elementi visti in The Last Of Us o Uncharted, finanche a snaturare completamente una IP che per carità doveva essere rinnovata ma che aveva degli elementi cardine molto saldi che non andavano storpiati ma bensì evoluti, ciò non è possibile. Molto ma molto meglio Microsoft. E’ come se domani Platinum annunciasse Bayonetta 3 e si rivelasse essere come questo God Of War.

  • Massimo8

    Parole sante.
    Che poi non essendo fanboy nè di Sony nè di Microsoft, penso che la seconda abbia fatto una conferenza degna di questo nome. Sony, come al solito, fuffa e bugie.

    • Fuffa e bugie che finalmente stanno venendo fuori. Lo dicevamo già tre anni fa e non ci hanno ascoltato. Ora saranno costretti a comprare 500 euro (minimo) di nuova console, dopo averne spesi 400 nemmeno qualche mese fa. E mi stupirei del contrario, visto che su mezza Internet da due anni i sonari rompono le palle che loro hanno scelto ps4 e non Xbox One o Wii U (ahah) per le migliori specifiche hardware e le prestazioni. Se così fosse e se sono coerenti, ora che ne esce una ancora migliore dovranno comprare ps4 neo e buttare ps4 ancora in garanzia nel cesso. 900 euro per 4 esclusive in croce, forse anche meno. Complimenti per l’acquisto, eh! 😀 Adesso ringrazino i siti finti-indipendenti, popolati da community IGNoranti, che fanno disinformazione ad hoc, e censurano chi esprime giudizi critici che ostacolino la loro patetica propaganda! 😉

  • sottoscrivo Diegons. grande disamina. se poi posso aggiungere un pensiero: la conferenza di Microsoft è stata davvero troppo sottovalutata, ingiustamente.

  • Ian Linkdevil Love

    tutte le volte che sento gente dire che sony ha vinto non posso che sorridere, un pò perchè zelda ha mandato a casa tutti almeno per me, un pò perche secondo me a parte per due scivoloni la microsoft ha fatto una dei suoi migliori show, mi ha hippato a manetta con forza horizon3(o horizonmotorstorm come lo chiamiamo io e mio padre) e altro, al contrario penso che l’annuncio di scorpio sia un errore come anche i 20 minuti su minecraft.
    detto ciò, è la mia opinione, non si deve pensarla come me per forza, intanto sbavo su bloodstaned tipo il sacro graal xD

logo-bianco

NINTENDON EVENTI

Per la tua pubblicità su NINTENDON.IT

Regolamento Forum - Contatti - Nicer Design

Privacy Policy

Informativa estesa sui Cookie

©2017 NintendOn Tutti i diritti riservati. Tutti i marchi appartengono ai rispettivi proprietari.

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account